L. A. Confidential. Con Segnalibro

James Ellroy

Traduttore: C. Oliva
Editore: Mondadori
Collana: Oscar 451
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
Pagine: 540 p.
  • EAN: 9788804685289
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
I sapori e le atmosfere della Los Angeles del dopoguerra. Pornografia, corruzione, lotte tra gang rivali, terrificanti omicidi che investono le vite delle vittime tanto quanto quelle dei carnefici, ai confini della legge.

€ 12,32

€ 14,50

Risparmi € 2,18 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 13,78 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Rossano Garibotti

    01/11/2018 10:15:15

    Come qualcuno ha scritto, questo non è un semplice noir. La lettura risulta, per il genere, anche insidiosa e del tutto soddisfacente perchè, visti gli intrecci e la grande quantità di personaggi occorre impegnarsi. Alla fine la sensazione è quella di aver letto un romanzo monumentale, forse il migliore del genere noir. Ambientato nella Los Angeles degli anni '50, il romanzo descrive alla perfezione, direi con un'attenzione e precisione maniacale, l'intreccio di storie criminali e sordide, frammiste alla ricerca di una giustizia ora assoluta ora personale, tra la Polizia, i Media e la Società in generale. I tre protagonisti, tutti e tre poliziotti - pur di diverso livello - sono descritti e raccontati come fossero scolpiti nella pietra. I colpi di scena veri e propri sono riservati all'ultima parte del libro; l'intreccio che li precede è eccellente. Un grande romanzo.

  • User Icon

    Giulio

    19/04/2018 14:27:41

    Grande noir! Ellroy dipinge tre personaggi perfetti, con le loro pulsioni e contraddizioni. il tutto con un amarezza di fondo di cui non si riesce a fare a meno. il messaggio è chiaro fin dalle prime pagine: il male vince sempre, perché è la parte dell'essere umano che, repressa da una società buonista come quella americana, quando fa capolino prende inevitabilmente il sopravvento. lo scenario degli anni '50 poi è incredibilmente accattivante. Un intreccio complesso fatto di eventi epici e colpi di scena da godersi fino all'ultima parola.

Scrivi una recensione