Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La bellezza del Giappone segreto - Alex Kerr,Bruno Amato - ebook

La bellezza del Giappone segreto

Alex Kerr

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Bruno Amato
Editore: EDT
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 2,97 MB
Pagine della versione a stampa: XVII-318 p.
  • EAN: 9788859264354
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il Giappone è come un'ostrica, non ama i corpi estranei. Se il più piccolo granello di sabbia penetra nel suo guscio, l'ostrica produce una sostanza, la madreperla, che deposita sulla particella estranea finendo per creare una bellissima perla. Analogamente, il Giappone riveste ogni cultura che viene dall'esterno, trasformandola in una perla giapponese. La perla finita è un oggetto di grande bellezza, ma la natura essenziale dell'originale è andata perduta. Il Giappone è affascinato dai segreti.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,38
di 5
Totale 8
5
5
4
1
3
2
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    marghe otto

    28/01/2021 11:38:45

    saggio s t u p e n d o sul giappone ed in particolare sulla architettura storica delle case tradizionali giapponesi.

  • User Icon

    Anna

    15/11/2020 17:03:39

    Un libro ben scritto ma a tratti noioso, e non per colpa di Kerr- che anzi ha riportato in vita tradizioni ormai quasi estinte o completamente snaturate per intrattenere i turisti, con grande passione e amore sincero per il Giappone- ma perché è proprio il Giappone ad essere un paese che non sa offrire più nulla di lontanamente bello e sensato da almeno 5 secoli. Non a caso non sono mai stata interessata al Giappone moderno e contemporaneo e questo è il secondo saggio che leggo al riguardo, il primo fu quello sul fenomeno degli Hikikomori o reclusi in casa, mi pare si scriva così. Che poi io leggo autori giapponesi, guardo film giapponesi, ma lo squallore e lo sconforto su ciò che quella nazione è diventata che questo libro trasmette è un pugno allo stomaco. Inutile dire che già da anni ho depennato il Giappone dalla mia lista di mete di viaggio, e le insegne luminose al neon di cui parla Kerr non valgono né la spesa né l'impresa di un lungo viaggio. Il Giappone sta morendo di morte innaturale, di esterofilia estrema e parossistica, e ora capisco ancora più profondamente il gesto suicida di Mishima nel 1970: aveva compreso di vivere in un paese totalmente senza speranza, destinato all'estinzione.

  • User Icon

    Davide V.

    31/07/2020 07:22:04

    Uno spaccato sociale dove l'autore ripercorrendo i più celebri e sviluppati segmenti artistico-culturali quali il teatro, la calligrafia, la cerimonia del tè, la musica e i componimenti letterari sottolinea come l'occidentalizzazione abbia ricoperto una delle culture più complesse e più varie che rischia di perdersi. Linguaggio molto scorrevole, stile biografico-diaristico, si avverte l'esperienza dell'autore nel settore dell'interpretazione e del turismo, sicuramente mi ha aperto gli occhi su un idealizzazione che mi ero creato su questa nazione, continuo ad amare il Giappone ma grazie a quest'opera sono più cosciente di cosa è stato, di com'è diventato e spero che l'autore abbia ragione su cosa diventerà.

  • User Icon

    Ross

    12/05/2020 21:46:04

    Con Kerr si capisce subito con quanta passione lui ami il Giappone. Il romanzo ben strutturato fa comprendere con molta chiarezza sia la società giapponese che il pensiero dei suoi abitanti, ci parla delle case storiche, del teatro, dell'antiquariato e della calligrafia. Seppur descriva un Giappone degli anni 70 mi ha fatto conoscere aspetti che pochi raccontano. Ma Kerr non risparmia neppure l'esser critico denunciando un Giappone che ha quasi distrutto tutto della sua memoria storica per far spazio alla modernità.

  • User Icon

    elena

    12/05/2020 15:09:30

    uno dei più bei libri che ho letto. Ci fa amare e scoprire l'antico Giappone con le sue tradizioni e i suoi oggetti. struggente nella ricerca di salvare quanto più possibile le cose che rappresentano l'anima vera e genuina dell' antico Giappone. Anche la copertina con la fotografia dei giardini del tempio Meiji é di una struggente bellezza.

  • User Icon

    Chiara

    11/05/2020 21:28:55

    Amo questo libro e ne consiglio vivamente la lettura. Mi piace il fatto che l'autore, straniero, ha scritto dapprima in giapponese, destinando inizialmente il libro ai giapponesi, in seguito l'ha riscritto in inglese, rendendolo fruibile anche agli stranieri. Alex Kerr descrive con sincerità molti aspetti del mondo giapponese, non risparmiando critiche, per esempio quelle relative alla selvaggia urbanizzazione e all'edilizia irrispettosa degli elementi naturali. L'autore narra di mestieri perduti, di posti - come la valle di Iya - sconosciuti persino agli stessi giapponesi, che, inoltre, rimangono indifferenti di fronte ad alcune testimonianze artistiche del passato, condannandole all'oblio. Le critiche presenti rivelano in realtà un grande amore per questo paese, visto con gli occhi di un gaijin, di uno straniero, che qui ha deciso di vivere e di lavorare. L'opera è resa altresì piacevole dai copiosi aneddoti autobiografici, che hanno il vantaggio di avvicinare il lettore all'autore, facilitandone l'empatia. Sebbene il testo mi sia piaciuto, dopo la metà la scorrevolezza della lettura è venuta leggermente meno, dato che venivano affrontati temi per me un po' pesanti, come il sistema economico giapponese (ovviamente affrontato per sommi capi). Tuttavia, il giudizio rimane positivo, perché, finita la lettura, mi è venuto il desiderio di documentarmi ancora di più su questo paese così meraviglioso.

  • User Icon

    Michela

    27/11/2019 15:18:53

    Un libro affascinante che svela particolari originali del Giappone. Ho trovato accattivanti le descrizioni riguardanti l'arte. Alcune descrizioni relative a più di vent'anni fa sono ormai obsolete.

  • User Icon

    elena

    19/11/2019 10:19:56

    mi ha stupita fin dall'inizio la bellezza della descrizione dell' antico Giappone. sì ha l'impressione di essere lì in quel momento. bello lo stile letterario, semplice e accattivante. quasi un romanzo uno dei libri migliori che ho letto. lo consiglio vivamente agli amanti del perduto antico Giappone.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente
Note legali