Berta Isla

Javier Marías

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Maria Nicola
Editore: Einaudi
Collana: Supercoralli
Edizione: 1
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 8 maggio 2018
Pagine: 488 p., Rilegato
  • EAN: 9788806237431
Salvato in 190 liste dei desideri

€ 18,70

€ 22,00
(-15%)

Punti Premium: 19

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Berta Isla

Javier Marías

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Berta Isla

Javier Marías

€ 22,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Berta Isla

Javier Marías

€ 22,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 21,78 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nel 2018 Maria Nicola è seconda nella classifica stilata dalla Lettura per i migliori traduttori.
Il nuovo romanzo di Javier Marías è la storia di un amore imperfetto, come lo sono tutti. È la storia di una relazione che, finita la passione, si regge in fragile equilibrio sul segreto, sulla lealtà e sul risentimento, su quanto non si vuole o non si può dire.


«Marías ha raggiunto una precisione, un'emozione e un mistero che, oggi come oggi, non hanno pari tra i suoi contemporanei. Superbo.» - ABC Cultural

«Berta Isla ci ricorda perché il romanzo, nelle mani dei grandi scrittori, è ancora l'unico modo che gli esseri umani possiedono per conoscere davvero se stessi.» - El Paìs

«Berta Isla è il personaggio femminile più bello mai creato da Javier Marías.» - Huffington Post

Berta Isla ha sposato Tomás pensando di conoscerlo da sempre, che anzi fosse lui a non conoscere qualcosa di lei, a non sapere cioè della verginità perduta con un altro uomo. Eppure è proprio il buon Tomás, il prevedibile Tomás a nascondere il segreto piú grande e sconvolgente. Nessuno come Marías sa mostrare il lato oscuro e insieme quello luminoso dell'amore, nessuno meglio di lui sa che ogni cuore che batte è un mistero, persino per il cuore che gli sta piú vicino. Berta Isla ha sposato Tomás Nevinson nel maggio del 1974, nella chiesa di San Fermín de los Navarros, vicino alla scuola che entrambi hanno frequentato e dove si sono incontrati la prima volta. Lo ha sposato dopo essere stata la sua ragazza per anni senza mai fare l'amore con lui (perché tra buoni borghesi innamorati si usava cosí) e dopo aver perso la verginità con un altro in un giorno che non smetterà mai di ricordare. Lo ha sposato conoscendolo da sempre, convinta di aver trovato il suo destino, ma senza sapere nulla di lui, nulla che fosse davvero importante. Ma Tomás qualcosa di davvero importante lo stava nascondendo e non avrebbe mai potuto dirlo, a lei come a nessun altro. Durante i suoi anni universitari a Oxford infatti, in uno stupido giorno, il caso aveva deciso di condizionare la sua esistenza, e quella della moglie, per sempre. Il nuovo romanzo di Javier Marías è la storia di un amore imperfetto, come lo sono tutti. Di una donna, Berta Isla, che ha scelto di stare accanto a un uomo che può soltanto sperare di conoscere, ma che in fondo non si rivelerà mai per ciò che è realmente. È la storia di una relazione che, finita la passione, si regge in fragile equilibrio sul segreto, sulla lealtà e sul risentimento, su quanto non si vuole o non si può dire. È la storia di due cuori da sempre sconfitti che insieme cercano di resistere nella battaglia.
4,04
di 5
Totale 28
5
15
4
6
3
2
2
3
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Simone

    19/09/2019 11:52:07

    La narrazione di Marias è avvolgente. Nonostante la trama sia abbastanza scontata racconta davvero nel profondo l'animo di Berta. Dopo un cuore così bianco il miglior libro di Marias.

  • User Icon

    goldrake

    13/09/2019 17:25:41

    Leggo le recensioni e mi rassegno. Semplicemente non sono capace di comprendere il gusto collettivo. Stiamo parlando di uno dei più grandi scrittori viventi, che qui però mi appare abbastanza lontano da altri romanzi. "Domani nella battaglia pensa a me" è semplicemente altra cosa, almeno a mio sommesso avviso. Resta il grande mestiere, ma da uno come Marias mi aspetto altro, molto altro.

  • User Icon

    Giulia

    22/07/2019 17:11:40

    Marias è tornato. E, come al solito, non delude. Anche se in questo romanzo si discosta un po' dalla sua solita scrittura, ancora una volta ha concepito una storia intensa, che una volta finita lascia in testa pensieri, elucubrazioni, interrogativi. Nel ritratto di due anime alla deriva, troviamo ancora una volta la conferma di un grande scrittore, mai banale.

  • User Icon

    Ellie

    05/07/2019 14:13:31

    Primo libro che leggo di questo autore... al termine mi dispiaceva fosse finito. Coinvolgente e profondo.

  • User Icon

    ormos

    20/05/2019 18:37:12

    Dopo aver letto Berta Isla mi chiedo se davvero esista una “difesa del Regno”: una difesa permanente e silenziosa, di cui quasi nessuno sa nulla né deve sapere, qualcuno che rimane vigile perché gli altri possano riposare, qualcuno che capti le minacce, che le preveda prima che sia troppo tardi. È questa difesa che diventa, suo malgrado, la ragione di vita di Tomàs Nevinson, e della giovane moglie Berta Isla, che dell’assenza di lui farà la propria ragione, di vita appunto. Libro avvincente, forse un po’ tirato per le lunghe nella parte centrale, ma coinvolgente. Voto arrotondato per difetto, merita mezza stella in più.

  • User Icon

    Delia

    09/05/2019 10:12:44

    Quanto conosciamo del nostro compagno, amico, vicino, collega? Solo ciò che appare al momento. Appena chiusa la porta quel piccolo frammento di conoscenza inizia a svanire. Berta Isla accetta di vivere con un uomo che sa di non conoscere. Cos'è l'amore e cosa vuol dire perdono? Berta deve fare i conti con se stessa e con una realtà in parte vera e in parte immaginata quindi cos'è la realtà?, Le donne vanno avanti, accettano la realtà e l'immaginazione ed anche la manifesta falsità, ma non dimenticano.

  • User Icon

    Emilia

    02/05/2019 18:52:51

    Ho letto e amato molti libri di Marías, ma questo li supera tutti. Ogni frase, ogni parola, ogni azione è stata concepita per uno scopo ben preciso. Nulla è mai fuori luogo, ciò che apparentemente sembra privo di significato viene chiarito nelle pagine seguenti. Mi sono lasciata cullare dalle elucubrazioni così tipiche di Marías, ma mai scontate e banali. Magistrale.

  • User Icon

    Emanuele

    30/04/2019 12:33:55

    A mio giudizio, un grandissimo romanzo. Un romanzo costruito sull’assenza e sull’attesa. Berta, novella Penelope, aspetta Tom. Perché? Riempie l’attesa di nulla (o forse delle piccole cose della vita), senza che mai si capiscano o almeno si intuiscano le motivazioni profonde di questa attesa. Nella dicotomia tra Berta e Tomàs si dipana il dramma: da un lato un uomo le cui azioni sono determinate da un destino “altro” da lui. Dall’altro una donna che resta pervicacemente immobile, anche quando il destino sembra invitarla con forza a prendere altre strade. Questo romanzo a me sembra una profondissima riflessione sulla libertà, individuale e di coppia. Cosa sarà mai, questa libertà, quando restiamo più o meno consapevolmente schiacciati tra ciò che succede fuori di noi (e che non controlliamo) e ciò che succede dentro di noi (e che parimenti non controlliamo)? Alla fine del romanzo avrei voluto abbracciarli tutti e due, Berta e Tomàs.

  • User Icon

    stutiz

    23/04/2019 13:30:59

    Anche per me sono incomprensibili certi commenti ed elogi a questo libro. Inutilmente lungo, ripetitivo fino all’esasperazione. Noiosissssssimo!

  • User Icon

    Franco Chiusoli

    14/03/2019 17:44:35

    Confesso, non avevo letto nulla di J.M. Non so se Berta Isla sia il miglior libro del 2018, quel che so è che mi è piaciuto moltissimo e non voglio usare parole eccessive. Noioso? No, profondo, scavato fino ai dettagli più estremi. Due persone definite da una vita senza pietà. Scritto magnificamente.

  • User Icon

    Simone

    11/03/2019 11:31:50

    Il libro più bello del 2018. Avvolgente nella scrittura. Un libro enigmatico che fa riflettere sull'autenticità della vita.

  • User Icon

    Alex

    10/02/2019 08:13:08

    Questo romanzo esce dalla solita scrittura di Marias, che nei suoi precedenti è piu complessa, più introspettiva e piu intrigata. In questa sua ultima opera è difficile riconoscere la sua mano. Una specie di thriller che poi si trasforma in un assolo di anime ognuna alla propria deriva. La cosa che piu mi ha colpito in questo libro è lo scorrere del tempo che inesorabile modella le nostre vite e il nostro cuore, facendoci diventare abitudine anche le nostre piu intime speranze di una vita migliore.

  • User Icon

    Gippo

    28/12/2018 16:16:50

    Non è dei libri migliori di Marias. Penso ad esempio al capolavoro "Domani nella battaglia pensa a me". Qui il finale è scontato dopo 50 pagine si indovina e vedendo il libro come un giallo si segue la trama solo per vedere quale sarà l'elemento che porterà alla ovvia soluzione. Un po' poco per le oltre 400 pagine restanti. Resta il fatto che Marias, anche se ripetitivo, scrive bene

  • User Icon

    Elena

    08/11/2018 08:55:33

    Marias ha il dono della scrittura e della digressione. Ha il pregio di essere musicale con i suoi temi che ricorrono lungo la narrazione, all'interno del libro e attraverso tutta la sua opera. Quando riesce a mettere insieme una storia con la sua scrittura densa, le cose sono quasi perfette. Così come in Domani nella battaglia pensa a me e in Un cuore così bianco. E ora in Berta Isla. Da leggere.

  • User Icon

    Dario A.

    24/10/2018 23:27:47

    "Ti conosco dall'adolescenza. Da allora ti ho amato con determinazione." L'amore e tutte le sue conseguenze, positive e negative. Attraverso il ritratto di un sentimento imperfetto, eppure così vero, Javier Marías ci consegna un libro di spessore, uno spaccato sull'amore e la capacità di progredire, nonostante tutto, come uomini e donne. Assenza e silenzio, lealtà e risentimento si alternano nelle pagine di questo libro, così come i personaggi che lo popolano si alternano in un costante susseguirsi di ossessioni e desideri, alla ricerca di quella comprensione che spesso, in un rapporto, non è sempre così facile incontrare anche dopo tanto tempo.

  • User Icon

    carlo

    20/10/2018 16:27:27

    Chi ama la letteratura, chi ama leggere DEVE leggere questo libro. Confesso: l'ho acquistato con qualche perplessitá. María mi é sempre sembrato uno scrittore inutilmente difficile per me lettore di media capacitá. Ma qui ci troviamo di fornte ad un capolavoro. Berta (moderna Pemelope) e Tomás (che trasforma in persona i versi di Eliot) entrano definitivamente nel mio pantheon dei personaggi piú belli e proprio per questo piú veri.

  • User Icon

    misselisabethbennet

    16/10/2018 18:37:53

    Amo la scrittura di Marias, qualsiasi cosa scrive lo fa bene ed ogni romanzo oltre a creare suspence, aspettative e tenere il lettore incollato al libro ti fa capire cosa vuol dire essere uno scrittore. e lui lo è. consigliato a tutti coloro che amano una narrativa ben fatta e non commerciale

  • User Icon

    jane

    16/10/2018 12:48:06

    I libri di Marías non sono mai semplici e leggeri. Questo è scritto bene, a tratti intrigante come fosse un thriller, con un’ analisi psicologica approfondita ma con una lunghezza eccessiva e frasi pluriripetute (una costante in Marias). Affronta il tema del dubbio, dell’ ombra, dell’impossibilità di conoscere completamente gli altri, anche le persone amate hanno lati oscuri e inquietanti che ci sfuggono. La verità su una persona resta sempre inconoscibile. Bellissime e amare le considerazioni sul ruolo e le responsabilità del “popolo” (pag.279); sono parole attualissime che andrebbero lette e commentate nelle scuole.

  • User Icon

    Alberto

    23/09/2018 10:23:27

    J.M. non è un autore facile da leggere, almeno per quanto mi riguarda, perchè la sua prosa l'ho sempre trovata complessa e di non facile lettura. Al contrario questo romanzo è sorprendentemente avvincente, non solo per i protagonisti e la trama ma anche per la fluidità della scrittura, sempre bella, piacevole da leggere, ricca di particolari sui personaggi, su come parlano, si muovono, pensano. Pare di vederli. Consigliato.

  • User Icon

    David Manzoni

    23/09/2018 09:56:37

    Libro denso, di quelli che una volta finiti ti lasciano in testa numerose riflessioni; insomma in poche parole non banale, nella maniera più assoluta. Magistrale il modo in cui Marias sviscera i tormenti di Berta, le sue riflessioni, le sue paure, i suoi pensieri, per una romanzo che (come è nello stile di Marias) è molto introspettivo, più incentrato sui dialoghi ed i pensieri interiori piuttosto che sulla pura e semplice "azione". Ma nonostante questo l'autore riesce a sorprendere con due/tre svolte inaspettate degne di un buon thriller e devo essere onesto vedrai molto bene un adattamento cinematografico di questo libro. Di contro la prosa di Maria è assolutamente ineccepibile, anche se talvolta in certe pagine risulta un pò poco scorrevole. Niente di grave per carità però il romanzo ha alcuni momenti in cui si la lettura prosegue a rilento. Per il resto devo dire che Berta Isla è veramente un'ottima prova, un romanzo non banale, sicuramente non facile, non da ombrellone o spiaggia, uno di quei romanzi che dimostrano, mio parere, al maturità raggiunta di un autore. Consigliato per chi vuole riempirsi la bocca e soprattutto la mente con qualcosa di denso ed appagante.

Vedi tutte le 28 recensioni cliente

«Il mondo non lo alterano certo la nostra soppressione o la nostra nascita, il nostro lento percorso, la nostra esistenza, la nostra fortuita comparsa e il nostro inevitabile annullamento. E non lo altera alcun fatto, alcun crimine commesso o sventato, alcun avvenimento. […] Non importa, non può mancarci quello che non è successo.»
La conversazione tra Wheeler, professore ad Oxford, e Tom racchiude il senso profondo dell’ultimo lavoro di Marías. Più che un dialogo, uno squarcio. Sulla vacuità dell’essere, sulla bellezza della possibilità, sull’eternità dell’irrealizzabile. Su di noi.

Berta Isla, l’ultimo libro di Javier Marías , ha vinto il “Premio la Lettura”, organizzato dall’omonimo inserto culturale del Corriere della Sera. Il romanzo, edito da Einaudi, ha tratto nuova linfa vitale dai riconoscimenti che ha vinto (è stato premiato anche da “Babelia”, l’inserto di El Pais), incuriosendo un numero ancor maggiore di lettori. Tra questi, lo ammetto, ci sono anche io, stimolato da un’opera decisamente atipica, di un autore un po’meno popolare di altri scrittori spagnoli come Montalbán o Zafón.
Per la maggior parte del romanzo, la storia è raccontata in prima persona da Berta, giovane donna madrilena che, per periodi di tempo indefiniti, è costretta a vivere lontana dal marito, Tom Nevinson. Sulla carta risulta lavorare per un ente anglo-spagnolo a Oxford, nel Regno Unito. La realtà, invece, è molto più oscura e terribile. Nonostante l’assoluta centralità della moglie, delle sue riflessioni che scaturiscono senza soluzione di continuità tra un dialogo e l’altro, la protagonista assoluta del racconto è l’attesa: dell’amore vissuto, dell’amato lontano, di una vita insieme che sia piena e soddisfacente.
La materia narrata, i dialoghi, gli ambienti sono una parte infinitesimale se confrontate con il ruolo predominante del pensiero con cui Berta cerca di comprendere la realtà e che scaturisce proprio dalle infinite attese del marito. Nel romanzo di Marías la Storia (con la “s” maiuscola) e le storie dei singoli si intrecciano per dare vita ad un mosaico complesso e raffinato, in cui i maggiori avvenimenti del secondo novecento spagnolo ed europeo vengono analizzati con assoluta criticità ma anche con una vena di rammarico. La morte di Franco, la guerra delle Falkland, il terrorismo dell’IRA, la guerra fredda sono solo alcune delle tematiche che, tramite le parole e i pensieri di Berta, l’autore fa arrivare al lettore. Berta Isla parla anche di incomunicabilità, dell’incapacità di giungere alla conoscenza profonda dell’altro, sempre lontano, irraggiungibile.

di Stefano Eliseo
Si ringrazia il Master Booktelling

  • Javier Marías Cover

    Scrittore spagnolo. Nato da da una famiglia di intellettuali anti-franchisti, si laurea all'Università Complutense di Madrid, è considerato uno degli esponenti più significativi della generazione contemporanea. Esordì nel 1971 con Los dominios del lobo, un romanzo atipico nel quale trasforma in opera narrativa 85 pellicole cinematografiche nordamericane visionate durante una permanenza a Parigi nel 1969. La rottura con la tradizione letteraria spagnola e il desiderio di sperimentalismo sono ancora più marcati in El monarca del tiempo (1978) e El siglo (1983), anche se il suo stile si consoliderà con L’uomo sentimentale (1986, vincitore del Premio Herralde de Novela), romanzo centrato sul tema dell’amore e della morte, ambientato nel mondo... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali