Categorie
Traduttore: M. Testa
Editore: Fazi
Collana: Tascabili
Edizione: 2
Anno edizione: 2009
Formato: Tascabile
Pagine: 356 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788864110608
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,00

€ 12,00

Risparmi € 3,00 (25%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Roberta

    28/10/2014 10.30.01

    Siamo a Shirley Falls, una cittadina della provincia del nord est americano. In un'estate pesante e umida le due protagoniste, Isabelle e la figlia sedicenne Amy, vivono un difficile rapporto che le porta a provare odio e rancore l'una verso l'altra. La Strout ha un talento particolare: quello di saper tratteggiare magistralmente i suoi personaggi caricandoli di sensibilita', passioni ed emozioni. Sono persone comuni cariche di umanita', una caratteristica talmente forte che assorbe il lettore a tal punto da farlo ritrovare sul divano assieme alle protagoniste ad ascoltare i turbamenti di Amy per le sue prime cotte adolescenziali. Lo stile mi ricorda molto "I Ragazzi Burgess" , altro racconto delicato e coinvolgente.

  • User Icon

    Lorso57

    12/11/2013 23.35.51

    Romanzo formidabile che narra il rapporto difficile, controverso ma gonfio d'amore fra una madre ed una figlia adolescente: la tensione cresce a dismisura fino alla distensione finale, ottenuta dopo dolorose rivelazioni ed una comune presa di coscienza che porterà le due protagoniste ad una nuova visione del mondo. Il rapporto conflittuale fra Amy e Isabelle è magistralmente inserito in una storia corale con altre protagoniste che grazie alla specifica solidarietà femminile si ritroveranno più vicine e ritroveranno la forza di andare avanti nonostante drammi personali di vario genere. La Strout scrive divinamente, incatena e conquista il lettore con la sua prosa leggera, ricercata, mai banale e ricca di verità che fanno pensare.

  • User Icon

    patrizia

    09/03/2011 11.45.17

    Incredibile! Patetico! Personaggi fintamente profondi, una sequela ininterrotta di luoghi comuni! Secoli di capolavori letterari trascorsi invano....ed evidentemente mai letti! Copertina terribile, adatta a un romanzo d'appendice anni '60!

  • User Icon

    Falco

    13/11/2010 08.34.06

    Sono tornata all'autrice di quel bel libro - Olive Kitteridge - che mi aveva entusiasmata. Anche in questo libro siamo in una provincia americana grigia, pigra, dove la provincialità ci da un'immagine universale di se e ancora una volta i personaggi paiono vivere una vita normale, banale, al limite del noioso. Ma i caratteri, quelli si che sono raccontati nel profondo con attenzione, intelligenza e infinita sensibilità. Un rapporto madre figlia raccontato in modo speciale da un'autrice speciale.

  • User Icon

    simona

    25/10/2010 09.46.07

    un libro davvero intenso e vivo, che descrive il rapporto tra madre e figlia adolescente in un modo molto forte... a tratti l'ho trovato un pò cupo e triste, ma nel complesso ne è valsa la pena.

  • User Icon

    vale

    11/12/2009 11.22.45

    secondo me decolla un po' troppo avanti. quando la fa è irresistibile, ma sembra che stenti. comunque, bello.

  • User Icon

    mari

    29/10/2009 12.24.02

    Un vero capolavoro. Perché? Non è facile dirlo. Ti afferra e non ti molla fino all'ultima pagina. Amy e Isabelle non sono persone straordinarie e la loro vicenda non è straordinaria, eppure il modo in cui la Strout ce le racconta è così intenso, vivido e appassionante che ci sembra trattarsi della nostra vita, o di amiche carissime. Davvero una piacevolissima scoperta questa scrittrice, un premio meritatissimo, un romanzo da comprare.

  • User Icon

    brionytallis

    28/09/2009 22.09.17

    Anch'io ho pensato di leggere gli altri libri della Strout, ma prima di Olive K. Questo è davvero completo, nel senso che è uno di quei libri in cui alla fine tutti i tasselli vanno al loro posto. Tutti i dettagli di questa storia (che è fondamentalmente una storia di donne, tutti gli uomini citati si rivelano - in un modo o nell'altro dei perdenti -) sono così reali che i pensieri di Amy e soprattutto quelli di Isabelle sembrano "raccontati ad alta voce".

  • User Icon

    vale

    28/09/2009 17.09.49

    Mi è piaciuto moltissimo. Un libro che riesce a rendere epici i piccoli moti quotidiani dell'anima. Veramente bello.

  • User Icon

    camilla

    30/08/2009 08.14.31

    dopo olive kitteridge come non leggere "l'altro libro",tradotto (1 solo!)di e.strout? Amy e isabelle è davero bello e "universale". universale la paura del giudizio degli altri , il "dover essere" , per amore di Amy, perchè, almeno Amy abbia una vita "rispettabile"....isabelle , mamma nubile,umiliata nel profondo, orgogliosa e sola, ce la mette tutta e sbaglia tutto. Le stagioni che passano, gelide e e bollenti, le due donne che pure si amano, le indimenticabili colleghe di Isabelle e anche di Amy, che lavora con loro durante le vacanze scolastiche... spiccano come da un grande/piccolo affresco.e c'è anche il ricordo di un irrisolto delitto, vittima una piccola ragazza. E, lui,eterno imperituro maschio del pollaio, sempre pronto a fingere di essere sedotto. Universali i piccoli personaggi di un altro indimenticabile presepio di questa immensa scrittrice. E le donne, quelle lontane e quelle vicine, le donne che sanno sempre, loro malgrado, come vanno le cose, si ritrovano.E la vita riprende e la terribile afa e il terribile freddo si placano, si può vivere. Bellissimo libro.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione