Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Shopper rossa
Salvato in 113 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
I bambini ci guardano. Una esperienza educativa controvento
13,30 € 14,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+130 punti Effe
-5% 14,00 € 13,30 €
Disp. immediata Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
13,30 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Fernandez
14,00 € + 3,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
IL LIBRO di DALLAVALLE SRL
13,30 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Max 88
14,00 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
14,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 3 giorni lavorativi disponibile in 3 giorni lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
14,00 € + 6,30 € Spedizione
disponibile in 3 giorni lavorativi disponibile in 3 giorni lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Postumia
14,00 € + 8,90 € Spedizione
disponibile in 3 giorni lavorativi disponibile in 3 giorni lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Internazionale Romagnosi snc
14,00 € + 8,90 € Spedizione
disponibile in 3 giorni lavorativi disponibile in 3 giorni lavorativi
Info
Nuovo
Libraccio
7,70 € + costi di spedizione
Usato
Aggiungi al carrello
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
13,30 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Fernandez
14,00 € + 3,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
IL LIBRO di DALLAVALLE SRL
13,30 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Max 88
14,00 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
14,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 3 giorni lavorativi disponibile in 3 giorni lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
14,00 € + 6,30 € Spedizione
disponibile in 3 giorni lavorativi disponibile in 3 giorni lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Postumia
14,00 € + 8,90 € Spedizione
disponibile in 3 giorni lavorativi disponibile in 3 giorni lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Internazionale Romagnosi snc
14,00 € + 8,90 € Spedizione
disponibile in 3 giorni lavorativi disponibile in 3 giorni lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libraccio
7,70 € + costi di spedizione
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
I bambini ci guardano. Una esperienza educativa controvento - Franco Lorenzoni - copertina
Chiudi
bambini ci guardano. Una esperienza educativa controvento

Descrizione


Vincitore del premio della Giuria Popolare al Premio Letterario "I Fiori Blu".
Dopo I bambini pensano grande Franco Lorenzoni ritorna nella sua scuola elementare a Giove, un piccolo borgo dell’Umbria, per raccogliere esperienze, pensieri e dialoghi intorno ad alcune questioni cruciali che ha affrontato con i suoi alunni.


«Il libro di Lorenzoni è un canto corale, la sua voce si perde tra quelle dei bambini» - Roberto Casati, Il Sole 24 Ore

«I pensieri infantili sono sottili. A volte sono così affilati da penetrare nei territori più impervi, arrivando a cogliere, in un istante, l’essenza di cose e relazioni. Ma sono fragili e volatili, si perdono già nel loro farsi e non tornano mai indietro» - Franco Lorenzoni

Dopo I bambini pensano grande Franco Lorenzoni ritorna nella sua scuola elementare a Giove, un piccolo borgo dell’Umbria, per raccogliere esperienze, pensieri e dialoghi intorno ad alcune questioni cruciali che ha affrontato con i suoi alunni: una ricerca sul tema delle migrazioni, sulla relazione tra pace e guerra, tra femminile e maschile; un procedere avanti e indietro nel tempo e nello spazio che ha rivelato quanto profonde possano essere alcune intuizioni, connessioni e ragionamenti di bambine e bambini quando si confrontano con momenti cruciali della storia umana, dell’arte, della cultura. Alla base di questo libro c’è quanto enunciato nel titolo: i bambini hanno bisogno di dare più che di ricevere, una affermazione del pediatra e psicoanalista inglese Winnicott. Ecco il punto di partenza di questo diario di un anno in terza elementare che ci fa esplorare strade impensate, a cominciare proprio dalle domande dei bambini: Maestro, perché le persone emigrano? Domande nette, senza giri di parole. Un viaggio che Lorenzoni compie con l’aiuto di genitori arrivati da altri paesi e continenti e utilizzando diversi linguaggi, dalla matematica alla storia, dalla letteratura al cinema al teatro. I vari capitoli di questo diario si legano tra loro; al tema delle migrazioni si riallacciano altre esperienze, altri ascolti: le tante connessioni che la matematica ha con la realtà; il confronto con il tema della diversità; la ricerca della ragione per cui persiani e greci vennero in guerra tra loro e di lì i motivi dei conflitti e della violenza. Storia, mito, realtà, incontro con le idee e le parole di Socrate e di Ipazia, di Gandhi e Malala, tutto si tiene in questo percorso di partecipazione attiva e di democrazia, un richiamo per tutti, adulti e bambini, alla nostra Costituzione e alla carta universale dei diritti umani.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2019
24 gennaio 2019
269 p., Brossura
9788838938955

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(3)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Recensioni pubblicate senza verifica sull'acquisto del prodotto.

Emy
Recensioni: 5/5

bellissimo libro pieno di spazi di riflessione sull avventura educativa, di spunti e di stupore per la capacità dei bambini di entrarre nel mondo

Leggi di più Leggi di meno
robertapulvi
Recensioni: 5/5

"i bambini pensano grande".Un libro scritto nei dettagli nel saper esprimere argomenti didattici,su come i bambini interpretano e pensano le diverse argomentazioni delle materie scientifiche e non solo Consigliatissimo!!

Leggi di più Leggi di meno
Gianluca
Recensioni: 5/5

L’assunto di fondo è che i bambini devono poter fare esperienza del mondo come piccoli “scienziati”: osservando, facendo ipotesi, sperimentando al fine di smentire o conferma le ipotesi iniziali. L’insegnante è una guida, pone la cattedra no di fronte loro, ma in mezzo a loro: osservare con i loro occhi il dispiegarsi del sapere. Solo così potremo pensare di porre le basi per una critica argomentata, supportata da fatti in senso a una visione collaborativa. Un futuro per un mondo migliore? Sì.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Recensioni pubblicate senza verifica sull'acquisto del prodotto.

Voce della critica

La didattica proposta da Franco Lorenzoni ne I bambini ci guardano – Un’esperienza educativa controvento (269 pagine, 14 euro), edito da Sellerio, è sicuramente controvento rispetto a quella attualmente in uso in genere nelle scuole elementari, ma in direzione del vento se consideriamo l’interiorità vuota, la tabula rasa, come diceva Platone, con cui un bimbo si affaccia alla vita, pertanto prima la famiglia e poi la scuola hanno un ruolo importantissimo nella crescita interiore dei bambini, per dare loro gli strumenti idonei per comprendere in genere la realtà che ci circonda e con la quale dovranno confrontarsi e convivere, seguendo sani principi etico-morali.

I bambini ci guardano, gli adulti sono modello e, se si danno cattivi esempi, la negatività inizia ad allignare in loro, di conseguenza la scuola che ne ha il titolo e le competenze deve insegnare, come si è già accennato, non solo contenuti già determinati, ma anche e soprattutto un metodo di apprendimento valido non solo per le discipline scolastiche, ma anche come strumento attraverso il quale interagire con il mondo e il loro futuro, perché la modalità mette in moto la facoltà interiore idonea per la giusta comprensione e un adeguato approccio a noi stessi e alla società.

Basta la domanda di un bimbo di terza elementare («Maestro, perché le persone emigrano?») affinché il maestro metta subito in atto il suo sistema educativo che prende in grande considerazione quanto ha scritto il pediatra W. Winnicott, ossia che «nessuno si accorge che i bambini hanno bisogno di dare più che di ricevere», ma la donazione implica l’accettazione dei doni e se questi sono le domande che i discenti nell’aprirsi alla vita sono naturalmente portati a porsi e a porci, l’insegnante, come il nostro maestro protagonista, non deve dare risposte “preconfezionate”, ma con una maieutica di ascendenza socratea, aiutarli a rintracciarle da soli, in un reciproco scambio docente-discente, in cui le risoluzioni non sono date dalla risposta immediata del maestro, ma dalla progressiva raccolta di dati da parte degli stessi allievi per infine, opportunamente guidati, arrivare alla soluzione.

Dunque il maestro, protagonista di questo romanzo che si può definire pedagogico, non stabilisce lui di giorno in giorno gli argomenti da trattare, ma sono i suoi allievi che nel loro affacciarsi alla vita, pongono domande, quesiti a cui il docente li aiuta a trovare risposte in un reciproco ascolto, in un costante recus (indietro) e procus (avanti) come insegna l’etimologia latina del lemma reciproco, infatti, «prima c’è l’andare indietro, solo dopo l’andare avanti. Senza un nostro passo indietro che ci disponga e permetta un’attenzione piena ed aperta verso chi abbiamo di fronte, non c’è alcuna possibilità d’incontro» (pag.13).

Attraverso tale didattica sperimentale Lorenzoni fa affrontare, conoscere e valutare elargendo in contemporanea anche dei principi etico-morali, i maggiori problemi della società attuale, quali l’immigrazione, il razzismo e in genere le discriminazioni sociali, la violenza, la guerra e sollecita alla solidarietà e all’amicizia tra i popoli perché il principio «dell’occhio per l’occhio rende tutti ciechi» (pag.323).

Con uno stile semplice, chiaro l’autore non solo propone un validissimo metodo di approccio alla realtà e alla conoscenza, ma mette in evidenza anche come sia necessario aver paura dell’ignoranza perché è solo attraverso il sapere che, «come ponte tibetano, sospeso sul crepaccio», è possibile superare «le mille separazioni che avviliscono il nostro vivere sociale» e trovare «una possibilità d’incontro con chi ci appare lontano…» (pag.322).

Recensione di Francesca Luzzio

 

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Franco Lorenzoni

1953, Roma

Franco Lorenzoni, insegnante, ha fondato e coordina dal 1980 la Casa-laboratorio di Cenci, un centro di sperimentazione educativa che ricerca intorno a temi ecologici, scientifici, interculturali e di inclusione. Per questa attività ha ricevuto nel 2011, insieme a Roberta Passoni, il Premio Lo Straniero. Attivo nel Movimento di Cooperazione Educativa, ha pubblicato Con il cielo negli occhi (Marcon 1991, La Meridiana 2007), L’ospite bambino (Theoria 1994, Nuova Era 2001) e, con Sellerio, I bambini pensano grande. Cronaca di una avventura pedagogica (2014) e I bambini ci guardano. Una esperienza educativa controvento (2019). Per i ragazzi Orfeo. La ninfa Siringa e le percussioni pazze dei Coribanti (Rrose Sélavy 2017) e Quando gli animali andavano a piedi (Orecchio Acerbo...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore