Adagio (Japanese Edition) - SHM-CD di Tomaso Giovanni Albinoni,Luigi Boccherini,Johann Pachelbel

Adagio (Japanese Edition)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: SHM-CD
Numero supporti: 1
Etichetta: Universal
Data di pubblicazione: 1 aprile 2016
  • EAN: 4988005689740

€ 55,90

Punti Premium: 56

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Tomaso Giovanni Albinoni Cover

    Compositore e violinista. Di famiglia colta e agiata, praticò la musica come dilettante; visse quasi ininterrottamente a Venezia. Dei suoi 48 melodrammi non rimangono che una ventina di arie e i libretti, mentre quasi per intero si conosce la sua produzione strumentale, comprendente 9 raccolte a stampa, delle quali 5 di sonate a tre, da camera e da chiesa, e 4 di sinfonie o concerti a cinque. Con questi ultimi A. si inscrive, in posizione minore ma con una sua spiccata originalità, accanto a Vivaldi e ai due Marcello, nella grande fioritura del concerto strumentale veneziano settecentesco, inaugurata appunto dalla sua raccolta di Sinfonie e concerti a cinque op. 2 (1700). Gli è particolarmente congeniale la forma del concerto d'assieme per archi, ma sperimenta non di rado anche il concerto... Approfondisci
  • Luigi Boccherini Cover

    Compositore e violoncellista. Fratello dei ballerini giovanni gastone, affermatosi poi come librettista (La secchia rapita per Salieri, Il ritorno di Tobia per Haydn), maria ester, sposa al coreografo Onorato Viganò, da cui nacque Salvatore, e anna matilda, fu allievo del padre Leopoldo, contrabbassista, e di D.F. Vannucci, maestro di cappella a Lucca; in seguito fu mandato a Roma per concludervi gli studi.La carriera concertistica e le vicende biografiche. Iniziò giovanissimo la carriera concertistica, non solo a Lucca, dove venne nominato primo violoncello alla cappella palatina, ma anche in altre città, particolarmente a Vienna. Fra il 1761 e il '66 compose i primi 6 quartetti, gli oratori Il Giuseppe riconosciuto e Gioas, re di Giudea, la cantata profana La confederazione dei Sabini a... Approfondisci
  • Johann Pachelbel Cover

    Organista e compositore tedesco. Dopo gli studi a Norimberga, fu organista a Vienna e in diverse città e corti tedesche. Virtuoso fra i più noti in Europa, compose elaborazioni di corali, variazioni, fantasie, toccate, fughe, ciaccone e suites per organo e clavicembalo; 6 partite per due violini e basso continuo; mottetti e cantate sacre. Le sue composizioni per organo, che risentono l'influsso della scuola italiana, specie nella cantabilità delle linee melodiche e nella semplicità armonica, rinvigorirono la tradizione tedesca del corale elaborato. Interessanti anche le suites per clavicembalo (1683), che per la disposizione progressiva delle varie tonalità in cui furono scritte (do maggiore, do minore, re maggiore, re minore ecc.) precorrono il bachiano Clavicembalo ben temperato. Approfondisci
Note legali