Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Img Top pdp Film
Salvato in 47 liste dei desideri
attualmente non disponibile attualmente non disponibile
Info
L' amore ha due facce
9,99 €
DVD
Venditore: IBS
+100 punti Effe
9,99 €
ora non disp. ora non disp.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,99 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,99 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
L' amore ha due facce di Barbra Streisand - DVD
L' amore ha due facce di Barbra Streisand - DVD - 2
Chiudi

Descrizione


Docente di letteratura romantica all'università di New York, bruttina ma intelligente, intreccia una relazione con un collega matematico, all'insegna dell'amore platonico.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

The Mirror Has Two Faces
Stati Uniti
1996
DVD
8013123031204

Informazioni aggiuntive

Sony Pictures Home Entertainment, 2013
Universal Pictures
103 min
Italiano (Dolby Digital 5.1);Spagnolo (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Francese (Dolby Digital 5.1);Tedesco (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
Italiano; Inglese; Spagnolo; Francese; Tedesco; Arabo; Portoghese; Olandese; Ceco; Danese; Finlandese; Greco; Ebraico; Hindi; Ungherese; Islandese; Norvegese; Polacco; Svedese; Turco
1,85:1
trailers; filmografie; dietro le quinte (making of)

Valutazioni e recensioni

4,42/5
Recensioni: 4/5
(19)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(13)
4
(2)
3
(3)
2
(1)
1
(0)
Dora
Recensioni: 3/5

Film carino con una bella parte per Lauren Bacall.

Leggi di più Leggi di meno
Manuela
Recensioni: 5/5

Questo film è veramente strepitoso sotto tutti i punti i vista : attori, musica, interpretazione. Non è mai noioso anzi la trama è molto fluida e si è molto curiosi sulla fine del film. Parla dell'amore veramente platonico di due professori che si sposano pur di non rimanere da soli e diventano molto amici. Barbra Streisand è molto scialba e insignificante nel suo aspetto, ma quando decide di cambiare il suo look, di andare in palestra per tenersi in forma, il brutto anatroccolo si trasforma in uno splendido cigno. E il suo avvenente marito la guarda con occhi diversi. Riuscirà a conquistare il suo cuore e a farsi notare? Dato che per un banale litigio Barbra ha abbandonato il tetto coniugale andando di nuovo dalla mamma a leccarsi le ferite? Un particolare di questo film che si evidenzia è la semplicità dei due protagonisti, dell'amicizia sincera e senza sotterfugi..ma si sa l'amore alla fine trionfa sempre.

Leggi di più Leggi di meno
scalmanata66@gmail.com
Recensioni: 5/5

Una delle mie commedie preferite, per nulla scontato. Nonostante siano passati anni dall'uscita del film è tuttora assolutamente attuale; la Streisand è eccezionale sa coniare regia e recitazione.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,42/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(13)
4
(2)
3
(3)
2
(1)
1
(0)

Conosci l'autore

Barbra Streisand

1942, New York

Propr. Barbara Joan S., cantante, attrice, produttrice e regista statunitense. Cantante di successo, esordisce sul grande schermo nel musical Funny Girl (1968, Oscar) di W. Wyler che oltre a evidenziarne le doti canore, ne esalta l'eclettismo e la vitalità interpretativa, aprendole la strada di una brillante carriera. Seguono ruoli importanti in film eterogenei: è la giovane vedova che tenta di sedurre uno scorbutico W. Matthau nel musical Hello, Dolly! (1969) di G. Kelly, l'ebrea comunista innamorata di un intellettuale nell'agrodolce Come eravamo (1973) di S. Pollack, la collega di una star in declino nel drammatico È nata una stella (1976) di F. Pierson, la prostituta nevrotica accusata d'omicidio nell'intenso Pazza (1987) di M. Ritt. Il forte carisma, la bruttezza ostentata dal profilo...

Barbra Streisand

1942, New York

Propr. Barbara Joan S., cantante, attrice, produttrice e regista statunitense. Cantante di successo, esordisce sul grande schermo nel musical Funny Girl (1968, Oscar) di W. Wyler che oltre a evidenziarne le doti canore, ne esalta l'eclettismo e la vitalità interpretativa, aprendole la strada di una brillante carriera. Seguono ruoli importanti in film eterogenei: è la giovane vedova che tenta di sedurre uno scorbutico W. Matthau nel musical Hello, Dolly! (1969) di G. Kelly, l'ebrea comunista innamorata di un intellettuale nell'agrodolce Come eravamo (1973) di S. Pollack, la collega di una star in declino nel drammatico È nata una stella (1976) di F. Pierson, la prostituta nevrotica accusata d'omicidio nell'intenso Pazza (1987) di M. Ritt. Il forte carisma, la bruttezza ostentata dal profilo...

Jeff Bridges

1949, Los Angeles, California

Attore statunitense. Figlio dell'attore Lloyd e fratello di Beau, raggiunge la popolarità con il ruolo del ribelle protagonista di L'ultimo spettacolo (1971) di P. Bogdanovich, ritratto nostalgico e amaro della gioventù americana alle soglie della guerra di Corea. Nei film successivi è meno convincente e recita spesso in parti di contorno: è un aspirante boxeur in Città amara (1972) di J. Huston e un giovane scapestrato in Cattive compagnie (1972) di R. Benton. Nel 1974 ottiene una nomination all'Oscar per la sua interpretazione di un giovane sbandato al fianco di C. Eastwood in Una calibro 20 per lo specialista di M. Cimino. Come protagonista conferisce grande credibilità ai personaggi: è uno sportivo improvvisatosi investigatore in Due vite in gioco (1984) di T. Hackford, il geniale inventore...

Pierce Brosnan

1951, County Meath

Attore irlandese. Giovanissimo, si trasferisce a Londra dove inizia a interessarsi di teatro diventando direttore di scena allo York Royal Theatre. Esordisce nel cinema con Quel lungo venerdì santo (Venerdì maledetto) (1979) di J. Mackenzie, ma il successo arriva solo con il serial televisivo Remington Steele (1982-87), trasmesso in Italia con il titolo Mai dire sì. Fisico atletico e aspetto da gentleman, appare perfetto per interpretare sia ruoli d'azione che figure dal grande fascino seduttivo, mitigate da una buona dose di ironia. Nel 1995 viene scelto come erede ufficiale di R. Moore e S. Connery per il ruolo del più famoso agente segreto dello schermo, James Bond, che interpreta in Goldeneye (1995) di M. Campbell, 007 - Il domani non muore mai (1997) di R. Spottiswoode, 007 - Il mondo...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore