copertina

Amedeo Nazzari. Un divo italiano per il cinema italiano

Giuseppe Gubitosi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Il Mulino
Anno edizione: 1998
In commercio dal: 16 ottobre 1998
Pagine: 152 p.
  • EAN: 9788815067142

25° nella classifica Bestseller di IBS Libri Cinema, musica, tv, spettacolo - Cinema, televisione e radio - Singoli attori e interpreti

€ 5,02

€ 9,30
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

La figura divistica di Amedeo Nazzari è sempre stata fortemente radicata nell'immaginario del pubblico italiano, ed ha attraversato indenne e sempre fedele a se stessa una lunga stagione cinematografica, dagli anni '30 alle "partecipazioni straordinarie" degli anni '70. Durante il fascismo ha incarnato il modello dell'uomo forte e leale, dotato di un grande senso del dovere e amor di patria, capace di riassumere nella sua maschera virile le qualità dell'"italiano nuovo" che il regime voleva costruire. Nel dopoguerra i suoi film furono considerati dalla critica come "film di cassetta" rinunciando a cogliere in Nazzari e nei suoi personaggi i tratti profondi di un'identità italiana popolare ma autentica.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 2
5
2
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    S.A.

    24/10/2011 21:32:08

    Ottimo libro che ripercorre interamente la carriera di uno dei più grandi divi degll'anteguerra. Nazzari è stato sicuramente uno degli artisti più interessanti perchè ha aiutato a fornire agli italiani stessi un'immagine in cui identificarsi, l'immagine dell'"italiano", con il suo senso morale, i suoi valori, la sua generosità, la bontà d'animo, l'attaccamento ai figli e alla patria e via dicendo. Questo libro ha il pregio dunque di inserire la carriera di Amedeo Nazzari nel contesto storico percorrendo tutto l'arco della sua carriera, dagli inizi nel cinema nella metà degli anni 30 fin quasi agli anni 80; vengono analizzati i film più importanti e vengono rilevate le interessanti caratteristiche del personaggio "Nazzari". Infine, davvero un ottimo volume.

  • User Icon

    Massimiliano Scio'

    05/11/2000 21:09:33

    Nel 1939 una nota rivista di cinema chiese ai suoi lettori di votare l'attore piu' bravo. Risulto al primo posto AMEDEO NAZZARI seguito da FOSCO GIACHETTI e VITTORIO DE SICA. Negli anni a venire GIACHETTI divenne un apprezzato attore teatrale e televisivo,DE SICA famossimo attore e regista. Il primo divenne in assoluto l'attore piu' amato. 112 films dal 1935 al 1978 piu' di 90 come attore protagonista,Nazzari s'impose per la sua fierezza ed il suo stile recitativo. Negli anni trenta fu "LUCIANO SERRA PILOTA" a dargli il successo,negli anni 40 "LA CENA DELLE BEFFE" e negli anni 50 i film del filone matarazziano(dal nome del regista che li diresse). Ma come giustamente ricorda la figlia Evelina Amedeo Nazzari e' famoso non solo per i film strappalacrime ma anche per quelli come "Processo alla citta" per citarne uno. Gentiluomo nei suoi films e nella vita privata,di cui l'attore era giustamente geloso. Quando la sua stella comincio' ad appannarsi verso la fine degli anni 60 qualcuno gli propose film volgari,ma lui fiero e dignitoso li rifiuto'. L'autore ci guida alla scoperta di un attore a tutto campo e di un uomo di sani principi.

Note legali