DISPONIBILITA' IMMEDIATA

-15%
L' avventurosa storia dell'uzbeko muto - Luis Sepúlveda - copertina

L' avventurosa storia dell'uzbeko muto

Luis Sepúlveda

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Ilide Carmignani
Editore: Guanda
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 5 marzo 2015
Pagine: 141 p., Brossura
  • EAN: 9788823511286
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 12,32

€ 14,50
(-15%)

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

L' avventurosa storia dell'uzbeko muto

Luis Sepúlveda

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


L' avventurosa storia dell'uzbeko muto

Luis Sepúlveda

€ 14,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

L' avventurosa storia dell'uzbeko muto

Luis Sepúlveda

€ 14,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

La giovinezza, si sa, è l'età degli ideali, delle grandi battaglie, ma anche del velleitarismo, delle bevute con gli amici, dell'inquietudine sentimentale. E i giovani sudamericani degli anni Settanta non facevano certo eccezione. In questo "romanzo in storie" Luis Sepúlveda racconta il passato e i sogni della sua generazione, e lo fa attraverso la lente dell'affetto e dello humour, che stempera le tensioni e ci riporta intatti le passioni e gli entusiasmi della sua giovinezza militante. Così scopriamo che una rapina in banca poteva essere un esproprio proletario, o addirittura fornire a un cantante mancato un'imperdibile occasione per esibirsi alla chitarra. Poi vediamo all'opera una squadra dell'Esercito di liberazione nazionale impegnata a rubare delle armi, incappando in una serie di intoppi tragicomici, ma attirando anche collaborazioni inattese. E incontriamo in queste pagine, tra gli altri, il bizzarro personaggio del titolo, che non è... né uzbeko né muto. Si tratta infatti del peruviano Ramiro, vincitore di una borsa di studio all'Università Lomonosov, destinato a ricevere un'educazione sovietica nella Patria del Socialismo. Peccato che a Mosca Ramiro non trovi nulla di quello che gli interessa davvero, cioè le ragazze, la musica e l'alcol. Peggio gli va quando tenta di raggiungere Praga, dove si dice che tutte queste cose abbondino, ma approda invece in Uzbekistan... Tra sorriso e nostalgia, queste pagine ci fanno rivivere "il bel sogno di essere giovani senza chiedere il permesso".
3,2
di 5
Totale 5
5
1
4
2
3
0
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Desy

    24/10/2018 19:49:48

    È una rivelazione! Una raccolta di racconti di due giovani rivoluzionari cileni che raccontano le loro avventure nel Cile degli anni '70: "Tra sorriso e nostalgia, queste pagine ci fanno rivivere il bel sogno di essere giovani senza chiedere il permesso"

  • User Icon

    Michele Lucivero

    04/11/2017 11:48:34

    Nove racconti, nove affondi nei ricordi dell’autore, nella sua esperienza politica in qualità di fedele guardia dal corpo del Presidente Allende. Esiste un filo conduttore tra di essi che va al di là della memoria e della incredibile vicinanza tra il continente sudamericano e l’Europa, inesauribile laboratorio di idee ed esperienze politiche. Tale filo rosso è riposto nella speranza, nel tentativo ancora oggi vivo di dare un senso a quelle esperienze di liberazione che hanno visto coinvolti personaggi la cui autenticità e grandezza non possono essere scalfiti dalla degenerazione che talvolta gli ideali subiscono.

  • User Icon

    mauro celani

    15/06/2016 10:38:09

    Il cileno inizia ha deludere.Ormai troppe storielle dove compagni, dittatura,utopie socialiste,guerriglia,incontri e rincontri al limite del verosimile,iniziano ad annoiare e fanno perdere interesse alla lettura. Meglio le sue fiabe per bimbi.... ciao mauro

  • User Icon

    luca

    09/08/2015 12:32:32

    non amo particolarmente i racconti, ma Sepulveda ultimamente ci ha abituati a questo genere (tolta l trilogia gabbianella etc). Non è il miglior Sepulveda, però un paio di racconti sono da brividi e forse valgono il prezzo del libro

  • User Icon

    eros55

    14/04/2015 10:38:57

    Credo che il libro sia solo una esigenza editoriale, da Luis ci si aspetta molto di più, i racconti sanno di già letto e sentito per giunta neanche conditi di qualche originalità,siamo molto lontani dagli scritti passati.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente

In questo “romanzo in storie” Luis Sepúlveda racconta il passato e i sogni della sua generazione, e lo fa attraverso la lente dell’affetto e dello humour.

Nato in Cile, Luis Sepúlveda ha lasciato il suo Paese al termine di un’intensa stagione di attività politica, conclusasi drammaticamente con l’incarcerazione da parte del regime del generale Pinochet. Autore di libri di poesia, romanzi e racconti, ha conquistato la scena letteraria con il suo primo romanzo, Il vecchio che leggeva romanzi d'amore. Amatissimo dal suo pubblico, e in particolare dai lettori italiani, ha pubblicato da allora numerosi altri romanzi, raccolte di racconti e libri di viaggio, tra i quali spicca Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare, uno dei libri più letti degli ultimi anni.
Tra sorriso e nostalgia, questo suo nuovo romanzo, formato da una ricca concatenazione di racconti uniti da un filo comune, ci fa rivivere “il bel sogno di essere giovani senza chiedere il permesso”. Ed è proprio ai ragazzi con cui ha condiviso questo grande sogno che l’autore dedica il libro: “Alle mie compagne e ai miei compagni di militanza nelle Juventudes Comunistas de Chile e nella Federación Juvenil Socialista”, giovani di grandi speranze che nel dicembre 1965, insieme a Marcos, si preparavano a fare la rivoluzione.
Ma cosa c’entra la rivoluzione con l’ “uzbeko muto” che dà il titolo al libro? Lo scopriamo leggendo l’avventurosa storia del peruviano Ramiro, vincitore di una borsa di studio all’Università Lomonosov, che sogna, come tanti studenti sudamericani, un’istruzione sovietica. Peccato che a Mosca non ci sia nulla di quello che interesserà davvero a Ramiro, cioè le ragazze, la musica e l’alcol, così come rimarrà deluso durante tutte le sue peregrinazioni per mezza Europa, da Praga, all’Uzbekistan. Alla fine non gli resterà che tornare a Mosca, attraverso percorsi rocamboleschi, rischiando tutto e soprattutto fingendosi uzbeko e muto.
Una storia che ancora una volta ci fa comprendere l’importanza della tolleranza tra popoli.

  • Luis Sepúlveda Cover

    Scrittore cileno. Militante di Unità popolare, fu costretto a lasciare il paese in seguito al colpo di stato che mise fine al governo di Allende. Il suo impegno di militante ecologista lo ha spinto a partecipare a diverse missioni dell’organizzazione ambientalista «Greenpeace». Ha  esordito nella narrativa con la raccolta di racconti Cronache di Pietro Nessuno (1969), cui sono seguiti Le paure, le vite, le morti e altre allucinazioni (1986) e Taccuino di viaggi (1987). Si è imposto definitivamente con il romanzo Il vecchio che leggeva romanzi d’amore (1989), cui hanno fatto seguito Il mondo alla fine del mondo (1989), Un nome da torero (1994), storia di spionaggio ambientata fra la Patagonia e la Germania, La frontiera scomparsa (1994), l’originale... Approfondisci
Note legali