Una base sicura. Applicazioni cliniche della teoria dell'attaccamento

John Bowlby

Traduttore: M. Magnino
Anno edizione: 1989
Pagine: XV-168 p.
  • EAN: 9788870780888
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 14,45

€ 17,00

Risparmi € 2,55 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:


scheda di Viacava, A., L'Indice 1989, n. 7

Dopo "Attaccamento e Perdita" (Boringhieri, vol. 1 1972, vol. 2 1975 vol. 3 1983), in cui espose e sviluppò il suo pensiero di psicoanalista-etologo sul legame madre-bambino, e "Costruzione e rottura dei legami affettivi" (Cortina, 1982), in cui raccolse le sue conferenze degli anni '60 e '70, Bowlby, oggi ottantaduenne, pubblica in questo libro le sue conferenze degli anni '80, con ulteriori elaborazioni della sua teoria venuta nel frattempo a contatto con il pensiero di altri studiosi e da questo arricchita. Rimangono, mi pare, costanti alcuni capisaldi: la centralità assoluta del rapporto madre-bambino, pur riconoscendo l'importanza vitale degli altri rapporti (padre, nonni, zii, fratelli, vicini, ecc.); il peso determinante delle prime esperienze reali e del clima emotivo famigliare, in aperta polemica con l'ortodossia psicoanalitica e collocandosi piuttosto sulla scia di pensiero dei "marginali" Ferenczi e Balint, oggi di grande attualità; il riconoscimento della persistenza del bisogno di attaccamento durante tutta la vita pronto a farsi più acuto in situazioni emotivamente cariche, come appunto, quella della puerpera, tanto bisognosa quanto il suo bambino di essere sostenuta da un clima emotivo accogliente e adeguato.