Editore: Einaudi
Edizione: 5
Anno edizione: 1981
In commercio dal: 1 gennaio 1997
Pagine: 195 p.
  • EAN: 9788806064457
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Commedia in cinque atti scritta probabilmente a Parigi nel 1582. La commedia, nella sua storia iniziale e nell'apparato di cui si circonda, pare un episodio della guerra condotta dal Bruno contro l'accademismo, il conformismo e la pedanteria. La trama si annoda su tre motivi: "sono tre materie principali, spiega l'autore, intessute insieme... l'amor di Bonifacio, l'alchimia di Bartolomeo et la pedanteria di Manfurio; però per la cognizion distinta de' soggetti, ragion dell'ordine et evidenza dell'artificiosa stesura, rapportiamo prima da per lui l'insipido amante, secondo il sordido avaro, terzo il goffo pedante".

€ 12,32

€ 14,50

Risparmi € 2,18 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    antonio maio

    09/03/2006 17:26:15

    Avanzo semplicemente una richiesta che delucidi esaurientemente il lemma "antiprologo" di cui si serve Giordano Bruno ne "Il candelaio". potrebbe essere considerato una sorta di neologismo con intenti non desumibili dal significato apparentemente logico? Ciò perché semplicemente mi intriga la parola al punto di volerla usare (citandola bibliograficamente) su un mio prossimo lavoro di carattere filosofico. Ho sentito svariate spiegazioni, anche contrastanti tra loro, sia su internet che su dizionario Bompiani delle opere e dei personaggi. Ringrazio dell'attenzione e della cortesia. Se volete posso leggerVi anche sulla mia e-mail. Cordiali saluti . A.Maio

Scrivi una recensione