Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Animali notturni (Blu-ray)

Nocturnal Animals

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Nocturnal Animals
Regia: Tom Ford
Paese: Stati Uniti
Anno: 2016
Supporto: Blu-ray
Salvato in 28 liste dei desideri

€ 5,90

Venduto e spedito da Music Store

Solo 2 prodotti disponibili

+ 6,90 € Spese di spedizione

Quantità:
Blu-ray

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 5,90 €)


Un meraviglioso incubo, dove s'intrecciano amore e vendetta, eleganza e crudeltà. Il nuovo capolavoro di Tom Ford.

«Un film che ti entra dentro.» - Collider

«Tom Ford è bravo. Davvero bravo. In "Animali notturni" parte dal mondo dell'arte di Los Angeles per analizzare al microscopio l'animo umano. Un thriller violento che nelle mani di Ford diventa un classico istantaneo del noir, meraviglioso da guardare.»James L. Brooks (regista di Qualcosa è cambiato, Voglia di tenerezza, Come lo sai)

«Ti lascia stregato»The Washington Post

Susan Morrow, proprietaria di una prestigiosa galleria d'arte, riceve un manoscritto dal marito da cui la separano diciannove anni e un rimosso che emerge prepotente dalle pagine del suo romanzo. Un thriller che avanza nell'orizzonte piatto del Texas e dentro una notte mai così nera e profonda. Una notte che cattura Susan e la inchioda al suo letto, dietro gli occhiali e una vita di apparenze. Perché Susan molti anni prima ha divorziato crudelmente da Edward per sposare Walker, che non sopporta i fallimenti e la tradisce sulla East Coast, perché Susan vive una vita che scivola abulica sulla superficie delle opere che espone. Ma niente ora è più reale di quelle pagine che consuma con gli occhi, svolge col cuore, riorganizza nella testa, risalendo il tempo e la storia del suo matrimonio.
4,27
di 5
Totale 15
5
6
4
7
3
2
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    clemente

    15/05/2020 17:30:27

    Buon film che è sostanzialmente l'unione due film in uno, un film dentro l'altro, in cui la narrazione procede autonoma eppure parallela. Molto buono tecnicamente.

  • User Icon

    matteo

    15/05/2020 15:56:06

    quello che più colpisce di questo film è la cura del dettaglio, sarà perchè il regista è anche un ottimo stilista? non lo so, ma è sicuramente uno dei film migliori del 2016

  • User Icon

    Luca

    15/05/2020 11:15:59

    Questo film è molto interessante e coinvolgente, Il regista Tom Ford si è confermato dopo il buonissimo esordio con a “Single man” riuscendo a realizzare un thriller psicologico con una colonna sonora davvero straordinaria.

  • User Icon

    Rita Sironi

    14/05/2020 19:45:41

    Thriller psicolgico di alto livello. Tiene incollati allo schermo. Le performance attoriali di altissimo livello

  • User Icon

    Riccardo

    13/05/2020 10:19:29

    Film con tecniche letterarie originali che mettono su piani diversi gli aspetti più cruenti del film trasfigurandoli in metafore e simboli legati a una storia d'amore vera e fallimentare, tecniche che rendono la narrazione più accogliente senza snaturare ciò che di oggettivo porterà al dramma esistenziale che si rivelerà logicamente ben strutturato. Linguaggio fotografico straordinario per la sua capacità di potenziare di emozioni progressive ed estreme quelle scene volute drammatiche, tese, violente. Ottimo film di Tom Ford che non finisce di stupire.

  • User Icon

    Sarah Grimm

    12/05/2020 20:11:31

    Uno dei film più belli che abbia mai visto. Struggente e doloroso, pieno di disincanto.

  • User Icon

    Andrea Morello

    06/12/2019 21:04:46

    Gran film, curato ogni dettaglio. Bella la trama e cast al top. La fotografia è una perla.

  • User Icon

    Francesco

    24/09/2019 20:07:52

    Mi è capitato di vedere questo film a casa di amici, essendomi distratto all'inizio del film devo dire che seguirlo è stato complicato, infatti la storia è un thriller "psicologico" e per capirlo veramente fino in fondo ed analizzare meglio ogni scena e flashback ho dovuto rivedere l'inizio con calma. Tom Ford è il regista, e devo dire che sono rimasto sorpreso dal talento del famoso stilista anche in campo cinematografico, non mi stupisco che il film abbia ricevuto il Gran Premio della giuria a Venezia per la regia. Da apprezzare sono anche le interpretazioni dei due protagonisti: Jake Gyllenhaal, ma soprattutto la straordinaria Amy Adams.

  • User Icon

    michela

    23/09/2019 17:06:20

    animali notturni è un film che si svolge su tre piani temporali diversi, ed è proprio questo intreccio a fare la forza del film. al contrario del romanzo che personalmente non mi è piaciuto, questo film è ricco di suspense e di spunti di riflessione interessanti. tutti i personaggi sono ben caratterizzati. Tom Ford si rivela essere un ottimo regista, e la scelta del cast stellare non fa altro che aggiungere valore ad una storia già di per sè estremamente interessante

  • User Icon

    Shaki

    22/09/2019 14:10:17

    Assolutamente vietato agli emotivamente instabili. No, sul serio, questo film, per dirla in maniera più schietta possibile, è una splendida e toccante coltellata nei reni. Mi sento di iniziare così perché questa pellicola, nonostante la mia iniziale reticenza nei suoi confronti, è riuscita a scavare nella mia testa come un tarlo, incessantemente, per i successivi tre giorni dalla visione: non la considero perfetta ma la ritengo senza dubbio una spietatissima arma in grado di smuovere qualsiasi coscienza che abbia l’accortezza di volerla capire fino in fondo. La pellicola di Tom Ford si presta infatti a numerose interpretazioni e chiavi di lettura, tutte teoricamente condivisibili ma accessibili solo a chi ha davvero la volontà di voler comprendere questo film e di volersi immedesimare, con dolore e fatica, nelle vite dei suoi personaggi. Mi sento quindi di dire, in maniera piuttosto presuntuosa, che “Animali Notturni” non è un film per tutti, non è un canonico thriller e non è nemmeno solo un film sui rapporti umani. “Animali Notturni” è una pellicola personale dove riversare un proprio vissuto e una propria esperienza esistenziale.

  • User Icon

    Davide Bianco

    09/03/2019 11:38:12

    Film abbastanza atipico, una storia particolare che ti porta a scoprire pian piano i segreti del protagonista. Tecnicamente molto valido. Consigliato!

  • User Icon

    CARLO

    20/09/2018 12:54:32

    Uno di quel film che quando finisce continui a pensare e ripensare, cercando di capire tutti le varie sfaccettature che la trama propone. Una storia nella storia che ti lascia inquieto e sgomento ma al tempo stesso affascinato, complice soprattutto i due ottimi protagonisti Amy Adams e Jake Gyllenhaal.

  • User Icon

    Michele

    17/09/2018 19:41:13

    Bellissimo,finalmente un film nel vero senso della parola,sottile,psicologico e teso.Sono un collezionista(circa 3000 titoli tra bluray,dvd e vhs introvabili)e negli ultimi tempi tra acquisti vari ho avuto poca gratificazione,tranne qualche classico,ma "Animali notturni" lo aggiungo volentieri alla mia lista,una vera chicca.Consigliatissimo.Dopo qualche mese e averlo rivisto il mio giudizio rimane positivo.Film sottostimato,é un peccato.

  • User Icon

    Jacopo

    24/10/2017 19:20:51

    Tom Ford scrive e dirige il suo secondo film confermando il suo eclettismo e passando con disinvoltura dal mondo della moda a quello del cinema. Il risultato è un noir dai toni a tratti violenti in cui si ricostruisce una relazione interrotta bruscamente. La fotografia è notevole come ci si aspetterebbe da qualcuno che conosce il piacere per le cose belle. Le prove d'attore sono degne di nota anche perchè misurate ma incisive. Stupisce una trama ricca di colpi di scena e sempre intensa. Piccolo gioiello e per me cult. Ha vinto vari premi in giro per il mondo e la cosa sicuramente non stupisce. Must!

  • User Icon

    tommaso

    23/02/2017 15:22:37

    Amy Adams abbandona i panni della fatina per immergersi in una storia francamente troppo cruda per lei e per altri..torni a fare la fidanzatina d'america anche se il tempo ha lasciato il segno.

Vedi tutte le 15 recensioni cliente

Il più bello e cinematografico è Michael Shannon con lo Stetson in testa, che fa lo sceriffo malato. Ma anche Amy Adams e Jake Gyllenhaal – che si rincorrono nel tempo e nel romanzo che lui, Edward, ha scritto per lei, Susan, a distanza di anni dalla loro storia d’amore – non sono affatto male. Lei intellettuale tradita, lui animale ferito dalla vita, ma soprattutto da se stesso, dalla sua incapacità di reagire.

Per il suo secondo film, Tom Ford pesca storia, intreccio e personaggi da un celebre romanzo di Austin Wright, Tony & Susan, che diventa sullo schermo un ambizioso meta-thriller, dove la realtà e la messa in scena della finzione devono comunicare emozioni e stati d’animo diversi.

Susan (Amy Adams), gallerista di Los Angeles, non ama più quello di cui si occupa, l’arte. A nessuno di noi piace ciò di cui ci occupiamo, le risponde un raffinato critico interpretato da Michael Sheen. Così, anche uno stilista celebre come Ford, magari, si stanca del suo lavoro e viene preso dal desiderio di fare cinema, ora con questo film, meno cool del precedente A Single Man (2009), apparentemente meno personale, ma non per questo meno riuscito.

Susan ha lasciato 19 anni prima il suo vero amore e primo marito, Edward, romantico e debole. Quando riceve le bozze di un libro dedicato a lei, scritto proprio da Edward, davanti ai suoi occhi le pagine del romanzo, che si chiama appunto Animali notturni, diventano un noir ambientato in Texas durante un viaggio notturno. Tutto si fa presto metafora di sentimenti non detti e ambiguità che Edward, che nel libro è Tony (ancora Gyllenhaal), un timido professore, si porterà dietro nella notte di violenza che subirà la sua famiglia quando incontrerà un gruppo di balordi assassini.

Ford gioca sulle ambiguità dei personaggi, sul non detto degli sguardi di Tony, come Edward si autodescrive nel suo romanzo. Ammesso che sia lui il personaggio che Susan pensa di leggere e trasporta dentro il film. Il romanzo nel film funziona da terreno comune dove Susan è obbligata a diventare un corpo unico con Tony e Edward, e la tragedia della famiglia spezzata è la parabola della sconfitta creativa e sentimentale di tutti i personaggi. Come i protagonisti, anche Ford cerca di ridare vita a questi fantasmi facendoli muovere alla ricerca di una vendetta o di una sostanza creativa che ne definisca in maniera meno ambigua i tratti. Perdendosi però nel momento stesso della loro ricomposizione sullo schermo. Voto 4/5

Recensione di Marco Giusti

Mostra Internazionale del Cinema di Venezia 2016 – Gran premio della giuria
Golden Globes 2017 – Miglior attore non protagonista ad Aaron Taylor-Johnson

  • Produzione: Universal Pictures
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 116 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS 5.1);Spagnolo (DTS 5.1);Tedesco (DTS 5.1);Inglese (DTS HD 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese per non udenti; Tedesco; Spagnolo; Danese; Finlandese; Norvegese; Svedese; Islandese; Arabo; Hindi; Turco; Portoghese
  • Formato Schermo: 2,40:1
  • AreaB
  • Jake Gyllenhaal Cover

    Propr. Jacob Benjamin G., attore statunitense. Figlio del regista Stephen e della sceneggiatrice N. Foner, e fratello dell'attrice Maggie, inizia a recitare giovanissimo, sotto la direzione del padre, in film dal robusto impegno civile quali Una donna pericolosa (1993) e Homegrown (1998). In Cielo d'ottobre (1999) di J. Johnston è il giovane figlio di minatori che, colpito dall'epopea dello Sputnik, progetta di costruire e lanciare un razzo nel cosmo. Il film che gli dà la notorietà internazionale e fa di lui un attore di culto delle nuove generazioni è tuttavia Donnie Darko (2001), dove la sua interpretazione del giovane protagonista, visionario e ribelle, è un capolavoro di intensità e credibilità. Negli anni successivi alterna la partecipazione a piccoli film indipendenti (Moonlight Mile,... Approfondisci
Note legali