Blu. Storia di un colore - Michel Pastoureau - copertina

Blu. Storia di un colore

Michel Pastoureau

Scrivi una recensione
Traduttore: F. Ascari
Collana: Saggi
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 24 aprile 2008
Pagine: 237 p., Brossura
  • EAN: 9788879289559
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 9,75

€ 13,00
(-25%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Quantità:
LIBRO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Ormai è il colore preferito dalla maggior parte delle persone, eppure la storia ci insegna che non è sempre stato così: presso gli antichi Greci e Romani, per esempio, il blu aveva una connotazione fortemente negativa, tanto da essere associato agli spregevoli Barbari. A documentare la lenta ma progressiva inversione di tendenza che lo riguarda è un esperto in materia come Michel Pastoureau, che ripercorre le principali tappe di questo significativo rovesciamento e da vita a un articolato excursus storico che mette in luce l'uso quotidiano, la "rivalità" con gli altri colori, il valore simbolico, il ruolo economico, artistico e letterario che il blu ha avuto dal Neolitico sino ai giorni nostri. Considerato un fatto sociale in piena regola, il blu e le sue alterne fortune rappresentano pertanto il ritratto in continuo divenire di una società, quella umana, costantemente impegnata a fissare e ridefinire la propria scala di valori.
4,91
di 5
Totale 9
5
8
4
1
3
0
2
0
1
0
  • User Icon

    lucy in the sky

    10/03/2019 16:28:41

    E' un saggio storico-antropologico incentrato sulla diffusione e sulla percezione del colore blu nelle diverse epoche, dal neolitico ai giorni nostri. E' molto interessante e di gradevole lettura. Apre squarci sulla vita quotidiana del passato e illumina il lettore su una Storia che non è fatta solo di guerre e rivoluzioni, ma anche, e forse soprattutto, di abbigliamento, letteratura popolare, liturgia, business economici che crescono e falliscono, concezioni del mondo che cambiano.

  • User Icon

    luisa r.

    05/03/2019 21:53:48

    Un libro molto dettagliato ma scritto in modo scorrevole e accattivante sulla storia del colore Blu. L’autore racconta amabilmente come l’uso di questo colore (e degli altri) nella produzione di oggetti, opere, e manufatti sia mutato nel tempo, certamente per motivi legati alla disponibilità contingente di pigmenti e materie prime - quindi per ragioni economiche - ma soprattutto ci illustra la valenza simbolica dell’uso o meno di un colore, come il blu, a seconda degli orientamenti culturali delle società prese in analisi in determinati periodi storici.

  • User Icon

    Nicoletta

    19/09/2018 23:38:25

    Michel Pastoureau è un esperto di storia del colore. Sono molte le difficoltà relative allo studio dei colori e al loro mutamento nella percezione dei popoli. Vedere e percepire non sono sinonimi, e la percezione dei colori sembra essere legata a molti fattori non riducibili alla sola vista: l'autore tiene conto di ciò quando avverte il lettore sulla difficoltà di questi studi. Tuttavia riesce a tracciare delle linee guida sulla percezione del blu nei secoli molto interessanti.

  • User Icon

    MmeBrusich

    19/09/2018 07:21:15

    Il colore permea da sempre la nostra vita, e Michel Pastoureau con questo saggio scorrevole e puntuale ne traccia una storia esaustiva. Pagina dopo pagina non sorprenderà trovarsi a sorridere davanti alle sue spiegazioni su uno dei colori preferiti oggi da tutti noi.

  • User Icon

    Ivan Solinas

    18/09/2018 19:43:48

    Saggio storico ed antropologico, corredato di un abbondante apparato bibliografico sia in nota, sia al termine della pubblicazione. Essenziale per chi abbia interessi pluridisciplinari legati alla storia, all'arte, alle tradizioni e ai costumi popolari di ogni epoca.

  • User Icon

    ines fabbro

    07/04/2010 21:54:44

    Il libro sul colore nero e il libro sul colore blu sono dei capolavori. Purtroppo sono attualmente introvabili e spererei che venissero ripubblicati. Li ho regalati, sempre con successo. Sono pieni di notizie curiose e trattano le varie arti attraverso percorsi culturali inusuali e lievi.

  • User Icon

    Sara

    27/01/2009 15:26:09

    Michel Pastoureau è un grande, su questo non c'è dubbio. Incuriosisce con i soggetti che tratta, sempre ricercati e inusuali, trascina nella lettura con la sua scrittura chiara e scorrevole, mette voglia di approfondire gli argomenti, e, non da ultimo, documenta benissimo tutte le fonti. Questo libro dovrebbero leggerlo non solo gli amanti del blu (io, ad esempio, lo odio), ma chiunque sia interessato alla storia dei colori, dei tessuti, dei simboli, del costume, delle bandiere e delle divise, a chi è interessato alle curiosità in generale (di cui questo libro è pieno)e a chi vuole darsi a una lettura colta ma non noiosa.

  • User Icon

    Miki

    24/07/2008 20:25:34

    un libro, un curioso e vivace saggio,che non riuscivo(e forse non volevo) terminare, pagina dopo pagina il desiderio di continuare si accresceva, nonostante il tempo, l'ora e la mia vita. una favola nascosta nella storia, che ne spiega tradizioni, usanze e curiosità inedite. non credevo che la storia dei colori, in particolar modo quella del blu, fosse così insita nella realtà, antica e attuale. una storia che tocca vari ambiti della conoscenza, primo l'arte, ma anche l'antropologia, la linguistica, la storia vera e propria, l'ottica, la scienza e altri. le nozioni apprese sono molte, ma non difficili a dimenticare per una mente curiosa, come la mia. lo consiglio, soprattutto a chi cerca una lettura sveglia, curiosa, sapienziale,inedita : insomma, Colorata!

  • User Icon

    Sara

    23/03/2006 10:16:56

    Michel Pastoureau è un grande, su questo non c'è dubbio. Incuriosisce con i soggetti che tratta, sempre ricercati e inusuali, trascina nella lettura con la sua scrittura chiara e scorrevole, mette voglia di approfondire gli argomenti, e, non da ultimo, documenta benissimo tutte le fonti. Questo libro dovrebbero leggerlo non solo gli amanti del blu (io, ad esempio, lo odio), ma chiunque sia interessato alla storia dei colori, dei tessuti, dei simboli, del costume, delle bandiere e delle divise, a chi è interessato alle curiosità in generale (di cui questo libro è pieno)e a chi vuole darsi a una lettura colta ma non noiosa.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente
  • Michel Pastoureau Cover

    Michel Pastoureau è storico, antropologo e saggista, conosciuto soprattutto come storico del colore. Autore di numerosi saggi di araldica, numismatica, sigillografia, ha svolto estese ricerche su bestiari e simboli medievali.Studia archivistica presso l’École nationale des chartes e lavora al Cabinet des medailles della Bibliothèque nationale de France. Dirige l'École pratique des hautes études, presso cui è titolare della cattedra di Storia della simbologia medievale. È inoltre membro dell’Académie internationale d'héraldique.Nel 2010 con il saggio I colori dei nostri ricordi ha vinto il Prix Médicis. Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali