Categorie

Nadia Terranova, Ofra Amit

Editore: Orecchio Acerbo
Anno edizione: 2012
Pagine: 40 p. , ill. , Rilegato
  • EAN: 9788896806234
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Michele

    07/02/2012 19.12.19

    Questo presioso libro (edito dalla splendida Orecchio Acerbo) è come un treno e un binario insieme: in parallelo un dolce e struggente racconto di Nadia Terranova su Bruno, un bambino speciale e normale, figlio e padre del padre Jacob arricchito dalle splendide tavole di Ofra Amit che cesellano un secondo racconto per immagini. Bruno Schulz da bambino insegue il padre, lo ammira, lo protegge, lo difende, lo ricorda soprattutto quando rimarrà solo, trasformando le sue infinite metamorfosi in ricordo e arte, in memoria artistica. Il treno è la sua fantasia, si corre e si matura verso l'infanzia, insieme a Bruno. Non lenendo nessun dolore, neanche i più atroci della vita e della storia. La tragedia è di chi non sa e di chi sapendo cerca, anche in buona fede, di dimenticare. Adatto ai bambini e ai ragazzi, lo consiglio solo agli adulti che non si credono già salvi perché ormai grandi.

Scrivi una recensione