Africa - Vinile LP di John Coltrane

Africa

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: John Coltrane
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Waxlove
Data di pubblicazione: 28 febbraio 2020
  • EAN: 8055515231595

€ 13,90

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Disponibile dal 28 febbraio 2020
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Edizione in vinile
Registrate il 24 giugno 1958 al Van Gelder Studio di Hackensack, New Jersey, queste sessioni (ad eccezione del bonus "Once In A While") presentano composizioni originali di Wilbur Harden (noto soprattutto per il suo lavoro con Yusef Lateef e John Coltrane) e del trombonista Curtis Fuller (noto soprattutto per il suo lavoro con i Jazz Messengers di Art Blakey e per l'apparizione nel classico album Blue Trane). Il 32enne John Coltrane aveva appena registrato Blue Train un anno prima ed è interessante ascoltare il suo stile estendersi, in quella transizione musicale che dal rigoroso hard bop lo avrebbe pian piano portato allo stile rivoluzionario del leggendario Giant Steps.
  • John Coltrane Cover

    Sassofonista statunitense di jazz (sax tenore e sax soprano). Impresse una svolta decisiva al jazz successivo al bop di Charlie Parker. Dopo avere suonato l'alto nel '49 nell'orchestra di Dizzy Gillespie, nel '51 fu al sax tenore nel piccolo complesso di Gillespie, rivelando già quella sonorità urlata e risonante che aveva maturato in precedenti esperienze nel rhythm and blues. Nel '53 suonò con Johnny Hodges e dal '55 con Miles Davis: e qui, dopo un'ossessiva esplorazione delle possibilità armoniche e attraverso le «sheets of sound» o «strisce sonore» costituite da brevissime note, trovò nella modalità la chiave risolutiva per la trasformazione sonora del materiale di base, liberando l'improvvisazione (anche seguendo le indicazioni offerte da George Russell e Ornette Coleman) dai limiti strutturali... Approfondisci
Note legali