Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

L' avvocato del diavolo

The Devil's Advocate

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Devil's Advocate
Paese: Stati Uniti
Anno: 1997
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 14 anni
Salvato in 45 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (13 offerte da 5,90 €)

Kevin Lomax è un giovane avvocato di successo della Florida che non ha mai perso una causa, benché talvolta consapevole della colpevolezza dei propri clienti. L'eco dei suoi successi giunge all'orecchio di John Milton, fondatore e capo di uno degli studi legali più prestigiosi di New York, che gli fa un'offerta molto allettante. A poco a poco la sua vita si trasforma in un incubo.
4,33
di 5
Totale 39
5
26
4
5
3
5
2
1
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    exa81

    12/05/2020 22:34:02

    Thriller giudiziario con svolte sovrannaturali: ottimi interpreti, trama è originale ma ritmo un po' altalenante. Nel complesso solo sufficiente.

  • User Icon

    Angelica

    11/05/2020 21:29:25

    Il regista passa in rassegna i diversi caratteri del genere umano, spesso corruttibile ma a volte, come nel caso del giovane avvocato, pronto a combattere pur di affermare valori imprescindibili quali onestà e rispetto. Davanti ad un grande rigore morale, anche il diavolo non potrà che arrendersi: in quest'ottica, acquista enorme valore il gesto del giovane avvocato che, seguendo il proprio libero arbitrio, si spara alla testa per evitare il realizzarsi di un abominevole piano.

  • User Icon

    Generoso

    27/11/2019 16:37:18

    Voto 8.7 La storia del film è molto interessante e anche il titolo è accattivante. La trama mi è piaciuta tanto, anche se, devo ammettere, che alcune scene sono state esagerate dallo spirito americano del regista. L’ho trovata comunque molto interessante e stravagante (positivamente). Al Pacino è eccellente nel suo ruolo, davvero non riesco a immaginare un altro attore al suo posto. Come sempre non delude mai. Keanu Reeves anche è stato ampio nell’interpretazione. Il ritmo è coinvolgente, alcune scene sono veramente piene di tensione. Le musiche sono bellissime e la sigla finale dei Rolling Stones è micidiale. Il finale è assolutamente geniale. A rivederlo oggi, gli anni non si fanno per nulla sentire, magari solamente in qualche effetto speciale che viene meno con la tecnologia non avanzata come quella attuale. Consigliato !

  • User Icon

    gianni

    20/11/2019 07:53:02

    Wow qesto film descrive a pieno cio' che sta accadendo nel nostro paese. Recitazione stellare da parte del grande Al Pacino, degna della sua fama. DA GUARDARE ASSOLUTAMENTE

  • User Icon

    stefy

    19/09/2018 16:28:54

    Con un finale che rimescola le carte in tavola (ma neanche troppo, visto il beffardo epilogo) e che lascia diversi dubbi su possibile realtà o assurda immaginazione (o viceversa), L'avvocato del diavolo è un'opera ambiziosa che non ha paura di osare, scadendo a volte in passi falsi, ma comunque sempre conscia delle sue enormi potenzialità. Una messa in scena sontuosa che fa da sfondo ad un racconto conturbante ed enigmatico, che vola alto nei suoi momenti più grandi e che soffre soltanto di uno sviluppo "incerto" con un'anima divisa tra il drama horror e il legal thriller, recuperando comunque in omogeneità grazie ad uno sviluppo ben congegnato.

  • User Icon

    Mr Gaglia

    17/01/2015 21:45:19

    Lo spettacolo che offre questo film'è godibilissimo. Mi sono divertito tantissimo dall'inizio alla fine; l'interesse cresce di minuto in minuto, fino a una scena finale (beh, prefinale...) diabolicamente esaltante. Tra gli attori, Keanu Reeves è veramente bravo ad esprimere a dovere il rovello interiore che lo consuma accogliendo tutti i rovesci del destino. Dal canto suo, Al Pacino ha dei momenti da far venire davvero le lacrime per quanto è strepitoso: il monologo alla fine, una scena assolutamente da antologia! Lui ha dichiarato di essersi divertito come in nessun altro film, e ci credo! E poi, una strepitosa sorpresa è stata per Charlize Theron perché all'epoca era più famosa negli spot TV (chi non ricorda la sua camminata mentre la lana si sfila e..) dimostrando di essere un'attrice con tutto il carisma necessario. Regia adatta e funzionale, che in fondo evita di andare troppo sopra le righe. Insomma, un film che, per me, e' valso ampiamente il prezzo del biglietto del cinema e del Dvd. Alcuni particolari interessanti che ho apprezzato sono nella scena iniziale durante il processo per pedofilia, dove la ragazzina molestata è Heather Matarazzo (la rincontreremo spesso). Il primo incontro tra Lomax e Milton, sul tetto del grattacielo, occupato da una fantastica fontana in cui l'acqua scivola giù dal tetto senza nessuna barriera di marmo o cemento: da l'effetto di un'assenza di contorno tra acqua e cielo. Il bassorilievo della stanza di Milton, che prende man mano vita e si tramuta in un'orgia collettiva, e tutto questo mentre davanti gli attori continuano a recitare tranquillamente (beh, non proprio tranquillamente..). La comparsata di Delroy Lindo come un adepto di culti tribali, con tanto di capre sventrate e squartate. La scena terribile (quella che mi ha sicuramente impressionato di più) quando Lomax e la moglie provano a fare un figlio, solo che qualcosa di strano continua ad accadere a Charlize Theron. Ma comunque il film è pieno di scene sinistre. Belliss

  • User Icon

    Euge

    16/10/2014 00:15:00

    tosto, ma molto carino. Interessante la riflessione sul peccato e la tentazione e la figura dell'avvocato, con i suoi problemi e dilemmi è molto realistica, al di là di tutto.

  • User Icon

    laura

    09/11/2012 09:06:04

    Già solo il discorso di Al Pacino sulla "umanità" del diavolo negli ultimi 10 minuti del film...merita 5 stelle! Assolutamente uno dei miei film preferiti!

  • User Icon

    tommaso

    12/09/2012 11:34:03

    un film ignobile,sul serio,devastante per il messaggio che porta,avidità ed edonismo sconfinati,tritiamo le persone deboli ed in difficoltà in nome dell'arrivismo dell'egoismo e della malvagità,il peggio del peggio.Pacino per fortuna ha chiuso ed è rimasto il nanetto mafioso ed insonne di sempre la theron e reeves due cariatidi dopo aver puntato tutto sull'avvenenza riprendendo il titolo il diavolo fà le pentole ma non i coperchi.

  • User Icon

    alex

    28/05/2008 12:09:52

    Bellissimo, il classico film americano fatto benissimo, curato fino all'ultimo particolare, con attori grandiosi .. e poi la filosofia del film mi piace un sacco .. visto e ri-visto mille volte.

  • User Icon

    JD

    16/11/2007 11:50:12

    Un ibrido non del tutto riuscito.Vorrebbe essere una sorta di pamphlet sulla critica della giustizia e del libero arbitrio,ma si finisce quasi subito in un manicheismo di seconda mano,e il tutto resta sempre Hoollywood stile.Pacino comunque,è probabilmente il miglior Diavolo mai apparso sul grande schermo(sarebbe banale dire mefistofelico).Splendide C.Theron e C.Nielsen.

  • User Icon

    Luca Ballati

    03/10/2007 21:42:06

    OK, Al è grande però il film non e poi questo gran chè

  • User Icon

    pierfrancesco

    05/04/2007 12:54:42

    che dire di al pacino, è perfetto nella impersonificazione del diavolo..film strepitoso e sconvolgente.

  • User Icon

    Simone

    03/02/2007 00:29:21

    film carino...sicuramente sufficiente con un grandissimo al pacino...Merita di essere visto...Non è da oscar ma vale di + della poca pubblicità che si è fatta...

  • User Icon

    *Sir Psycho Sexy*

    05/01/2007 19:55:42

    uno dei miei film preferiti...grande keanu...che dire di al???per gli ultimi 20 minuti del film meriterebbe 10 oscar...p.s. vale vai a vederti boldi-de sica sarà meglio...

  • User Icon

    Marco Scardella

    05/12/2006 21:59:51

    Insolito film con una trama ben congegnata, ricco di colpi di scena e con uno strepitoso Al Pacino, doppiato benissimo da Giancarlo Giannini. Da vedere.

  • User Icon

    bernardo

    01/09/2006 19:11:56

    Eccezionale!!!!! un film fantastico sotto tutti i punti di vista. e il discorso finale vale da dolo il prezzo del biglietto.

  • User Icon

    Irma

    08/01/2006 23:24:26

    Grande l'interpretazione (come sempre) di Al Pacino che incarna il diavolo,satana,demonio o come direbbe lui:"chiamami semplicemente papà"... Kevin Lomax suo figlio capirà tutto quasi alla fine del film!!Essere un'avvocato è un bel lavoro e soprattutto difficile ma vincere ogni causa che ti si presenta davanti comincia a sfiorare l'impossibile...si...avete capito!Essere il figlio di satana è come avere le chiavi del mondo intero!!!Ma per il delizioso "papino" non sarà semplice avere Kevin dalla sua...ma...con il solito peccato la storia continuerà all' infinito...attenti!Mi raccomando! I vizi capitali sono troppo forti da mandare giù...by Irma

  • User Icon

    Michael

    19/12/2005 16:47:08

    Rivisitazione in chiave moderna del mito di Faust. A suo tempo ci aveva pensato Roman Polansky con il suo capolavoro che è "Rosemary's baby". Non voglio fare alcun confronto perché "L'avvocato del diavolo" non reggerebbe. Mi limito a dire quali sono i suoi difetti: effettistico(però Rick Barker è un genio degli effetti visivi), il sublime spesso sprofonda nel ridicolo. Non bastano gli effetti speciali a fare un buon film fantastico. Il film raggiunge la sufficenza grazie all'ottima squadra di attori e ai dialoghi, che Al Pacino(ottimamente doppiato da Giancarlo Giannini) li dice con un istrionismo ben temperato. La frase "E' meglio comandare all'inferno che servire in paradiso" è tratta dalla celebre poesia di Milton "Paradiso perduto".

  • User Icon

    maurizio

    24/09/2005 21:11:09

    Ottimo. Perfetti Reeves e Pacino nei rispettivi ruoli. Forse la trama è un po' scontata. Molto bello il finale in due tempi.

Vedi tutte le 39 recensioni cliente
  • Produzione: Warner Home Video, 1999
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 144 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Francese (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Francese; Italiano; Olandese; Spagnolo; Arabo; Portoghese; Tedesco; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: commenti tecnici; trailers; note di produzione
  • Taylor Hackford Cover

    Regista e produttore statunitense. Esordisce girando documentari per televisioni private e nel 1978 vince un Oscar con il cortometraggio Teenage Father (Padre adolescente). Debutta nel lungometraggio con Rock Machine (1980), biografia di un talent scout anni '50, e due anni dopo sfonda al botteghino con Ufficiale e gentiluomo con R. Gere e D. Winger. Dopo Due vite in gioco (1984) e Il sole a mezzanotte (1985), passati quasi inosservati, torna a far parlare di sé come produttore di La bamba (1987) di L. Valdez. Nel 1995, forte della storia di S. King, gira L'ultima eclissi, intenso dramma sul conflitto tra madre e figlia, e nel 1997 produce e dirige L'avvocato del diavolo, mefistofelica riflessione sulla vanità umana, messa in scena con grande profusione di effetti speciali. Puntando sul premio... Approfondisci
  • Keanu Reeves Cover

    Propr. K. Charles R., attore canadese. Attore dallo sguardo imperscrutabile, dimostra un solido talento interpretando una sorprendente varietà di ruoli, come il simpatico Parenti, amici e tanti guai (1989) di R. Howard, il maledetto Belli e dannati (1991) di G. Van Sant o il sereno Piccolo Buddha (1993) di B. Bertolucci. Apparentemente destinato a interpretare ruoli di adolescenti problematici, presto si dimostra credibile in pellicole in costume come Le relazioni pericolose (1988) di S. Frears, Dracula di Bram Stoker (1992) di F.F. Coppola o Molto rumore per nulla (1993) di K. Branagh. Parallelamente interpreta alcuni originali film d’azione come Point Break (1991) di K. Bigelow e Speed (1994) di J. De Bont. Con il ruolo di Neo in Matrix (1999) e nei due sequel di A. e L. Wachowski, dove... Approfondisci
  • Al Pacino Cover

    "Propr. Alfredo James P., attore e regista statunitense. Formatosi all'Actor's Studio sotto la guida di L. Strasberg, recita con successo a teatro prima di esordire nel 1969 in Me, Natalie (Io, Natalie) di F. Coe. Il suo volto entra prepotentemente nello star system quando Coppola lo sceglie per il ruolo di Michael Corleone in Il Padrino (1972); la sua recitazione sorniona ma piena d'ira trattenuta affascina altri registi e prima della consacrazione di Il Padrino - Parte II (1974), recita nel 1973 con S. Lumet in Serpico. Lavora ancora con Lumet per Quel pomeriggio di un giorno da cani (1975) e nel 1980 in Cruising di W. Friedkin; nel 1983 è invece un efficace Tony Montana cubano in Scarface di B. De Palma: film con i quali si afferma come interprete istintivamente portato a enfatizzare la... Approfondisci
  • Jeffrey Jones Cover

    Attore statunitense. Caratterista dalla placida fisiognomica, percorsa da lampi di malignità, frequenta soprattutto la commedia, incarnando spesso figure autoritarie ossessionate dal controllo con esiti catastrofici, come quella dello sfortunato preside nel divertente Una pazza giornata di vacanza (1986) di J. Hughes. Attivo anche in teatro, sa mettersi in luce in generi molto diversi, come la biografia storica (in Amadeus, 1984, di M. Forman è l'imperatore Giuseppe ii), la spy-story (Caccia a Ottobre Rosso, 1990, di J. McTiernan) e il thriller (L'avvocato del diavolo, 1997, di T. Hackford). Di grande rilievo, infine, la sua collaborazione abituale con T. Burton, per il quale interpreta personaggi eccentrici, come lo stralunato veggente Criswell in Ed Wood (1994). Approfondisci
Note legali