Caporetto. L'Italia salvata dai ragazzi senza nome

Alfio Caruso

Editore: Longanesi
Collana: Nuovo Cammeo
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 5 ottobre 2017
Pagine: 328 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788830448841
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
1917-2017. In concomitanza con il centenario della disfatta di Caporetto il racconto emozionante e originale dell’autore che meglio ha saputo raccontare al pubblico italiano le battaglie del passato.

«Caruso si conferma tra i divulgatori di storie più convincenti.» - Corriere della Sera

E all’improvviso tanti di coloro che erano scappati, tanti di coloro che avevano alzato le mani tornarono indietro per afferrare il fucile e combattere.

La battaglia di Caporetto è stata la più grave sconfitta della storia italiana, che solo il sacrificio di migliaia e migliaia di ragazzi, spesso rimasti senza nome, non ha trasformato in una disfatta definitiva. Fu l’epicentro di trenta mesi di guerra condotta con scarso criterio ed enorme disprezzo della vita umana. Tra gli intrighi della politica e della massoneria, un governo ostaggio del comandante in capo Cadorna, l’uomo sbagliato nel posto sbagliato, e gli errori strategici di Badoglio, milioni di contadini, operai e artigiani, poco addestrati e male armati, vennero mandati al massacro contro le micidiali mitragliatrici austriache. Così il 24 ottobre 1917 l’Italia fu a un passo dalla resa e tuttavia, nel momento più difficile, scattò in tantissimi il desiderio di non darla vinta al nemico storico. Alfio Caruso racconta i giorni dell’angoscia per salvare i cannoni, bloccare i commandos del giovanissimo Rommel, la battaglia casa per casa di Udine, l’estrema resistenza sul Piave, la controversa sostituzione di Cadorna con Diaz, il salvataggio di Badoglio grazie agli incantesimi della massoneria. Fino a quando il costante logorio delle armate austro-tedesche consentì all’Italia di respingere, nell’estate del 1918, l’estrema offensiva e di avviare il contrattacco risolutore.

€ 15,81

€ 18,60

Risparmi € 2,79 (15%)

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 18,60 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Francesco

    22/09/2018 12:32:20

    E' il primo libro che ho letto di questo autore, e devo dire che mi è piaciuto molto. Offre una buona panoramica degli eventi, scorre bene ed è coinvolgente. Era un periodo storico di cui non avevo letto molto, e grazie a questo libro adesso conosco alcune vicende che vanno oltre alle date ed alle operazioni strettamente belliche. L'unico appunto che posso fare è che sarebbero risultate utili una maggiore quantità di cartine e mappe delle zone in cui si svolge la guerra.

  • User Icon

    n.d.

    25/05/2018 14:02:54

    Avevo acquistato questo libro perché l'autore lo aveva presentato come un libro sulla figura di Cadorna. Il generale viene sì rappresentato in maniera incompleta. Da punto di vista militare è stato un incapace così come tutti i vertici militari e politici che non si sono opposti a questa trista figura. Inoltre la descrizione delle battaglie è piuttosto caotica. Si fa fatica a seguire i vari teatri di battaglia e vi sono diverse inesattezze nei nomi delle località

Scrivi una recensione
Indice

I. Ma dov'è Trieste?
II. La mattanza infinita
III. A occhi chiusi verso il baratro
IV. Il giorno del giudizio
V. Chi medita, chi combatte
VI. La corsa verso il Tagliamento
VII. L'infame bollettino
VIII. Eroismi sconosciuti
IX. Dicono (male)di noi
X. Il Piave mormorò
XI. Badoglio, l'uomo dei misteri
XII. Verso la vittoria
XIII. Cent'anni dopo

Ringraziamenti
Bibliografia
Indice dei nomi