Editore: Feltrinelli
Edizione: 42
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 1 ottobre 2013
  • EAN: 9788807883750
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 4,86

€ 9,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    hlovecraft

    24/09/2018 12:48:53

    L'alfa, l'alif, l'A latina, il glifo cornuto dell'antico egizio, l'Adam, la potenza del numerabile, il principio delle cose e, in questo racconto di Borges, il mistero che si cela dietro l'apparenza del banale. In un sottoscala qualsiasi di una casa qualsiasi si disvela chiarissima la visione del mondo sub specie eternitatis, il punto di vista eterno e immutabile dell'onnisciente.

  • User Icon

    Domenico

    19/09/2018 13:56:31

    Un consiglio, spassionato e appassionato: fatevi del bene, leggetelo. Ogni storia è un libro. Di tutti questi racconti, splendidi, io amo particolarmente quello dei due teologi, ambientato, in parte, nell'antica Aquileia paleocristiana, ma anche il primo, "L'immortale" racchiude pagine di potente forza epica e di grande suggestione. L'Aleph, da leggere specularmente con l'altro grande libro di Borges, "Finzioni". Un ottimo inizio, per poi perdersi tra le altre opere di questo grande autore. Vale il motto: "Quando penso che avrò libri così da leggere,so che potrò essere ancora felice". Borges, per me, è una delle forme della felicità e vitalità della letteratura, non si può non leggerlo.

  • User Icon

    Nasten'ka Margot

    31/08/2018 14:42:52

    Borges fa un uso prezioso del linguaggio come nessun altro, ti butta in un gioco di specchi labirintico da cui io penso non sarei mai uscita di mia spontanea volontà. Ho avuto l'impressione che non fosse un autore, ma piuttosto un miscelarsi di mille voci diverse e al contempo armoniose nella sintesi. Mi ha lasciata confusa e felice come se dopo 18 anni di vita mi avessero detto che aprendo di più gli occhi posso vedere un colore nuovo.

  • User Icon

    Francesca

    01/02/2018 09:34:37

    Genio assoluto. Da leggere per sentirsi affascinati e quasi ipnotizzati dalla scrittura misteriosa e dall'immensità della cultura di Borges.

  • User Icon

    furetto60

    25/10/2016 12:11:24

    Prima raccolta di racconti alcuni dal risultato eccellente, altri meno (Abenjacàn il Bojarí, L'Aleph) e questi ultimi appesantiscono l'insieme che, nel complesso, risulta spesso noiosetto ed inferiore al successivo Finzioni.

  • User Icon

    Hush

    28/06/2016 00:54:41

    Una raccolta di racconti che sono molto più di questo. Piccole perle scritte, è vero, in modo labirintico ma che racchiudono una forza e un bagaglio culturale ineguagliabili. Molte le citazioni ad altre opere, note o meno, molti gli intrecci e altrettante le sorprese. Bisogna leggerlo in un momento di quiete e concentrazione, ma ne vale decisamente la pena.

  • User Icon

    Raniero

    14/07/2015 08:40:10

    Non discuto l' estro incredibile di Borges, quanto la traduzione italiana presente in questa edizione. IL TRADUTTORE NON POTEVA INSERIRE DELLE NOTE PER SPIEGARE LE NUMEROSE LOCUZIONI LATINE ED INGLESI PRESENTI NEI VARI RACCONTI? Non mi pare sensato che, per gustarsi appieno codesto libro, uno debba conoscere Latino e Inglese, oppure ricorrere a traduzioni fai da te.

  • User Icon

    luca bidoli

    11/03/2015 17:50:40

    Un consiglio, spassionato e appassionato: fatevi del bene, leggetelo. Ogni storia è un libro. Di tutti questi racconti, splendidi, io amo particolarmente quello dei due teologi, ambientato, in parte, nell'antica Aquileia paleocristiana, ma anche il primo, "L'immortale" racchiude pagine di potente forza epica e di grande suggestione. L'Aleph, da leggere specularmente con l'altro grande libro di Borges, "Finzioni". Un ottimo inizio, per poi perdersi tra le altre opere di questo grande autore. Vale il motto: "Quando penso che avrò libri così da leggere,so che potrò essere ancora felice". Borges, per me, è una delle forme della felicità.

  • User Icon

    Aleph

    26/10/2014 07:31:24

    Sono di parte. Ma è un libro che mi ha particolarmente influenzato. Scrittura labirintica e monumantale. Consigliatissimo.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione