Carne trita. L'educazione di un cuoco - Leonardo Lucarelli - copertina

Carne trita. L'educazione di un cuoco

Leonardo Lucarelli

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Garzanti
Collana: Saggi
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 21 gennaio 2016
Pagine: 277 p., Rilegato
  • EAN: 9788811687801
Salvato in 30 liste dei desideri

€ 15,58

€ 16,40
(-5%)

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Carne trita. L'educazione di un cuoco

Leonardo Lucarelli

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Carne trita. L'educazione di un cuoco

Leonardo Lucarelli

€ 16,40

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Carne trita. L'educazione di un cuoco

Leonardo Lucarelli

€ 16,40

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

€ 8,86

€ 16,40

Punti Premium: 16

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 16,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Oltre l'ossessione per i cuochi in tv, oltre la moda dei libri di ricette e delle recensioni stellate, oltre le copertine dei settimanali patinati, Leonardo Lucarelli racconta, in prima persona, la sua vita da vero cuoco descrivendoci la cucina in cui i grembiuli sono sporchi di sugo e i piani di lavori sono pieni di farina e coltelli. Nessuna scuola costosa e nessuno studio di registrazione: rievocando la sua crescita da lavapiatti schiavizzato in un locale di Trastevere a chef, Lucarelli narra di se stesso e delle persone che ha incontrato in un mondo sospeso tra libertà anarchica e disciplina militare, tra lecito e illecito, mostrando cosa si cela al di là di quella porta che dalla sala del ristorante vediamo sbattere al passaggio di impeccabili camerieri: immigrati in nero, stagisti sfruttati, aiutanti cocainomani, maestri geniali, proprietari incapaci, amici abbandonati per fare carriera. Storie vere che restituiscono l'immagine di un mondo affascinante, dal rigido codice di condotta e dalla gerarchia ben definita. Con sincerità e stile personalissimo, Lucarelli mostra il lato oscuro, contraddittorio e carnale delle cucine, un mondo parallelo in cui dominano amori e amicizia, droghe e sesso, culto del lavoro e soldi. E da questo osservatorio speciale, scatta un'istantanea inedita dell'Italia e degli italiani di oggi.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 2
5
0
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Sara

    06/02/2020 22:25:32

    Chi vive, o ha vissuto, il mondo delle cucine professionali dall'interno non può non riscontrare l'aderenza delle vicende descritte alla realtà. Con l'avvento di recenti programmi TV i cuochi sono ormai alla stregua delle rockstar, ma qual è la vera vita nelle cucine? Nepotismo, sfruttamento, assenza di legalità, droga, legami tanto intensi quando caduchi. Una testimonianza precisa scritta in modo leggero.

  • User Icon

    Barbara70

    15/02/2016 07:13:13

    Leonardo e' l'anti cuoco patinato. Uno che racconta la fatica e le ingiustizie del lavorare in cucina in Italia, tra lavoro nero e droga a fiumi, pure in ristoranti di alto livello, ed è tutto vero! Scritto benissimo, le lauree servono ancora a qualcosa, le prime 10 pagine valgono da sole l'acquisto del libro. Consigliato


Leonardo Lucarelli racconta, in prima persona, la sua vita da vero cuoco descrivendoci la cucina in cui i grembiuli sono sporchi di sugo e i piani di lavori sono pieni di farina e coltelli.

Quante volte quella manciata di parole che c’è prima della storia che stiamo per leggere ci dice tutto e niente? Quante, dopo aver terminato la storia, sembra che ci dica ancora meno?

Alla sua, di storia, Lucarelli premette uno splendido esergo dalla Chiave a stella di Primo Levi: “Se si escludono istanti prodigiosi e singoli che il destino ci può donare, l’amare il proprio lavoro (che purtroppo è privilegio di pochi) costituisce la migliore approssimazione concreta alla felicità sulla terra: ma questa è una verità che non molti conoscono”. Leonardo Lucarelli invece l’ha imparata, anche se forse non lo sa da subito.
In questa storia ci muoviamo in un mondo perfettamente ribaltato rispetto a quello delle cucine satinate a cui ci ha abituato la televisione. Il cuoco, vero, di quest’autobiografia ci porta in giro per mezza Italia, a tratti anche fuori, passeggeri delle sue moto e spettatori sconcertati in cucine in cui è stato da lavapiatti a chef, appunto, per mostrarci una realtà che ci fa venire sempre più voglia di leggere.
Ebbene, vi spoileriamo, questo signore un cuoco alla fine lo è, e ci spiega che niente quanto essere stato un lavapiatti gli ha fatto capire bene la serietà, la bellezza, del suo mestiere.

Ce lo fa capire quando, nella cucina di un ristorante da cui andrà via alla velocità della luce – ma ne lascerà tanti altri allo stesso modo – un litigio sarà letteralmente congelato, sospeso, ‘abbattuto’, proprio come in un abbattitore, perché inizia il servizio e conta solo che escano i piatti. All’occorrenza, si può poi uscire per fare a pugni, ma non prima di essersi occupati, uno per uno, di ogni cliente presente in sala. Ce lo fa capire come fanno i bambini, raccontandoci che cucinare non conta niente, che contano solo i soldi, che è un mestiere che vale qualunque altro, che non lo ha scelto, che gli è capitato di farsi piacere persino la chimica pur di arrivare al risultato di cui ‘non’ gli importa.
Ce lo fa capire, soprattutto, in una lingua franca e diretta, non satinata, esattamente come le cucine che ha frequentato, dov’è cresciuto. Il suo è un percorso che passa per uno scambio onesto col lettore: prendendo in giro con leggerezza l’ennesima famiglia irrisolta, la sua; mettendoci sotto gli occhi senza ammiccamenti il circo di reietti che ha incontrato in cucina, come chi ha conti in sospeso con la legge, chi è dipendente da sostanze – a partire da lui – chi paga in nero, cioè tutti.
È un percorso onesto anche sul possibilismo relativo al racconto della sua storia e allo scrivere stesso, a cui risponde come quando ha cominciato a entrare sempre più spesso in cucina: arrivando fino alla fine. Capiamo, arrivati in fondo, la risposta alla domanda che tutti ci siamo fatti – forse ancora ci facciamo – su cosa fare da grandi. Tutte le volte che torna a casa, parla con quella che potremmo definire la sua parte migliore, l’inseparabile amico Matteo, anche quando se ne separerà grillo parlante di poche sillabe, ma a quanto pare sempre quelle giuste: gli ricordano, infatti, che non avrebbe potuto, non avrebbe voluto fare nient’altro, che continua a non volerlo.

Perché, in realtà, forse si può dire che quello di Lucarelli è un romanzo di formazione, in cui la strada è stata dritta per una ragione semplice: che in cucina sta bene, che tutti torniamo sempre alla nostra linea, dei primi della carne degli antipasti, la linea che abbiamo nella testa, che – si può ancora dire? – ci ossigena meglio cuore e polmoni. Perché «l’amare il proprio lavoro… costituisce la migliore approssimazione concreta alla felicità sulla terra».

  • Leonardo Lucarelli Cover

    Leonardo Lucarelli nasce a Dalhousie, in India. A quattro anni si trasferisce in Umbria, dove si diploma in Restauro e Conservazione dei Beni Culturali, e poi a Roma per laurearsi in Antropologia. Per sostenersi nel corso degli studi, intraprende una carriera di cuoco che lo porta in giro per tutta l'Italia, e nel 2006 ha il suo primo incarico da chef. Interrompe di tanto in tanto l'attività in cucina per compiere lunghi viaggi in moto, i cui reportage vengono pubblicati su varie riviste. In questo momento vive e lavora a L'Aquila. Carne trita è il suo primo romanzo pubblicato da Garzanti (2016). Approfondisci
Note legali