Categorie

Lev Tolstoj

Traduttore: P. Zveteremich
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2012
Pagine: 840 p. , Rilegato
  • EAN: 9788811684169

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Gresi

    04/03/2013 19.53.03

    Con Anna Karenina Tolstoj realizza un opera di assoluta bellezza. Affrontando una vastità di temi, quali: la gelosia, l'ipocrisia, la fede, la fedeltà, la famiglia o soprattutto, la suddivisione tra ceto agrario e urbano, volontariamente Tolstoj simboleggia la figura d'Anna proprio come modello femminile di un dramma esistenziale dovute dalle imposizioni della società borghese o la volontà di seguire il proprio istinto. Nel narrare la storia d'Anna e soprattutto, le vicende in cui avrà modo di snodarsi la storia, l'autore si serve: di una generosa dose d'ironia, che può essere ad esempio facilmente riscontrabile nel punzecchiamento tra la contessa Nordston e Levin; oppure, di un romanticismo profondo e intenso facilmente impressionabile persino per i lettori più romantici; o ancora, le bellissime ambientazioni campagnole della Russia negli anni settanta dell'Ottocento. In breve, con questi elementi Tolstoj realizza a mio avviso un'opera a dir poco stupefacente e soprattutto, una bellissima storia d'amore in uno scenario torbido e corrotto di una Russia in procinto di essere conquistata dallo zarismo. Al romanzo è allegato il titolo di "Anna Karenina". Diversamente da ciò che sembri, in realtà il romanzo non segue soltanto le vicende della giovane Anna ma anche degli altri personaggi, quali Stephan, Levin e tanti altri. In breve l'autore narra la storia non soltanto da un solo punto di vista ma da diversi punti di vista che in questo modo permetteranno al lettore di conoscere maggiormente i personaggi per scoprirli così più dettagliatamente.

Scrivi una recensione