Youth. La giovinezza

Paese: Svizzera; Francia; Gran Bretagna; Italia
Anno: 2015
Supporto: DVD

40° nella classifica Bestseller di IBS Film - Drammatico

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ILSanto

    12/04/2017 15:20:14

    La sceneggiatura del film è molto debole e noiosa. Paolo Sorrentino è un pessimo regista. Senza provare alcuna vergona, copia in maniera irritante dal grande maestro Federico Fellini.

  • User Icon

    Mr Gaglia

    18/03/2016 13:21:25

    Paolo Sorrentino era atteso al varco dopo l'Oscar de La grande bellezza. Il rischio maggiore però, che era più che lecito paventare da parte di chi amava il suo cinema ma non era impazzito di gioia dinanzi al suo ultimo lavoro, era quello di ritrovare un Sorrentino ormai divenuto manierista di se stesso. Il trailer del film seminava più di un indizio in tal senso ma, fortunatamente, i trailer non sono i film. Perché il Sorrentino regista è tornato a confrontarsi con il Sorrentino sceneggiatore. Se entrambi avevano deciso di convivere senza intralciare il lavoro dell'altro dando così luogo a ridondanze e compiacimenti oltremisura, in questa occasione l'uno non ha concesso all'altro (e viceversa) più di quanto fosse giusto concedergli. Ne è nato così un film compatto a cui non nocciono neppure le molteplici sottolineature del finale. Perché questa volta il modello del regista di Naples, torna ad essere se stesso, senza più o meno consci confronti con i maestri che, anche quando citati, vengono metabolizzati nel suo universo creativo. Non mancano anche qui personaggi più o meno misteriosi che appaiono e scompaiono e a poter assegnare la valenza simbolica che (si) preferisce. Perché Fred e Mick sono persone che sono state personaggi nella loro vita ma che su questo schermo tornano a presentarsi come persone. Con le loro angosce, con le loro attese, con i loro segreti e, soprattutto, con la consapevolezza di una memoria destinata a perdersi nel tempo come le lacrime del Roy Batty. In tutto ciò, ci si può chiedere, che ruolo viene assegnato alla giovinezza del titolo? Quello di specchio riflettente (e deformante al contempo) di passioni, desideri, fragilità. Su tutto questo e su molto altro ancora Sorrentino torna a trovare la profondità, la leggerezza ma anche la concentrazione che permettono al film di levitare.

  • User Icon

    Giuliano P.

    08/01/2016 15:05:56

    A un (piccolo) passo dal Capolavoro. Chapeau.

  • User Icon

    Sergio27

    23/11/2015 15:18:05

    Il grande Sorrentino colpisce ancora. E in questo caso con un colpo basso, un film sulla vecchiaia, sulle speranze e le prospettive disilluse, sulla visione del futuro mediata dal passato che perde lucidità ed entusiasmo anche guardando la gioventù. Insomma, per animi forti.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

2015 - EFA - European Film Awards Miglior Attore Caine Michael

  • Produzione: Medusa Home Entertainment, 2015
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 118 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS 5.1 HD);Inglese (DTS 5.1 HD)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,40:1
  • Area2
  • Contenuti: dietro le quinte (making of); interviste: intervista a Paolo Sorrentino; trailers; foto; scene inedite in lingua originale