Zohar. La luce della Kabbalah

Curatore: M. Laitman
Editore: Apogeo
Collana: Urra
Anno edizione: 2011
In commercio dal: 10 marzo 2011
Pagine: XLVI-544 p., Brossura
  • EAN: 9788850330003
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 18,90

€ 18,90

€ 35,00

19 punti Premium

Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più

€ 29,75

€ 35,00

Risparmi € 5,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Ludmilla

    24/04/2015 06:59:07

    Lo Zohar ci insegna che 2000 anni prima della creazione del mondo, le lettere erano tenute segrete, e il Santo sia benedetto le contemplava deliziandosene. 22 lettere dell'alfabeto ebraico, vale a dire 22 intelligenze di splendore e amore. Ognuna di esse è come un Maestro, una potenza generosa di cui tutti siamo figli. Prima dell'inizio de tempi, in un luogo che non è luogo, al di là di di ogni comprensione umana, non esisteva nient'altro che la danza delle grandi lettere nella luce originaria, note come pensiero del Padre e della Madre, come manifestazioni del loro amore. Tutto ciò è inimmaginabile e impossibile da descrivere con le parole.

  • User Icon

    Mimmo

    22/01/2015 11:56:31

    Come tutti i testi di Laitman , gira e rigira dice sempre le stesse cose in modo incomprensibile. Davvero un pessimo libro.

Scrivi una recensione

Lo Zohar (Libro dello Splendore) è una fonte senza tempo di saggezza ed è la base della letteratura kabbalistica. Per secoli la kabbala è rimasta nascosta al grande pubblico, che si riteneva non fosse pronta per riceverla. Tuttavia la nostra generazione è stata designata dai kabbalisti come la prima pronta ad acquisire i concetti contenuti nello Zohar.
Scritto con un linguaggio unico e mataforico, lo Zohar arricchisce la nostra conoscenza della realtà ed espande la nostra visione del mondo, ma non va letto in modo classico. Bisogna leggere e riflettere pazientemente e ripetutamente su ogni frase, per cercare di penetrarne il pensiero, per estrarne tutte le sfumature.