Le 10 mappe che spiegano il mondo - Roberto Merlini,Tim Marshall - ebook

Le 10 mappe che spiegano il mondo

Tim Marshall

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Roberto Merlini
Editore: Garzanti
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 4,37 MB
Pagine della versione a stampa: 313 p.
  • EAN: 9788811147923
Salvato in 86 liste dei desideri

€ 11,99

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

«Uno dei più bei libri di geopolitica.»
The Evening Standard

«In un mondo sempre più complesso, caotico e interconnesso, questo libro è una guida utile e concisa.»
Newsweek

Non c'è storia senza geografia

Per comprendere quel che accade nel mondo abbiamo sempre studiato la politica, l’economia, i trattati internazionali. Ma senza geografia, suggerisce Tim Marshall, non avremo mai il quadro complessivo degli eventi: ogni volta che i leader del mondo prendono decisioni operative, infatti, devono fare i conti con la presenza di mari e fiumi, di catene montuose e deserti. Perché il potere della Cina continua ad aumentare? Perché l’Europa non sarà mai veramente unita? Perché Putin sembra ossessionato dalla Crimea? Perché gli Stati Uniti erano destinati a diventare una superpotenza mondiale? Le risposte a queste domande, e a molte altre, risiedono nelle dieci fondamentali mappe scelte per questo libro, che descrivono il mondo dalla Russia all’America Latina, dal Medio Oriente all’Africa, dall’Europa alla Corea. Con uno stile chiaro e una prosa appassionante, Marshall racconta in che modo le caratteristiche geografiche di un paese hanno condizionato la sua forza e la sua debolezza nel corso della storia e, così facendo, prova a immaginare il futuro delle zone più calde del pianeta.

NOTA ALL'EDIZIONE EBOOK
Alcune mappe all'interno del volume sono state ruotate di 90 gradi per permetterne una visualizzazione ottimale anche ai device in bianco e nero e con gli schermi più piccoli.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,2
di 5
Totale 19
5
10
4
5
3
3
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Lou

    17/05/2020 16:33:39

    Un libro di geopolitica “for dummies”. Forse anche troppo.

  • User Icon

    luca

    13/05/2020 16:34:27

    Mi aspettavo più una ricostruzione storica, invece è un trattato di geografia politica: molto interessante ed attuale. Lettura molto interessante... Utile per leggere meglio ciò che quotidianamente succede nel mondo

  • User Icon

    Alessia

    13/05/2020 15:39:10

    Libro ben fatto

  • User Icon

    Roby

    11/05/2020 15:28:00

    Un libro che spiega molto bene la geopolitica mondiale, utile per capire le dinamiche politiche e militari dei giorni nostri

  • User Icon

    GiorgioD

    02/05/2020 16:34:54

    Libro semplice ma molto interessante che aiuta a leggere i fatti del mondo e le politiche dei vari paesi in una prospettiva generale e tenendo conto dei contesti geografici. In effetti il titolo originale (Prigionieri della Geografia) corrisponde molto di più del titolo italiano al contenuto del libro: le mappe ci sono e possono aiutare la comprensione, ma il senso dei discorsi è che le scelte, le politiche e la storia dei vari paesi sono fortemente condizionate dalle loro situazioni geografiche.

  • User Icon

    Matt

    16/04/2020 05:06:53

    La crisi del debito greca tra Germania e Grecia del 2015 spiegata con neutralità come un duello alla pari, senza dire che la Grecia è stata annichilita ingiustamente dall'austerità della Troika; la questione israelo - palestinese idem, non viene menzionato il regime di aparteid e di super-sfruttamento in cui Israele tiene la Palestina; sconfessata la teoria di Max Weber de "L'etica protestante e lo spirito del capitalismo", ritenuta non veritiera. Ma essendo un testo che riesce bene a dare un quadro d'insieme, se lo leggete insieme a "Shock Economy" di Naomi Klein e "Terrorismo occidentale" di Noam Chomsky, merita anche 4 stelle!

  • User Icon

    Alessandro

    22/03/2020 20:50:42

    Il libro è interessante, gli argomenti importanti. ma la traduzione è un disastro...

  • User Icon

    Leti

    24/09/2019 12:03:53

    Questo libro riesce a spiegare con parole semplici argomenti complicati di geopolitica. Nonostante io sia molto ignorante in campo geografico, ho trovato il libro molto scorrevole e facile da comprendere. Ho apprezzato le spiegazioni riguardo alla storia recente, soprattutto perché provengono da una persona esperta in questo campo. Mi ha fatto piacere scoprire la geografia e la politica di luoghi lontani, sui quali non mi sarebbe mai venuto in mente d'informarmi! Non c'è niente che non sia interessante in questo libro!

  • User Icon

    Giacinta

    21/09/2019 06:58:15

    Libro che spiega davvero bene l'attualità e i possibili scenari futuri, mi sembra un libro che dovrebbe essere approfondito da più persone

  • User Icon

    Ale

    10/08/2019 22:01:33

    Ottimo testo ne farò un uso didattico

  • User Icon

    Mattia

    07/03/2019 09:50:15

    Un testo di geopolitica eccellente, adatto a tutti. Lo stile dell’autore è molto scorrevole e aiuta a capire delle situazioni delicate del nostro mondo politico. È da tenere presente che il libro ha già più di 3 anni e gli scenari in geopolitica cambiano in pochi mesi; tuttavia resta ottimo per farsi un’idea più accurata delle zone calde della Terra. Sarebbe utile qualche mappa in più per orientarsi meglio nelle descrizioni.

  • User Icon

    Gabriele Della Torre

    06/03/2019 19:46:58

    Lettura utilissima per capire il mondo in cui viviamo e come la geografia influenza pesantemente i governi delle nazioni.

  • User Icon

    Irma

    19/11/2018 17:14:36

    Ottimo per iniziare ad appassionarsi alla geopolitica. Chiunque come me, ha una memoria soprattutto visiva, ne trarrà beneficio. Se avessi imparato la storia avendo presente anche l'immagine del posto dove gli eventi storici accadevano, adesso ne saprei molto di più. Stile fluido, quasi colloquiale. Da tenere presente anche come regalo.

  • User Icon

    Luca

    23/09/2018 09:15:48

    Un saggio geopolitico per tutti. Una lettura molto semplice e scorrevole, che ti incuriosisce pagina dopo pagina, capitolo dopo capitolo. L'autore spiega come i confini naturali hanno influenzato, e influenzano, le decisioni politiche degli stati di tutto il mondo.

  • User Icon

    Giovanna

    22/09/2018 17:59:30

    Interessante per capire l'attuale situazione geopolitca. Avrei desiderato delle mappe più dettagliate

  • User Icon

    Valeria

    19/09/2018 13:19:47

    Un saggio davvero avvincente che spinge a focalizzarci su elementi come la costruzione arbitraria di confini tracciati sulle mappe che io personalmente non avevo mai considerato. Molto interessante il concetto di confine naturale e artificiale, una cosa che studi a scuola ma capisci nelle sue reali implicazioni solo leggendo questo libro. Decisamente una lettura interessante, scorrevole che ti arricchisce

  • User Icon

    roberto

    15/05/2018 10:44:39

    Eccezionalmente scorrevole e istruttivo, consigliatissimo specialmente a coloro che si illudono di capire il mondo attraverso le parole dei politici e dei media. Unico appunto, che riguarda magari la sola edizione italiana, è che un libro così meritava un formato più grande e cartine geografiche ben più numerose e dettagliate.

  • User Icon

    Claudio

    19/10/2017 08:30:04

    L'unica pecca è che il libro è uscito nel 2015, da noi in Italia solo adesso. Per il resto un grande ritratto del mondo con tutte le possibilità di disastri militari. A parte l'Europa e l'America del Nord, dove probabilmente non succederà nulla e dove i confini geografici sono ben delimitati da anni, in giro per il mondo le occasioni di guerre non mancano: spesso sono proprio i confini che determinano crisi che possono sfociare in guerre. Pensiamo al Medio Orinte dove la diisione fra Stati fu decisa a tavolino da due funzionari, uno francese e uno britannico. In questo modo sono nati tutti gli Stati che fino a cent'anni fa non esistevano. Pensiamo all'Africa, pensiamo al Pakistan, la stessa Corea divisa da un parallelo. A tutto ciò si aggiunge la grande avanzata della Cina che, con grandi investimenti sia in Asia, sia in Africa, sta pian piano soppiantando l'America.

  • User Icon

    luca bidoli

    07/09/2017 20:40:22

    Un ottimo testo, a mio avviso, degno della migliore tradizione saggistica anglosassone, che sa coniugare rigore con la chiarezza espositiva. Che cos'è il mondo? Forse la risposta sta in una mappa del mondo stesso, dove le semplici regole della geografia ( altezza delle montagne, profondità e navigabilità dei fiumi, deserti, risorse idriche o energetiche, pianure, foreste, variazioni climatiche, linee di rifornimento e quant'altro), sono, non da oggi, le coordinate strategiche da sempre, o quasi, perseguite dalle potenze, di varia natura e ideologia, che si sono avvicendate nel corso dei millenni, o dei secoli, ma che sempre hanno avuto a che fare con una variante e discriminate dettata da dove sono e cosa posso fare, in base a semplici coordinate di natura territoriale. Un libro utile e necessario, che ripropone, in una chiave immediata e realistica, non solo il mondo di oggi, ma gli equilibri o le tensioni che da tempi immemorabili, determinano gli scenari politici, economici, strategici del nostro presente ( eredità, spesso scellerate, del nostro ieri), in una prospettiva tanto aperta alla suggestione del possibile, quanto ancorata a quella del reale. Un buon testo, quindi, la cui lettura si consiglia e si raccomanda, anche con le punte o pagine da doccia fredda, molto salutare, a mio modesto avviso, sugli abbagli e fraintendimenti, anche in casa nostra, sulla "primavera araba" . Un monito da ricordare, ma che purtroppo, credo, resterà, da noi, per lo meno, inascoltato.

Vedi tutte le 19 recensioni cliente
  • Tim Marshall Cover

    Tim Marshall, giornalista inglese, è stato per trent’anni corrispondente estero della BBC e di Sky News, inviato di guerra in Croazia, Bosnia, Macedonia, Kosovo, Afghanistan, Iraq, Libano, Siria, Israele. I suoi articoli sono apparsi sul «Times», il «Sunday Times», il «Guardian», l’«Independent». È fondatore e direttore del sito di analisi politica internazionale thewhatandthewhy.com. Tra i suoi libri pubblicati in Italia ricordiamo Le 10 mappe che spiegano il mondo (Garzanti, 2017), I muri che dividono il mondo (Garzanti, 2018), Le 100 bandiere che raccontano il mondo (Garzanti, 2019). Approfondisci
Note legali