Traduttore: S. Piraccini
Editore: Corbaccio
Anno edizione: 2012
Pagine: 243 p., Rilegato
  • EAN: 9788863803853
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,34

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Barbagianni39

    31/03/2016 18:36:26

    Storia molto coinvolgente, ti prende e finisci il libro in un attimo. Decisamente consigliato.

  • User Icon

    barbagianni39

    27/08/2014 15:07:21

    Bellissimo racconto di una storia vera. Vicenda appassionante con attori che, per motivi diversi, risultano simpatici. Consigliatissimo!

  • User Icon

    elda

    30/09/2012 17:52:39

    Una storia vera, cruda, ma al contempo tenera e coinvolgente. Sheila, abbandonata sull'autostrada dalla madre in fuga coll'amante, a sei anni non sa parlare, non sa piangere: sa solo odiare. Inserita in una classe di bambini psichicamente labili, è considerata irrecuperabile da tutti ma non dalla sua insegnante, Torey Hayden, la quale, attenta, paziente, determinata, riesce a comprenderla e ad avviarla a un percorso di crescita intellettiva ed umana. A me Sheila è rimasta nel cuore... Da leggere assolutamente!

  • User Icon

    paola augusta estella

    13/02/2011 11:39:17

    tenero,dolce,innocente,godibile nella sua tragica leggerezza!un solo appunto,ma forse discutibile,troppo prodigioso il recupero degli alunni definiti"autistici"!forse spiegabile con il fatto che nel mondo anglosassone la griglia per l'autismo(hanno diagosi piu' tardive delle nostre),le griglie siano cosi' poco definite da infilarci dentro personalita' disturbate,nel disturbo pervasivo grave della prima infanzia.

  • User Icon

    Claudia

    26/01/2011 11:21:21

    Una storia vera molto toccante e intensa.

  • User Icon

    Ruggero Fois

    25/10/2009 17:48:00

    Questo libro è semplicemente meraviglioso. Non c'è nulla da aggiungere. Sarebbe fantastico anche se non fosse una storia vera (l'autrice scrive dannatamente bene e di argomenti interessanti), ma se poi ci aggiungiamo che si tratta di fatti realmente accaduti allora arriviamo al capolavoro.

  • User Icon

    Paolo Carnassale

    19/01/2009 14:23:26

    Se qualcuno è convinto che ci siano difficoltà insuperabili, che ci sono dei muri che non si possono saltare, che arrendersi qualche volta è necessario, allora questo libro è il manuale per ritrovare la convinzione che l’impossibile nella mente umana non esiste. “Una bambina” è una storia incredibile che suscita forti emozioni, e ci spinge, laddove ce ne fosse il bisogno, a considerare in modo del tutto differente l’approccio alle malattie della psiche in età scolare. Torey Hayden si è dimostrata un’ insegnante straordinaria, che non si è fatta condizionare da giudizi di irrecuperabilità emessi da altri, ma è entrata nel cuore, nella mente, negli occhi della bambina “cattiva” e ha tirato fuori tutto il bello che lei già possedeva ma che era stato soffocato da una situazione di disagio sociale devastante. “Una bambina” dovrebbe far parte della dotazione di base di ogni insegnante di sostegno e non, un libro che dovrebbe sempre restare in evidenza sulle loro cattedre per ricordarsi che loro possono fare moltissimo anche nelle situazioni peggiori, e che possono anche cambiare il corso di una vita. Ovviamente è una storia che fa bene a tutti e ci aiuta a riaprire una mente che è fatta molto spesso prigioniera di stereotipi.

  • User Icon

    eka

    11/09/2007 11:01:24

    un libro fantastico senza parole...insegna molto e ci fa vivere la sofferenza di sheila e di torey personalmente..lo consiglio a chiunque voglia provare forti emozioni da una storia fantastica come questa

  • User Icon

    Samanta

    02/08/2007 14:25:30

    Commovente, educativo, riflessivo. Non si potrebbe definire in nessun altro modo questo libro, se non, capolavoro.

  • User Icon

    Dario

    07/07/2007 23:49:11

    Come ha potuto sfuggirmi così a lungo un libro tanto bello? Se non vi fa paura la verità dei fatti, se non vi spaventa riflettere sulle ingiustizie, se riuscite a trarre da questi fatti la forza per minimizzare i piccoli e banali problemi di tutti i giorni leggetelo, è veramente stupendo.

  • User Icon

    mino

    21/04/2007 20:22:47

    il new york time ha pubblicato una critica molto positiva sul libro. Mai critica è stata più vera di quella:è da tanto che non si leggeva un libro così emozionante.Poi a mio parere 5/5 è poco. Ci vorrebbe una scala più alta, molto più alta.

  • User Icon

    laura

    21/03/2007 14:51:45

    Sheila, la sua logora salopette, il suo odore, il suo mondo disperato è come se li avessi avuti accanto, mentre leggevo. E' un libro che coinvolge la mente e il cuore. Scritto con stile essenziale, ma efficace, è un libro che ci porta là dove la gran parte di noi fortunatamente non è mai stata: l'inferno. L'inferno della malattia mentale, quello del degrado sociale il più infimo che possiamo immaginare. Ma è comunque un libro positivo: in questa storia "si lavora", "si ragiona",si lotta, si cerca di capire e di risolvere quanto è possibile capire e risolvere. Realisticamente dà il messaggio che "non tutto è sempre perduto" o quasi sempre... Il lieto fine non c'è (come potrebbe?), forse non c'è neppure una fine. Sheila la lasciamo incamminata su quel percorso irto e difficile che sarà la sua crescita, non sapremo mai dove riuscirà ad arrivare. Ma ci ha regalato la possibilità di entrare, conoscere, amare il mondo duro e vero della malattia mentale dei bambini. Se ne esce senz'altro più ricchi e forse più saggi di quanto lo fossimo prima di leggerlo.

  • User Icon

    Felice

    14/04/2005 12:02:09

    Un libro stupendo. E' scritto in modo semplice ma efficace. Fa vivere la storia in modo intenso e realistico. Fa capire che non bisogna mai fermarsi all'apparenza, dietro ogni azione, ogni comportamento, anche cattivo, c'è sempre un perchè, ma il mondo di oggi ci porta a non andare oltre la "patina" che riveste le persone, si è in pochi a farlo. Torey Hayden è una di queste

  • User Icon

    tassi mara

    25/01/2005 12:10:30

    un libro spettacolare che fa riflettere e fa capire quanta cattiveria c'è nel mondo... Torey è un'autrice veramente brava perchè è riuscita a far felice una bambina che di cattiverie ne ha subite tante...

  • User Icon

    ROSEMARY

    26/01/2004 13:58:46

    Ho letto tutti i libri di Torey in due giorni...sono meravigliosi ma quello che è rimasto impresso nella mia mente e nel mio cuore e che ho letto x ben due volte è "UNA BAMBINA" Assolutamente fantastico e che consiglio di leggere a tutti. Torey aspetto con ansia il tuo prossimo libro!!!

  • User Icon

    giona

    31/12/2003 16:02:20

    Un libro pieno di emozioni, l'ho letto tutto d'un fiato e mi ha fatto piangere ma anche sorridere. Torey è veramente una persona speciale, peccato che di queste persone ne esistono troppo poche al mondo però esistono molti bambini in queste situazioni. Libro assolutamente da leggere!

  • User Icon

    Deborah

    19/08/2003 08:10:33

    uno dei libri + belli che abbia mai letto e uno dei pochi libri che mi ha fatto commuovere cosi tanto spettacolare davvero..ci vorrebbero + autrici come Torey Hayden

  • User Icon

    Manuela Zucchi

    28/02/2003 12:38:57

    Torey Haiden è una scrittrice davvero ecezzionale, i suoi libri, tutti di grande successo, sono dei capolavori. Ho letto tutti i suoi libri, perchè mi sono appassionata davvero tanto a tutte le storie. Tutti i libri mi hanno davvero commosso e leggendoli, sono entrata nel pieno di tutte le vite dei piccoli protagonisti. Lavoro anche io come insegnante di bambini con difficoltà di apprendimento e se avessi avuto le stesse capacità di Torey Haiden nel scrivere, mi sarebbe tanto piaciuto poter raccontare anche le loro storie, i loro progressi. Con questo vorrei davvero tanto complimentarmi con Torey, con i suoi libri ha davvero inviato a tutti i lettori un messaggio di tenerezza e di amore. Nel mondo che ci circonda oggi, tutti questi valori sono fondamentali, ma anche molto rari purtroppo. Manuela Zucchi

  • User Icon

    Cinzia

    03/09/2002 15:28:22

    Indubbiamente uno dei libri più toccanti e commoventi di Torey. Impossibile non esserne catturati e coinvolti, vivendo pagina dopo pagina l'esperienza della "maestra dei miracoli" con una bambina davvero speciale e che, in mezzo a tante sfortune, ha avuto la fortuna di incontrare chi l'ha aiutata con forza e amore. Da leggere e rileggere e rileggere

  • User Icon

    Manuela

    15/05/2002 17:30:03

    Solitamente i libri imposti da leggere a scuola dai professori sono noiosi e poco interessanti,questo libro al contrario mi ha incuriosito e coinvolto fin dalle prime pagine.Leggetelo!

Vedi tutte le 26 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione