Carlo è uscito da solo - Enzo Gianmaria Napolillo - ebook

Carlo è uscito da solo

Enzo Gianmaria Napolillo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Feltrinelli
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 367,55 KB
Pagine della versione a stampa: 248 p.
  • EAN: 9788858838235
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Carlo ha trentatré anni e non esce mai da solo. Non rivolge la parola agli sconosciuti e conta tutto: le briciole sul tavolo, le gocce d’acqua sulla finestra, le stelle in cielo. “Una linea retta è una serie infinita di punti”, così gli ha detto anni prima la professoressa delle medie, ma non l’ha avvisato che alcune rette possono essere interrotte. Come la linea rassicurante della sua vita, che un giorno è andata in pezzi e da allora non è più stato possibile aggiustarla. Per questo ora Carlo si circonda di abitudini e di persone fidate: ha costruito un muro tra lui e il mondo esterno. Finché, una mattina, incontra Leda, la nuova ragazza del bar dove fa sempre colazione con il padre, ed è lei a creare una crepa nel muro, a ridargli un raggio di speranza. Nelle loro durezze, nei loro spigoli, riconoscono il reciproco dolore, stringono una tacita alleanza e cercano la forza per affrontare i ricordi e lasciarsi andare. L’emozionante racconto di un ragazzo e una ragazza danneggiati dalla vita, la storia tenace di un uomo che non si arrende e di una donna che potrebbe aiutarlo a rinascere, a darsi una possibilità. A uscire da solo, per non essere più solo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 3
5
1
4
1
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Francesco 1912

    27/03/2020 13:01:15

    Carlo ama contare le cose. Carlo è un genio della matematica. Carlo vive nella sua stanza, con pochi oggetti ed un grande ordine. Carlo esce soltanto con il padre per un giro già pianificato. Carlo non ama essere toccato. Carlo ha un suo mondo e lo vive intimamente. Carlo ha una sua storia, ma non la rammenta. Anche Leda ha una sua storia, e la rammenta dolorosamente. Un giorno, Leda sorride a Carlo. E s'incontrano due mondi. Si tratta di una storia, si tratta sempre di storie, e questa parla di dolore, di bullismo, di libertà, di mare. "Le storie creano legami, sciolgono nodi. Sono fiumi che, dopo la piena, trovano il conforto del mare".

  • User Icon

    Tino G

    20/03/2020 10:48:47

    Ho preso questo libro incuriosito dal titolo, azzeccato per questi tempi grami, e la storia mi si è appiccicata addosso. Carlo è un personaggio che non si dimentica, così come la sua famiglia piena di difetti e contemporaneamente di vicinanza e amore. In definitiva mi ha emozionato, commosso tanto, mi ha portato fuori, mi ha fatto stare meglio. Leggetelo.

  • User Icon

    Sara

    19/03/2020 12:56:56

    Ho letto questo libro in seguito a una recensione entusiasta di una book blogger che seguo, ma purtroppo non mi e’ piaciuto. Premetto che e’ un giudizio soggettivo, proprio in merito alla storia che ahimè non e’ il mio genere, e che quindi non mi ha permesso di empatizzare con il dolore dei protagonisti, soprattutto di Carlo. Detto cio’ considero il libro scritto molto bene, scorrevole, nitido e ben strutturato, sebbene ripeto, a livello di trama proprio non mi e’ piaciuto. Non trovo giusto dare una recensione negativa solo perché il soggetto non e’ di mio gradimento pertanto credo che una media di tre stelle possa riassumere il mio giudizio.

  • Enzo Gianmaria Napolillo Cover

    Enzo Gianmaria Napolillo vive a Saronno, dove è nato nel 1977. Ha esordito con Remo contro (Pendragon, 2009) e poi ha pubblicato Le tartarughe tornano sempre (Feltrinelli, 2015), finalista al premio Fiesole 2015 e al premio Brianza 2016, tradotto in Francia e molto apprezzato dai lettori e nelle scuole. Nel 2020 ha pubblicato, sempre per Feltrinelli, Carlo è uscito da solo. Approfondisci
Note legali