Calabria terra di passaggio

Domenico Pujia

Editore: Leonida
Collana: Narrativa
Anno edizione: 2016
Pagine: 216 p., Brossura
  • EAN: 9788899361358
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 12,35

€ 13,00

Risparmi € 0,65 (5%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Chiara

    10/06/2017 15:32:26

    Da leggere tutto d'un fiato, intenso e coinvolgente. Pagina dopo pagina ti porta dentro la storia e nei paesaggi dell'intricata Calabria suscitando curiosità. Descrittivo ed avvincente un connubio per niente semplice che rende questo libro davvero interessante.

  • User Icon

    ...<< La verità signor presidente. Soltanto la verità >> rispose la donna voltandogli le spalle e uscendo dal salone. Questa la battuta finale del romanzo giallo "Calabria terra di passaggio". Un libro che fa riflettere, piacevolissimo che si legge tutto d'un fiato. Partendo da un capitolo tristissimo della nostra storia nazionale, l'uccisione della giornalista Ilaria Alpi e del suo operatore, l'autore ci porta, attraverso una serrata caccia all'uomo, in viaggio per tutta la Calabria, terra che racchiude segreti inconfessabili, in compagnia del Vicequestore Emma Sidoti e del mercenario fuggitivo "Faquir". Un libro che coinvolge sin dalle prime battute, che consiglio. Da leggere!

  • User Icon

    Roberto

    10/10/2016 00:40:03

    Un libro che si legge tutto d'un fiato, piacevole e interessante, con diverse sfaccettature e storie molto documentate, che si dipanano a partire da uno dei misteri nazionali irrisolti: l'omicidio di Ilaria Alpi a Mogadiscio nel 1994, sullo sfondo della guerra civile somala e di un traffico di armi e di rifiuti tossici illegali, scoperto dalla giornalista italiana. Ma la storia si svolge tutta in Calabria, nell'estate del 2005, e mostra una realtà inaspettata, anche ai più profondi conoscitori di questa incredibile terra. Definita dall'autore "Terra di passaggio" ma raccontata con dettagli che svelano una profonda conoscenza di alcuni aspetti, anche fisici, del territorio e di alcune dinamiche, misconosciute ai più, e quindi forse ricostruite dall'autore con il senso dell'intuito (o dell'immaginazione): cosa si muove ai margini delle nostre città, chi immaginerebbe l'esistenza di un'organizzazione (diversa dalla mafia ma con essa forse connivente e alleata) dietro l'innocuo banchetto del fruttivendolo, gestito da immigrati, all'angolo della stazione ferroviaria di Catanzaro Lido? Che potrebbe, d'altra parte, essere presente dietro un banchetto del genere in ogni città italiana. Emerge nella storia una figura di primo piano: la giovane vicequestore Emma Sidoti, brillante, energica e dotata di grande intuito, che riesce a tenere testa non solo alle burocrazie ministeriali e ai servizi segreti ma persino al Mossad, entrando anche in contatto con un esponente della 'Ndrangheta che le svela dei brandelli di verità, grazie al supporto del padre; che vive nello storico e magnifico "Torrazzo" dei Cavalieri di Malta, bastione di Gizzeria che racchiude il presente e il passato di questa magnifica terra che è la Calabria. Di passaggio per popolazioni di ogni tipo ma abitata e vissuta con consapevolezza, piacere e serenità da una popolazione che non immaginerebbe mai di essere tornata al centro di intrighi internazionali, a 25 secoli di distanza dall'epica della Magna Grecia

  • User Icon

    Irene

    20/09/2016 22:50:42

    Un avvincente noir che coinvolge il lettore prendendolo per mano e facendogli assaporare la cultura del Meridione e allo stesso tempo l'atmosfera del giallo e del reportage. Un piccolo nascente capolavoro, destinato, si spera, al grande pubblico.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione