Agnese, una Visconti - Adriana Assini - ebook

Agnese, una Visconti

Adriana Assini

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,51 MB
Pagine della versione a stampa: 319 p.
  • EAN: 9788885746114
Salvato in 18 liste dei desideri

€ 4,99

Punti Premium: 5

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Sul finire del Trecento, a Milano governa Bernabò Visconti. Uomo dalla personalità magnetica, sa unire a una perenne sete di espansione l'amore per i suoi tanti figli, fra i quali Agnese è la prediletta. Per lei, che gli assomiglia nel volto e ancora di più nell'animo, predispone un avvenire radioso, sposandola al giovane Gonzaga, futuro Signore di Mantova. Ma nell'incantevole città dei laghi i sogni hanno vita breve. Creatura indomita e fierissima, Agnese si rivela presto una spina nel fianco del consorte, rifiutandosi di vivere secondo regole e principi che le vanno stretti. Colpita da un susseguirsi di fatti tragici, fra battaglie perse e una passione travolgente, sfiderà a viso aperto le convenzioni dell'epoca e i nemici in carne e ossa, senza paura di mettere a repentaglio la sua stessa sorte. Una storia di emozioni forti, che testimonia quanto fosse pericoloso, in quello scorcio di secolo, essere una donna sola e battersi per le proprie idee.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 5
5
5
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    carezzedicarta blog

    18/05/2020 04:46:20

    Agnese Visconti è la figlia di Bernabò Visconti, potente ruvido padrone di Milano. Poco più che bambina va in sposa a francesco Gonzaga, ancora imberbe ma futuro signore di Mantova. il matrimonio è deciso , e nulla può far tornare indietro la decisione di Bernabò, neanche l'amore per quella figlia a lui così somigliante e da lui tanto amata.Agnese è una Visconti , nulla teme,e nulla la piega, nè una corte malevola che la vede sempre come una estranea, nè un marito meschino , avido, violento e opportunista.Questa sua indole la porterà a vivere in solitudine, a condurre una vita infelice, fin verso un profondo baratro. In bilico tra una morte dell'anima e una vita vuota , Agnese trova l'amore, quello vero , quello che la fa palpitare, innamorandosi di un uomo,cavaliere di animo e di aspetto. troppo cara pagherà questa felicutà. Un romanzo storico vibrante e appassionate,che conduce il lettore attraverso gli intrighi, la crudeltà, i complotti e gli sfarzi di quell'epoca, un romanzo che fa commuovere per il triste ed ineluttabile destino di Agnese, che fa fremer per il suo amore cavalleresco, che fa odiare senza riserve le figure crudeli che l 'hanno circondata.Bellissimo. Sul blog un approfondimento.

  • User Icon

    Felicia

    11/05/2020 19:40:43

    Nascere donna da una famiglia nobile e potente, tra il Medioevo e il Rinascimento, era quasi sempre garanzia di vita difficile e infelice. Solo una targa ricorda Agnese Visconti a Mantova, in piazza Pallone. Orgogliosa e bella Agnese, questo romanzo, ben scritto e appassionato, prova a renderle giustizia.

  • User Icon

    Marina

    11/12/2018 05:26:36

    Romanzo storico documentatissimo, stupendo nella sua scenografica inventiva, limpido e insieme sontuoso nella scrittura, poetico e delicato nell'espressione dei più appassionati sentimenti, la nuova opera narrativa della scrittrice e pittrice romana Adriana Assini si legge centellinandolo, capitolo dopo capitolo, con la speranza di non terminarlo troppo presto, eppure con un ardore per così dire catartico, che segue da presso (e quasi di corsa) i protagonisti fino alle ultime righe dell'ultima pagina, fino all'annunciata drammatica conclusione. Chiuso il libro, si rimane con un solo desiderio: quello di riprenderlo dall'inizio per immergersi nuovamente in un grandioso "teatro", dove immaginazione e realtà hanno raggiunto un perfetto grado di fusione.

  • User Icon

    Giusj

    23/09/2018 16:30:40

    Questo libro mi ha trafitto il cuore, mi ha conquistata e fatta innamorare, avevo già conosciuto la Assini con Le rose di Cordova che avevo amato immensamente e questa è stata una conferma, anzi dirò di più, ha anche superato le mie aspettative. Mi ha letteralmente fagocitata al suo interno facendomi bruciare sulla pelle le emozioni di Agnese, rendendomi talmente partecipe da provare un legame profondo con la protagonista.

  • User Icon

    Imma

    20/09/2018 15:14:46

    Unica la scrittura della Assini, ampollosa ma scorrevole, così come unica è la figura di Agnese Visconti. Donna forte e caparbia, non rinnega il suo nome e le sue ragioni anche a costo di soffrire.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
Note legali