L' anello inutile - Maria Pia Romano - copertina

L' anello inutile

Maria Pia Romano

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Salento Books
Collana: Nuove lune
Anno edizione: 2012
In commercio dal: 30 settembre 2012
Pagine: 80 p.
  • EAN: 9788849708370

€ 12,35

€ 13,00
(-5%)

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

L' anello inutile

Maria Pia Romano

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


L' anello inutile

Maria Pia Romano

€ 13,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

L' anello inutile

Maria Pia Romano

€ 13,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Il libro è un tuffo nel mare, un mare di parole, una trama a maglie scopre gli elementi primordiali della nostra anima: l'acqua, l'aria, la terra e il fuoco. La giovane scrittrice salentina (d'adozione) ti trascina in profondità, ti scuote, a rischio di farti fuggire, ti spinge lì dove non vorresti osare. Giù in fondo a (ri)scoprire il sentimento dell'amore, in un abbraccio con la terra, rossa, ma in realtà blu. Nel Salento le radici sono nelle profondità marine. Solo quando risali il blu diventa rosso, mantello delle radici della storia secolare, raccontata dagli ulivi. Un inno all'Heimat, alla piccola patria del Sud. Leggi le pagine del libro, e quasi cominci ad implorare, vorresti urlarle, ora fermati, basta, ma Maria Pia Romano non ne vuole sapere, lei non si ferma, ti trascina nella profondità del sogno, del desiderio inespresso, ti fa mancare il respiro, per poi respingerti velocemente in superficie. Girandole di parole. Giri pagina e respiri, ti fermi a pensare, ricominci a leggere. Un libro di onde, marine, dell'anima. Onde che ti sollevano dal rifugio e dalla nicchia che ti costruisci, onde di vita."
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,89
di 5
Totale 13
5
12
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    erminia

    05/10/2013 16:36:33

    Ho scoperto questo libro grazie ad un servizio del TG1: nella rubrica di libri ho visto una ragazza su una spiaggia, che parlava di questo lavoro e ne sono rimasta colpita. Ho annotato il titolo, non conoscevo neanche l'editore. In libreria ho dovuto ordinarlo: è arrivata la prima edizione, con la copertina blu. Poi ne ho regalata una copia e mi è arrivata la nuova edizione, arancione. Che dire: un libro particolare, bello, veramente bello. Tanta poesia, immagini evocative, una trama particolare, quasi invisibile, ma al tempo stesso potente. Ho sottolineato tante frasi, mi piace leggerle e rileggerle. Un po' mi sento anch'io "una sposa segreta, da sempre inadatta alla vita". Ho letto anche La cura dell'attesa, mi è piaciuto. Anche se L'anello inutile difficilmente trova eguali secondo me, perché ognuno di noi si può riconoscere in quei personaggi, in corsa verso la Libertà. Leggetelo! Vi accorgerete che ne sarà valsa la pena...

  • User Icon

    Vincenzo Iacoviello

    05/10/2013 07:53:55

    Il libro si presta a diverse modalità di lettura per la piacevole e scorrevole scrittura fortemente contrapposta all'intensità dei contenuti, alle bellissime metafore ed ai frequenti aforismi che hanno battuto i miei tempi e ritmi di lettura spesso mettendo a dura prova la mia capacità di entrare in empatia con la scrittrice e di comprenderne l'obiettivo. Il libro è sicuramente una espressione d'amore dell'autrice per il Salento, terra straordinaria che ha accolto ed affascinato anche me. Per questo mi sento di confermare tutto quanto scrive Maria Pia, di origini beneventane come me. La chiave di lettura per comprendere questo libro è comprendere l'originalità della sua struttura: non Capitoli e paragrafi ma "elementi" (Acqua, Aria, Terra, Fuoco ) a loro volta ripartiti in sorsi, respiri, passi e scintille":per dissetarsi bisogna bere a piccoli sorsi, per vivere il contesto si devono alternare respiri corti ed intensi, per non stancarsi a leggerlo bisogna camminare a piccoli passi. ciò mi ha permesso di apprezzare la sequenza di scintille che mi hanno portato nel Fuoco. Passando ai contenuti io ne ho colto soprattutto gli aspetti psicologici presentati da personaggi che si susseguono in maniera quasi irreale pur mantenendosi costantemente presenti: l'uomo buono, lo zingaro di mare, il musicista e le due donne, quella giovane e quella anziana. Le figure maschili sono comunque corollari utilizzati per addentrarsi nelle sfide delle figure femminili, nei loro drammi e nei loro sentimenti che si sviluppano nei riti e nella tradizione, salentina (dove vive Maria Pia) e campana (terra di origine). Le "certezze" evidenziate dai numerosi aforismi sono postulati indispensabili per comprendere a fondo una interiorità femminile che a volte grida con rabbia, a volte pacatamente si rifugia nei riti e nelle tradizioni, a volte cresce nella consapevolezza della sua natura e per realizzarsi nell'ultima "scintilla".

  • User Icon

    Rachel52

    03/10/2013 15:10:38

    Ho letto questo libro nella prima edizione, quella con copertina blu....Mi è piaciuto perchè la scrittura poetica ho potuto sognare e risognare..ho rivisto una parte di me nella ragazza che sognava di nuotare con i delfini, ma anche nella vecchia scrittrice. I personaggi non hanno un nome e questa cosa mi è piaciuta fin dall'inizio: mi sono "immersa" nelle varie parti del libro, acqua, aria, terra e fuoco e ne sono uscita arricchita. Un libro che mi ha "frastornata" con le sue immagini ma che poi ho riletto con vero gusto... Consigliatissimo... Anche La cura dell'attesa, il nuovo....

  • User Icon

    Lidia

    03/10/2013 15:03:47

    Acqua, Aria, Terra e Fuoco: i quattro elementi della tradizione ellenica (ma anche del pensiero filosofico, della chimica, dell'astrologia, delle religioni e della scienza) meglio non avrebbero potuto descrivere la vera natura della terra di Puglia che non ha ancora dimenticato cosa ha significato e significa essere propaggine della mitica Grecia che qui è diventata 'Magna'. In queste quattro sfere tutto esiste, anche gli amori assenti, le fughe, le emozioni. E quando poi non si avrà più nulla da perdere rimarranno comunque la vita, il tempo, la scrittura e il sogno. In queste pagine le parole non sono scritte per essere lette, ma per essere respirate. Il racconto delle melodie dei violini è musica vera, la descrizione del mare intinge le storie di salsedine, le scintille bruciano le pagine e infiammano il cuore e i passi sulla terra lasciano impronte a testimonianza del fatto che da qui passa la vita. Tanta ne è passata e molta ne passerà ancora. Ammesso che ci si faccia trasportare e assorbire dalla terra, dal suo battito incessante e dalla sua natura genuina in quanto genitrice. Perché è questo che rimane quando davvero non si ha più nulla da perdere.

  • User Icon

    Stefania

    03/10/2013 12:47:35

    Non sono riuscita a chiuderlo prima di aver letto fino all'ultimo rigo. Un turbine di emozioni che tolgono il fiato! Lo leggi, ti disseti, e continui ad avere sempre più sete... e bevi, bevi, fino all'ultima goccia! Poesia pura! Bellissimo! Mi è rimasto nel cuore.

  • User Icon

    Cinzia

    03/10/2013 12:26:49

    Il libro è stata una lettura in 4D,un viaggio dell'anima su fogli di carta blu, dove tutto sembra arrivarti addosso con tocco lieve sull'emozioni.Solo le fate conoscono la magia delle parole.Lei con il suo dolce sorriso e gli occhi di fuoco ti viene incontro e ti porge la sua pozione che racchiude segreti di perle sotto la sabbia.Piccoli sorsi e inizia la magia.Respiri inebrianti, piccoli passi di danza, un salto ed ecco otto scintille di fuoco, l'elemento magico."Se il senso del viaggio è la scoperta, non ci sarà mai nulla che ci deluderà".Anche questa volta Maria Pia è stata una fantastica scoperta nel suo mondo pieno di magia e poesia.

  • User Icon

    r.s.

    02/10/2013 23:27:11

    L'anello inutile é un libro che mi é piaciuto molto...onde...immersioni....il mare del salento ed una storia strana....un amore di pelle... di musica....di cose non dette e baci rubati...mi sono sentito un po' come lo zingaro di mare: alla fine quello che resta quando non hai più. niente da perdere é proprio il mare....con il suo blu infinito che ti accoglie senza fare domande....

  • User Icon

    stefania

    21/08/2013 17:26:04

    E' un libro coinvolgente, che vale la pena di essere letto. Un turbine di emozioni che tolgono il fiato! Pura poesia... Bellissimo! ve lo consiglio.

  • User Icon

    Cinzia

    28/09/2012 10:18:08

    Il libro è stata una lettura in 4D,un viaggio dell'anima su fogli di carta blu, dove tutto sembra arrivarti addosso con tocco lieve sull'emozioni.Solo le fate conoscono la magia delle parole.Lei con il suo dolce sorriso e gli occhi di fuoco ti viene incontro e ti porge la sua pozione che racchiude segreti di perle sotto la sabbia.Piccoli sorsi e inizia la magia.Respiri inebrianti, piccoli passi di danza, un salto ed ecco otto scintille di fuoco, l'elemento magico."Se il senso del viaggio è la scoperta, non ci sarà mai nulla che ci deluderà".Anche questa volta Maria Pia è stata una fantastica scoperta nel suo mondo pieno di magia e poesia.Grazie.

  • User Icon

    Raffaella Fiorini

    27/09/2012 00:15:53

    Ho letto questo libro tutto d'un fiato come facevo da ragazzina e come non mi accadeva da tanto perché ho sempre tanto da fare. E mi è piaciuto entrare nei racconti e nelle vite dei personaggi: è stato facile immedesimarmi emozionandomi... ed in tutti ho ritrovato un pezzo della mia vita e del mio patrimonio privato. E quanta tenerezza ho provato leggendo della donna che scriveva lettere d'amore... ahahah... perché anch'io ho scritto e scrivo solo lettere d'amore! No: non è affatto un libro triste! è un inno alla bellezza e alla gioia di vivere e al grande amore per il mare e per tutto ció che è vita. Grazie Maria Pia!

  • User Icon

    Vincent

    25/09/2012 22:35:50

    Chi scrive è solo un lettore che vuole esprimere le sue personali considerazioni. Il libro è un inno alla libertà ed all'amore cantato in un Salento che si pone a volte come sfondo ed altre come cornice alla storia che Maria Pia racconta. un Salento che Maria Pia fa respirare usando ad arte luoghi, oggetti, usi e costumi tipicamente salentini senza tralasciare, comunque, un accenno e confronto con le tradizioni beneventane. Riti e magie di due terre care all'autrice ed anche a me lettore. Originale la mancanza di titoli e capitoli, sostituiti dagli elementi Acqua, Aria, Terra e Fuoco a loro volta suddivisi in sorsi, respiri, passi e scintille. Comprenderli è fondamentale:per dissetarsi bisogna bere a piccoli sorsi, per vivere il contesto si devono alternare respiri corti ed intensi, per non stancarsi bisogna camminare a piccoli passi. Così le scintille, alla fine porteranno il lettore nel Fuoco. Passando ai contenuti io ne ho colto soprattutto gli aspetti psicologici presentati da personaggi che si susseguono in maniera quasi irreale ma costantemente presenti: l'uomo buono, lo zingaro di mare, il musicista e le due donne, quella giovane e quella anziana. Le figure maschili sono corollari utilizzati per addentrarsi nelle sfide delle figure femminili, nei loro drammi e nei loro sentimenti e le "certezze" evidenziate dai numerosi aforismi sono postulati indispensabili per comprendere a fondo una interiorità femminile che a volte grida con rabbia, a volte pacatamente si rifugia nei riti e nelle tradizioni, a volte cresce nella consapevolezza della sua natura e per realizzarsi nell'ultima "scintilla". la scrittura è scorrevole e piacevole anche se, quando ti prende l'anima, ti ferma tanto, ma tanto tempo su una pagina, se non se non su un rigo.

  • User Icon

    Paolo Rausa

    25/09/2012 16:55:50

    "E' quello che scegliamo che ci fa capire chi siamo": esordisce l'autrice durante la presentazione del libro. I personaggi di sogno di questo romanzo, lo zingaro di mare, il musicista, la vecchia che scriveva lettere d'amore, la strega/maga/macàra, attraverso i quattro elementi costitutivi dell'universo e della nostra esistenza, l'acqua, l'aria, la terra e il fuoco, tentano con tutte le forze di mantenere le loro prerogative fallaci, di sottrarsi ad un destino di livellamento senza radici, senza storia e soprattutto senza amore, quello smisurato per la terra che amiamo. La saggezza detta i tempi della vita perché comunque bisogna attendere "il tempo che ci vuole", aggiunge Maria Pia. "Il libro è un gioco di specchi": i personaggi, dei quali non viene mai pronunciato il nome, ma che sapremmo riconoscere come veri per la descrizione poetica, ricca di umanità, riflettono la loro sete, la loro arsura di amore. Si direbbe che essi soffrano l'assenza, la mancanza di una adesione alla vita, di un sentimento desiderato ma non appagato e quindi la loro figura, in questo senso, è speculare. Sono degli errabondi che cercano la felicità. Sono dei perenni irrequieti, che cercano tutti qualcosa, e non si fermano mai e mai la troveranno, perché la quiete rappresenta la loro e la nostra fine. Sono perciò indocili e li sentiamo fratelli e sorelle, innamorati, come noi, del mistero che è la vita. Sono belle queste figure femminili che si sentono sorelle, governate dalla luna. "Farsi salvare quando lo decidiamo": il rapporto con le persone e con le cose arriva ad un punto di rottura o di salvezza e questo non può dipendere che da noi, sembra suggerire il romanzo. "C'è un momento nella vita quando decidiamo noi". Il romanzo è ricco di visioni poetiche errabonde e visionarie come lo sono i personaggi, che ci coinvolgono intensamente e verso i quali proviamo commozione, solidarietà, emulazione, desiderio di vivere intensamente l'avventura della nostra esistenza con passione e abbandono.

  • User Icon

    Lidia

    25/09/2012 16:07:10

    Acqua, Aria, Terra e Fuoco: i quattro elementi della tradizione ellenica (ma anche del pensiero filosofico, della chimica, dell'astrologia, delle religioni e della scienza) meglio non avrebbero potuto descrivere la vera natura della terra di Puglia che non ha ancora dimenticato cosa ha significato e significa essere propaggine della mitica Grecia che qui è diventata 'Magna'. In queste quattro sfere tutto esiste, anche gli amori assenti, le fughe, le emozioni. E quando poi non si avrà più nulla da perdere rimarranno comunque la vita, il tempo, la scrittura e il sogno. In queste pagine le parole non sono scritte per essere lette, ma per essere respirate. Il racconto delle melodie dei violini è musica vera, la descrizione del mare intinge le storie di salsedine, le scintille bruciano le pagine e infiammano il cuore e i passi sulla terra lasciano impronte a testimonianza del fatto che da qui passa la vita. Tanta ne è passata e molta ne passerà ancora. Ammesso che ci si faccia trasportare e assorbire dalla terra, dal suo battito incessante e dalla sua natura genuina in quanto genitrice. Perché è questo che rimane quando davvero non si ha più nulla da perdere.

Vedi tutte le 13 recensioni cliente
Note legali