Bestie senza una patria

Uzodinma Iweala

Traduttore: A. Montrucchio
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2006
Pagine: 130 p., Brossura
  • EAN: 9788806175856
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 5,13

€ 8,08

€ 9,50

Risparmi € 1,42 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibile in 2 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alce67

    20/07/2009 16:40:28

    Non riesco a dargli 5 perchè la storia è talmente drammatica, talmente immersa in un mondo lontano e angoscioso, che non sono riuscito a farla completamente mia; devo però dire che l'argomento è interessante e l'autore ha costruito una prosa geniale. Il protagonista, un bimbo africano (suppongo Nigeriano), racconta la sua involuzione da bambino studioso, ben integrato nel suo villaggio, nei suoi affetti, in bambino soldato, esecutore di azioni efferate, oggetto di sopprusi ripugnanti, con il linguaggio di un bambino che non sa parlare l'inglese (la lingua dello scrittore). Ne viene fuori una narrazione molto originale e poetica; grande merito va anche al traduttore che, immagino, abbia dovuto portare avanti un lavoro piuttosto difficile. E' un libro crudo, spaventoso, filtrato tuttavia dalla visione ingenua del bambino protagonista. Molto originale.

  • User Icon

    Mirko

    06/02/2007 20:07:11

    Assolutamente da leggere, un pugno nello stomaco. Bellissimo.

  • User Icon

    Sierrec

    04/02/2007 19:23:27

    Il libro provoca emozioni forti e dà veramente l'idea del dramma che vivono i bambini soldato, lo consiglio a chiunque voglia almeno lontanamente immaginare il loro dramma.

  • User Icon

    giulia

    17/11/2006 13:53:13

    bellissimo. trama sconvolgente, intensa, di una durezza totale ma con spruzzi di poesia qua e la. è un libro che non si dimentica facilmente! mi è piaciuta moltissimo la scelta del linguaggio, così elementare, semplice e tagliente, esprime alla perfezione i concetti del testo. Bravissimo l'autore, davvero una bella scoperta! E brava la traduttrice che ha reso bena la versione italiana. un libro intenso, poetico e drammatico. Agu e tutti i bambini soldato come lui sono una ferita aperta per tutta l'umanità. una ferita che troppo spesso tendiamo a dimenticare. grazie a questo libro sarà più difficile far finta di niente!

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione