Cambiare l'acqua ai fiori - Valérie Perrin,Alberto Bracci Testasecca - ebook

Cambiare l'acqua ai fiori

Valérie Perrin

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: E/O
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,18 MB
Pagine della versione a stampa: 476 p.
  • EAN: 9788833571478

16° nella classifica Bestseller di IBS Ebook eBook - Narrativa straniera - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

Salvato in 38 liste dei desideri

€ 11,99

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Vincitore nel 2018 del Prix Maison de la Presse, presieduto da Michel Bussi, con la seguente motivazione: “Un romanzo sensibile, un libro che vi porta dalle lacrime alle risate con personaggi divertenti e commoventi”.

Violette Toussaint è guardiana di un cimitero di una cittadina della Borgogna. Ricorda un po’ Renée, la protagonista dell’Eleganza del riccio, perché come lei nasconde dietro un’apparenza sciatta una grande personalità e una storia piena di misteri. Durante le visite ai loro cari, tante persone vengono a trovare nella sua casetta questa bella donna, solare, dal cuore grande, che ha sempre una parola gentile per tutti, è sempre pronta a offrire un caffè caldo o un cordiale.

Un giorno un poliziotto arrivato da Marsiglia si presenta con una strana richiesta: sua madre, recentemente scomparsa, ha espresso la volontà di essere sepolta in quel lontano paesino nella tomba di uno sconosciuto signore del posto. Da quel momento le cose prendono una piega inattesa, emergono legami fino allora taciuti tra vivi e morti e certe anime che parevano nere si rivelano luminose.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,34
di 5
Totale 33
5
16
4
12
3
4
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    bruno

    21/03/2020 15:41:39

    Ogni capitolo é come un flash, un lampo ed il successivo di nuovo senza una continuità ma strada facendo ci descrive le persone i sentimenti il percorso delle loro vite e soprattutto quello che portano dentro. Vi chiedo leggetelo, un libro che sarà in evidenza nella mia libreria.

  • User Icon

    silvia

    18/03/2020 18:50:25

    Assolutamente meravigliso! L’ultima volta che ho provato delle sensazioni analoghe era per “Io prima di te”. Un libro dolce, dal ritmo incalzante. Un intreccio di tre storie tanto simili quanto diverse. Un epilogo shoccante.

  • User Icon

    Arianna

    04/03/2020 22:21:59

    Posso dire che la prima parte del libro mi ha catturata tantissimo....mi sono subito affezionata a Violette, questa donna che indossa l' inverno e l' estate insieme.... Ma...ma nella seconda parte del libro mi sono un po' annoiata...ho trovato qualche parte ripetitiva...e il susseguirsi di continui personaggi nel racconto mi hanno un po' confusa... 🤪 Nel complesso è un bel mix di emozioni...😊

  • User Icon

    Teresa

    15/02/2020 17:57:07

    Un romanzo inconsueto, a più voci, con una protagonista eccezionale. Numerosi i personaggi secondari, vivi e morti, che danno vita a tante storie parallele, tutte interessanti, alcune tragiche, altre tragicomiche, altre ancora decisamente spassose. Qualche punto della storia è un po' prolisso, ma nel complesso l'opera coinvolge ed appassiona. Quando i nodi si dipanano, si scorge un ordito sapiente ed originale.

  • User Icon

    Giuseppe1940

    11/02/2020 18:22:55

    Di lettura non sempre semplice e gradevole narra una lunga storia che dura decenni ( e quasi 1000 pagine) ma non presentata in modo strettamente cronologico. E' straziante il dolore della protagonista per la morte della figlia bambina. La fine è catartica perché è finalmente abbandonata dal marito che l'aveva fruttata economicamente e tradita sistematicamente.

  • User Icon

    Laura

    11/02/2020 09:32:10

    Un romanzo strano, che si svela a poco a poco e uno dei personaggi femminile tra i più belli mai letti. Violette è una donna che nella vita ha avuto solo calci. La sua lotta è iniziata appena nata, data per morta e messa per sbaglio su un termosifone, dove riprende vita, abbandonata dalla madre, è cresciuta fra tante famiglie affidatarie, senza affetto, senza sostegno. Eppure è una donna luminosa, solare, piena di vita, veste l’estate sotto e l’inverno sopra. La incontriamo mentre si prende cura delle tombe, sistema i fiori, consola, offrendo una tazza di tè o una frase gentile, i familiari o gli amici prostrati dal dolore. Fa la custode di un piccolo cimitero in Borgogna. La sua famiglia sono i becchini, gli impresari delle pompe funebri, il prete. Nella sua casa accogliente e nel suo orto rigoglioso hanno trovato riparo gatti randagi e cani che non sono riusciti ad abbandonare il loro padrone. La sua porta è sempre aperta per chi cerca un fiore, un sorriso o una parola di conforto. Un inizio lieve, per una storia che via via cede il passo ad una struttura stratificata su più piani narrativi: oltre all’incrocio tra passato e presente, c’è anche un intreccio di vite e un indagine che si risolverà solo nelle ultime pagine. Una storia coinvolgente, che si è rivelata piena di sfumature e di pagine indimenticabili.

  • User Icon

    Stefania

    15/01/2020 19:04:13

    Originale, una protagonista interessante che ricorda vagamente quella di "L 'eleganza del riccio" pur avendo una storia completamente diversa. Una trama che alterna momenti di intensa commozione a brevi pause umoristiche tra un ricordo e l'altro della protagonista. Un romanzo singolare, pieno di sentimento senza mai essere patetico, scorrevole e ben scritto.

  • User Icon

    Simona

    14/01/2020 14:27:52

    è uno di quei libri di cui ci vedo subito il film...e a volte anche chi lo interpreta; mi ha fatto pensare a L'eleganza del Riccio per certi versi. Come mi sono attacata a Violette... giovane e meno giovane; avrei voluto che il ibro non finisse mai, avrei voluto incontrare Violette giù a Marseille oggi, oppure a spasso con la sua bambina ieri. La storia è toccante, molto; è vero che forse tira un po per le lunghe a determinati momenti, ma per me resta uno dei piu bei romanzi letti negli utlimi 10 anni.

  • User Icon

    Maria vittoria

    09/01/2020 16:38:51

    Che dire, sicuramente non è un romanzo scontato. Particolare per la sua ambientazione. Parla di amore e di dolore per la perdita dell'amore. Unica nota dolente, in alcuni punti un po' prolisso e noioso. Comunque nel complesso è sicuramente da leggere.

  • User Icon

    alessia

    07/01/2020 16:12:41

    Col tempo, va, tutto se ne va, si dimenticano le passioni, si dimenticano le voci che sussurravano le parole....

  • User Icon

    Andrea V.

    02/01/2020 10:44:24

    Libro molto bello e delicato. Narra di amori difficili e tormentati, visto dalla parte femminile, con una sensibilità veramente unica. Molto ben scritto, appassionante e intrigante. Da leggere!

  • User Icon

    evelyn

    15/12/2019 15:47:55

    Forse perché nutrivo grandi aspettative nei confronti di questa lettura, forse per la mia (errata) supposizione che il romanzo avrebbe dipanato il mistero attorno alla nascita della protagonista Violette, fatto sta che ho terminato la lettura provando delusione. Fino circa a metà del libro (sono oltre 400 pagine) il racconto scorre veloce, è piacevole, simpatico, coinvolgente ed accattivante, tanto che la mattina puntavo la sveglia un'ora prima del necessario per continuare a leggere. Dopo, a mio parere, la narrazione perde il ritmo, diventando a tratti noiosa, pesante e ripetitiva. La storia racconta le vicende (per lo più amorose) di varie persone che per motivi diversi vengono a contatto con la quotidianità, trascorsa o attuale, di Violette. Queste vicende però risultano eccessivamente intricate, con salti temporali che seppur chiari, rallentando la fluidità della narrazione, costringendo spesso a ricollocare mentalmente i vari personaggi al posto e la momento giusto. Ridondanti le descrizioni delle conquiste sessuali di Philippe; intenso invece il personaggio di Sasha e di come egli riesca lentamente a infondere speranza e serenità a Violette, segnata dal dramma più devastante che possa capitare ad una donna. Cento, centocinquanta pagine in meno avrebbero fatto di questo libro un piacevole ricordo da conservare

  • User Icon

    Lisa

    10/12/2019 23:48:07

    Un libro che cattura e rapisce, un libro che si fa amare

  • User Icon

    Ross

    18/11/2019 19:10:53

    Nonostante si tratti di un racconto delicato, in una ambientazione originale, nel corso della lettura mi ha annoiato per la lunghezza, e per la mancanza di mordente. All'inizio mi aveva piacevolmente ricordato "L'eleganza del riccio" e, forse per questo, avevo riposto troppe aspettative nella lettura di questo romanzo. La storia, secondo me, non decolla ed è un vero peccato perché erano presenti tutti gli ingredienti per confezionare un racconto avvincente.

  • User Icon

    simona massara

    10/11/2019 16:34:34

    Romanzo che mi ha coinvolta totalmente ,l'ambientazione del cimitero , le gioie e le tragedie nella vita di violette, gli intrecci delle storie dei protagonisti a volte tragici a volte divertenti , che dire mi lascia un bel ricordo davero questo libro !complimenti all'autrice!

  • User Icon

    Caterina

    04/11/2019 15:23:36

    Violette è un personaggio che rimane impresso, delicato ma definito, come il suo cappotto pesante "da lavoro" che copre il vestito rosso estivo. La storia è abbastanza classica, fatta di amori sbagliati, morte ed espiazione ma l'ambientazione in questo tranquillo e familiare cimitero francese la fanno vivere di una luce speciale, piena di amorevoli ricordi e una quotidianità che dona a questo luogo una dimensione quasi familiare.

  • User Icon

    Nicoletta

    14/10/2019 17:09:51

    Romanzo originale e delicato,sulla profondità e intensità di sentimento che si nasconde nelle persone più umili,ma che alla fine tende a ripetersi e a diventare prolisso(soprattutto la storia d'amore fra Irene Fayolle e Gabriel Prudent)

  • User Icon

    mara regonaschi

    08/10/2019 10:59:41

    "E' decisamente più facile svuotare il sacco con un perfetto sconosciuto che non in una riunione di famiglia!" Ho amato profondamente questo romanzo, così struggentemente vero, così delicato e feroce nell'esplorare gli animi umani, ciò che essi sopportano e diventano nel vivere. Indimenticabile la protagonista Violette, personaggio originale, generoso, empatico, commovente, silenzioso. E' uno di quei libri che spiace terminare. Da leggere assolutamente

  • User Icon

    Tiziana M.

    06/10/2019 19:26:46

    Un garbo e una delicatezza unici, lo stile musicale e i personaggi ben delineati fanno di questo romanzo qualcosa di confortevole e avvolgente. La malinconia, il flusso dei ricordi, le piccole cose che rischiarano il buio... tutto scorre pacatamente e anche ciò che dovrebbe raggelarci, in realtà è carezzevole e accettabile. Va centellinato come un buon tè e lascia un gusto dolce-amaro che dura per giorni e giorni

  • User Icon

    sofia

    25/09/2019 14:42:24

    Molto bello, lo consiglio per chi è appassionato alla lettura

Vedi tutte le 33 recensioni cliente
  • Valérie Perrin Cover

    Valérie Perrin ha lavorato a lungo come fotografa di scena delle più importanti produzioni cinematografiche francesi. Il suo romanzo d'esordio, Il quaderno dell'amore perduto, è stato pubblicato in Italia da Nord nel 2016. Nel 2019 Cambiare l'acqua ai fiori viene pubblicato in Italia da E/O. Approfondisci
Note legali