Beati i miti, perché avranno in eredità la terra

Sergio Givone,Remo Bodei

Editore: Lindau
Anno edizione: 2013
Pagine: 85 p., Brossura
  • EAN: 9788867080472
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 6,50

€ 13,00

Risparmi € 6,50 (50%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 13,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    luciano

    22/07/2018 07:54:46

    Questa è la terza Beatitudine dei Vangeli. Per S. Givone mite o, come si dice anche, mansueto, è "colui che non dispera neppure di fronte alle difficoltà più gravi e quando tutto sembra perduto; mite è colui che sa essere comprensivo, benevolo, ospitale nei confronti del suo prossimo e perfino del suo nemico, in una parola caritatevole". Per R. Bodei " i miti sono paradossalmente i forti e gli audaci, coloro che sopportano le traversie della vita e le offese senza scoraggiarsi o sentirsi umiliati, coloro che tengono le loro passioni sotto controllo, che non si adirano, che non si vendicano, che non si sottomettono al male ma lo combattono con pazienza e fermezza, senza perdere la speranza nell'aiuto del Signore". Sulla terza beatitudine del Discorso della Montagna di Gesù hanno riflettuto Tolstoj, Gandhi, Schweitzer, Bonhoeffer.

Scrivi una recensione