Aléxandros. Vol. 1: Il figlio del sogno.

Valerio Massimo Manfredi

Editore: Mondadori
Edizione: 2
Anno edizione: 2002
Formato: Tascabile
In commercio dal: 4 giugno 2002
Pagine: 262 p.
  • EAN: 9788804509684
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,67
Descrizione

Chi era veramente Alessandro, il giovane re macedone che, nel IV secolo a.C., concepì il disegno della conquista del mondo intero, per poi morire, come Cristo, all'età di trentaré anni? «Il figlio del sogno» ci narra di un uomo che fu considerato un dio, dei suoi sogni ardenti, delle passioni violente che lo consumarono fino a distruggerlo. E ci svela anche una Grecia mai vista, una civiltà che, pur nota, ci appare oggi sconosciuta e affascinante.

€ 5,67

€ 10,50

6 punti Premium

€ 8,92

€ 10,50

Risparmi € 1,58 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessandro

    16/09/2018 08:59:01

    Alessandro Magno è stato uno dei comandanti più grandiosi di tutti i tempi. E questa trilogia, in modo semplice e allo stesso tempo dettagliato, ripropone le sue grandi gesta. Questo primo volume tratta, in modo entusiasmante e intrigante, la sua giovinezza e i suoi primi momenti come sovrano. Le prime avvisaglie del suo genio, il suo ruolo a Cheronea, la rapidità con cui schiaccia le rivolte seguite alla morte del padre e i diversi incredibili momenti che compongono la sua vita leggendaria, come l’incontro con Diogene o quando domò Bucefalo. Tutte cose che colpiscono il lettore. Ma Manfredi va oltre il mito di Alessandro. Ne delinea il carattere, la formazione, le amicizie, i sogni, i disagi... Sicuramente è un’opera (e una trilogia) ricca di momenti intensi ed epici, commoventi, alcuni perfino divertenti, all’interno di una trama molto scorrevole. Come dice anche il titolo del libro, Alessandro è il figlio di un sogno. Destinato a portare avanti la volontà di suo padre. L’autore, infatti, nell’illustrare l’epoca ci parla del grande lavoro di Filippo II per rendere la Macedonia una grande potenza. Una potenza tale da attirare l’attenzione e l’inimicizia di Atene. Per quanto Alessandro sia eccezionale, quindi, ci sono molti altri personaggi degni di considerazione, straordinari, ben caratterizzati, unici e intriganti. Ovviamente parliamo di Re Filippo, di sua moglie Olimpiade, gli amici e futuri generali di Alessandro, sua sorella Cleopatra, lo zio Alessandro d’Epiro e non so perché sono rimasto molto colpito da Leptine. Sebbene si tratti di un romanzo, storicamente è abbastanza attendibile (tenendo conto che non è assolutamente un saggio). Lo definirei emozionante, soprattutto per chi, come me, ha sempre adorato il grande conquistatore macedone.

  • User Icon

    barbagianni39

    11/09/2013 18:18:08

    Manfredi riesce a rendere la storia entusiasmante. Il libro, anzi, la trilogia, pur romanzando la storia si attiene a fatti e personaggi realmente accaduti e vissuti. Accurata anche la ricerca di usi e costumi dell'epoca. Libro da non perdere e da far leggere anche ai bimbi un po' grandicelli, diciao sui 12-13 anni.

  • User Icon

    Francesca

    15/11/2011 20:04:51

    Non me lo sarei mai aspettato, invece la trama è intrigante e travolgente, superate le prime pagine è difficile "staccarsi" dal libro. Attenzione: non è un trattato storico, bensì un romanzo! L'ho trovato molto coinvolgente.

  • User Icon

    Andrea

    27/02/2011 16:28:44

    Trama intrigante, personaggi meravigliosi e ricchi di umanità. Un ottimo esempio di come la storia non sia solo quella scritta nei libri di scuola. Anche stavolta Manfredi ha fatto centro!

  • User Icon

    simo

    30/06/2010 13:17:12

    Un libro fantastico che presenta la figura di Alessandro oltre come condottiero come essere umano. Consiglio a tutti la lettura dell'intera trilogia.

  • User Icon

    Luca

    27/05/2009 23:43:36

    Buon romanzo Non mi convince molto il modo di scrivere di Manfredi, forse troppo teatrale e "pomposo". E anche in questo caso (è il 3° romanzo che leggo di Manfredi) non sono riuscito ad "affezzionarmi" appieno al protagonista. Cmq un buon affresco ella vita di uno dei personaggi più importanti della storia dell'umanità

  • User Icon

    Piero

    26/05/2008 16:05:01

    La bravura di Manfredi non la scopro certo io, oggi. Superlativo per quel che riguarda il racconto inteso come "romanzo". Anche se forse questo primo volume della trilogia in alcune parti è alquanto noioso, visto che la parte più entusiasmante della vita di Alessandro non è certo la fanciullezza e/o la pubertà. Purtroppo però il rigore storico viene molte volte piegato alle "esigenze del copione", per poter rendere tutto più romantico e avventuroso. E questo, secondo me, fa perdere parecchi punti alla valutazione complessiva dell'opera. Ma d'altra parte il testo si presenta, appunto, come un romanzo e non come una biografia. Anche se io non condivido e credo che le due cose, considerata anche la bravura dello scrittore, avrebbero potuto benissimo convivere insieme senza togliere nulla all'esaltazione del "personaggio" Alessandro. Il più grande condottiero che abbia mai calpestato il suolo terrestre.

  • User Icon

    Alessandro

    25/05/2008 22:56:51

    Molto ben scritto e piacevole. La fedeltà alle fonti, senza necessariamente scadere nel leggendario ad ogni pagina, lo rendono una lettura senz'altro da non perdere.

  • User Icon

    Tiziano

    02/03/2008 01:01:46

    Eccelso, non ci sono altre parole per una amante della storia romanzata come me!!!

  • User Icon

    luca

    17/12/2007 21:48:47

    La nascita di Alessandro,il rapporto con la madre Olimpiade e il padre Filippo II di Macedonia, le prime campagne militari, la distruzione di Tebe e la successiva partenza per l'Asia,dove l'attende una grandiosa avventura..è l'inizio di una leggenda!

  • User Icon

    orys

    02/10/2007 13:01:40

    si puo dire tante cose perfino di essere accanto a lui (il grande)non hò parole per deffinire un libro di una elevata scrittura.grazie di esistere mr.manfredi valerio m.

  • User Icon

    Tarik

    16/03/2007 15:39:59

    IL libro di Manfredi mi capitato tra le mani per caso ed è incredibile come sia piacevole, fluido e talmente avvincente che ho finito la trilogia in una settimana e li ho pure riletti.è un romanzo storico che consiglio a tutti

  • User Icon

    Blizzard

    29/07/2006 18:27:13

    Stupendo...non si può dire il contrario!!! E' straordinario come Valerio M.Manfredi riesce sempre a raccontarti importanti avvenimenti storici inserendoli in una cornice inventata così avvincente e capace di catturare l'attenzione del lettore senza trascurare la storia in se...

  • User Icon

    carlo

    25/05/2006 15:20:07

    Che dire? Già dalle primissime pagine si capisce quanto bravo sia l'autore...(ed era il suo primo libro che leggevo!) Le vivide suggestioni, le atmosfere antiche e lo stile davvero eccezionale ti rapiscono e ti riportano indietro di oltre duemila anni. Le prime 50-100 pagine sono a parer mio stupende, mi hanno letteralmente rapito, il resto scorre come un bel romanzo storico. Volevo sottolineare l'abilità dell'autore nell'utilizzo di una forma italiana accurata ed elegante che mai però eccede in ostentazione letteraria...come si vede che una volta tanto un bel romanzo non è tradotto ma scritto da un autore italiano! Consigliato!

  • User Icon

    Newe

    06/04/2006 16:49:09

    E' un libro ben scritto ed avvincente. Valerio Massimo Manfredi è uno storico eccezionale ed è un piacere leggere le sue opere o, semplicemente, starlo ad ascoltare.

  • User Icon

    Barsine

    28/02/2006 20:56:48

    Che dire..... sono rimasta assolutamente senza parole. Un vero capolavoro, non ci sono parole per descriverlo. Posso solo dire che mi è sembrato di camminare a fianco di Alessandro per le vie della grecia antica.

  • User Icon

    Matteo

    30/01/2006 15:27:12

    Gli studi dello storico/scrittore Manfredi esaltano le qualità di un uomo che nel passato è stato autore di incredibili gesta: Alessandro il Macedone. Un libro assolutamente eccezionale che merità tutto il successo che ha avuto. Un unico mio personalissimo appunto riguarda il trattamento di alcuni episodi del libro (ad esempio la morte di Filippo) che, rispetto al resto, denotano una apparente superficialità nel racconto.

  • User Icon

    Fabrizio

    21/10/2005 10:51:31

    Buon libro, non eccezionale ma vale la pena. Per quanto riguarda l'incontro con Diogene, non si sa molto di certo sulla vita del filosofo, ma ci sono numerosi aneddoti. Uno di questi è proprio quello che Manfredi riporta nel libro. Riporto un brano della biografia di Diogene tratto da Wikipedia: La storia narra che Alessandro, affascinato dalla possibilità di incontrare faccia a faccia il famoso filosofo (nella sua vasca), chiese se non ci fosse qualche desiderio che avrebbe potuto esaudirgli. Diogene gli rispose di non frapporsi tra lui e il sole, al che Alessandro replicò: "Se non fossi Alessandro, sarei Diogene".

  • User Icon

    Franco

    11/10/2005 23:19:26

    Mi è piaciuto molto, avvincente fino all'ultima pagina. Solo un'appunto all'autore, un particolare che stona con tutto il libro e cioè l'incontro di A. con Diogene (pag.152) in cui confida a Callistene : "E credimi, se non fossi ciò che sono, se non fossi Alessandro, vorrei essere Diogene". Mi sembra una forzatura, quasi che il peso della politica fosse già eccesivamente gravoso per il giovane A. E' forse da leggersi come il punto di vista dell'autore. O il tentativo di umanizzare A. per renderlo più adatto al lettore di oggi. Sarebbe bello leggere una sua risposta in merito.

  • User Icon

    frincy

    05/09/2005 14:07:29

    io credo k qst libro sia fantastico!!infatti fin dalla prima parola............mi sn addormentata!!!!!!!!!!wow...esaltante!

Vedi tutte le 36 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione