La casa delle voci

Donato Carrisi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Anno edizione: 2019
In commercio dal: 2 dicembre 2019
Pagine: 400 p., Rilegato
  • EAN: 9788830448292

nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa italiana - Thriller e suspence - Thriller

Salvato in 531 liste dei desideri

€ 20,90

€ 22,00
(-5%)

Venduto e spedito da OCCASIONI SICURE

Solo 2 copie disponibili

+ 4,99 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

€ 18,70

€ 22,00
(-15%)

Punti Premium: 19

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (9 offerte da 22,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale


"I fantasmi esistono. E io te ne darò la prova. Perché la paura nasce sempre da una storia"

Il nuovo geniale romanzo del maestro italiano del thriller.

«Gli estranei sono il pericolo. Fidati soltanto di mamma e papà.»

Pietro Gerber non è uno psicologo come gli altri. La sua specializzazione è l'ipnosi e i suoi pazienti hanno una cosa in comune: sono bambini. Spesso traumatizzati, segnati da eventi drammatici o in possesso di informazioni importanti sepolte nella loro fragile memoria, di cui polizia e magistrati si servono per le indagini. Pietro è il migliore di tutta Firenze, dove è conosciuto come l'addormentatore di bambini. Ma quando riceve una telefonata dall'altro capo del mondo da parte di una collega australiana che gli raccomanda una paziente, Pietro reagisce con perplessità e diffidenza. Perché Hanna Hall è un'adulta. Hanna è tormentata da un ricordo vivido, ma che potrebbe non essere reale: un omicidio. E per capire se quel frammento di memoria corrisponde alla verità o è un'illusione, ha disperato bisogno di Pietro Gerber. Hanna è un'adulta oggi, ma quel ricordo risale alla sua infanzia. E Pietro dovrà aiutarla a far riemergere la bambina che è ancora dentro di lei. Una bambina dai molti nomi, tenuta sempre lontana dagli estranei e che, con la sua famiglia, viveva felice in un luogo incantato: la «casa delle voci». Quella bambina, a dieci anni, ha assistito a un omicidio. O forse non ha semplicemente visto. Forse l'assassina è proprio lei.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,15
di 5
Totale 80
5
49
4
10
3
9
2
8
1
4
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Luisa Caterina

    16/01/2020 09:50:52

    Donato Carrisi non si smentisce ogni libro a mio parere è un piccolo capolavoro, sia per l'argomento trattato sia per la scrittura scorrevole e appassionante. Letto il tre giorni.

  • User Icon

    KSM

    15/01/2020 17:25:51

    Primo libro che leggo di Carrisi, non ho molto da dire se non che l'ho divorato in un giorno! Ho apprezzato molto la sua scrittura, sicuramente leggerò anche gli altri suoi romanzi!

  • User Icon

    Libero

    13/01/2020 15:01:38

    Trama inverosimile, banale e campata per aria. Tante le incongruenze che ci sono in questo testo, sull’epilogo sorvoliamo direttamente. Mi dispiace ma è un no netto.

  • User Icon

    Rosa

    13/01/2020 11:28:11

    Emozionante! Un thriller psicologico di alto livello. Quando ti sembra di aver capito la svolta della trama, ecco che resti spiazzato da nuovi elementi. È il primo libro che ho letto di Carrisi, mi ha presa completamente.

  • User Icon

    jhon

    11/01/2020 18:05:42

    Il “maestro delle ombre” compisce ancora! A mio parere le letture di Carrisi sono per pochi. Non perché solo pochi possano apprezzare a pieno la scrittura da maestro di Donato, ma perché i tanti hanno paura di ciò che egli scrive. “Viaggiare” nella propria psiche ad alcuni intimorisce e purtroppo o per fortuna questo scrittore sa bene come scardinare la nostra mente. Le “Voci” risuonano e alcuni preferiscono ascoltarle, altri non farci caso e ignorarle, altri ancora ne negano l’esistenza.

  • User Icon

    hillary

    08/01/2020 15:07:05

    Carrisi non delude mai ... letto in due giorni

  • User Icon

    evandro

    08/01/2020 09:08:00

    mi piace come scrive Carrisi. pero' non mi e' piaciuta la trama, inverosimile , banale , a tratti noiosa, con un finale " messo li......". peccato.

  • User Icon

    elisa

    07/01/2020 07:15:10

    Bella storia, scritto bene, a me è piaciuto molto. Bravo Carrisi!

  • User Icon

    n.d.

    06/01/2020 21:38:33

    una conferma assoluta. con un gusto particolare dovuto all'area di paranormale

  • User Icon

    luca

    06/01/2020 07:23:55

    Stupendo! Avvincente fino alla fine. Affronta un tema molto delicato come quello dei cosidetti manicomi.

  • User Icon

    Elena

    05/01/2020 19:58:33

    Senza dubbio il libro è scritto molto bene, capitoli brevi con finale ad effetto per invogliare a voltare pagina, prosa semplice e accattivante... ma la storia è proprio inverosimile e surreale, il finale affrettato. Ho avuto la sensazione fastidiosa di uno scrittore obbligato a produrre e alla ricerca di qualche idea per stupire il lettore, solo che il tutto risulta forzato. Peccato.

  • User Icon

    capitano10

    03/01/2020 12:59:11

    Bellissimo! Non so se si può definire thriller o noir o altro, ma è sorprendente. Storia architettata benissimo, sorprese continue e personaggi perfetti. Davvero bello!

  • User Icon

    Federica

    03/01/2020 12:48:30

    Ho letto praticamente tutto Carrisi e, mi spiace dirlo, ma quando esce dai due cicli (Mila Vasquez e Marcus/Sandra) ottiene sempre lo stesso risultato. Un po' come era successo per La Ragazza Nelle Nebbia, anche qui Carrisi imbastisce una storia con una trama avvincente e intrigante (ho letto il libro in un giorno), con una scrittura scorrevole e lineare, salvo bruciarsi clamorosamente sul finale. Un finale frettoloso, che lascia senza risposta le mille domande che ci si pone leggendo ed è talmente banale che, di fatto, rende inutilmente machiavellica una trama che, lo ribadisco, fino a quel momento mi ha tenuta col fiato sospeso. I fuochi d'artificio che mi aspettavo si sono rivelati petardi.

  • User Icon

    Fabio S.

    02/01/2020 16:23:13

    La capacità narrativa e di creare suspance di Carrisi resta indiscutibile; non è mai stata intaccata dal tempo, fin dal suo primo grande successo. Tra alti e bassi, ricerca di protagonisti seriali più o meno riusciti, trame articolate, ricerca del colpo di scena a tutti i costi, l'autore italiano si è sempre difeso. E anche in questo libro la lettura non è mai pesante, grazie alla prosa leggera e frizzante, con capitoli veloci e spesso chiusi con frasi o momenti ad effetto. Peccato che le tematiche e gli argomenti trattati, assieme alle metodologie con cui vengono usati e mixati, sono ormai abusati nei tempi attuali, da altri autori e da Carrisi ancor di più. Lo psicologo coinvolto, i giochi mentali, le verità sepolte, l'ipnosi sono argomenti che ormai coinvolgono poco, stupiscono ancora meno e, purtroppo l'autore li riesuma quasi sempre negli ultimi romanzi ed iniziano ad essere stancanti. A dispetto di un'ottima idea che regge tutto il racconto, Carrisi inciampa nel ripetitivo narrativo e in certi punti il racconto risulta più stucchevole che perturbante. Alcuni colpi di scena sono sicuramente riuscitissimi, ma alcuni, si scopre, sono solo fini a se stessi, tanto da risultare inesplicabili. Come alcuni elementi finali che sono lasciati alla deduzione del lettore, se non al paranormale. Insomma, il romanzo di Carrisi non è inseribile tra i migliori, ma avvince, resta una lettura piacevole, a patto che non ci si aspetti la novità assoluta, come fu IL SUGGERITORE; forse l'autore è diventato schiavo delle strutture contemporanee, ma resta un vanto italiano del thriller e una delle voci del nostro panorama che resta comunque a buoni livelli. Consigliato a chi non è stanco del thriller psicologico e cerca un romanzo senza pretese di innovazioni narrative e strutturali, pur apprezzando l'impianto generale ben gestito; sconsigliato a chi vuole un racconto "nuovo" e si aspetta un thriller a tinte inedite, nostalgico dei primi successi di Carrisi.

  • User Icon

    lucia

    02/01/2020 12:25:32

    Fantastico, oltremodo avvincente. Non si riesce a smettere di leggerlo. Solitamente l'ennesima pubblicazione di un autore difficilmente è all'altezza dei primi libri ma questa è di più. Ogni pagina è un colpo di scena. Lo consiglio davvero.

  • User Icon

    Davide

    02/01/2020 11:42:48

    La storia narrata è accativante e le pagine scorrono con facilità. Libro a tratti ipnotico. Il lettore che si approccia a questo racconto pensando di trovare Marcus o Mila ne resterà però deluso. Con questo libro Carrisi si è allontanato dallo schema narrativo che lo ha reso famoso, anche se vi sono alcuni echi provenienti dai suoi precedenti racconti, soprattutto da "L'uomo del labirinto" e da "La donna dei fiori di carta". È stato definito uno psico-thriller, ma l'etichetta - come sempre - non gli si attaglia alla perfezione, in quanto per larghi tratti non segue gli stereotipi del genere. Da leggere senza pregiudizi - positivi e negativi- di sorta. Consigliato

  • User Icon

    Fiore

    02/01/2020 11:11:46

    È un libro stupendo e non mi ha delusa. Ho letto praticamente tutto di Carrisi e questa volta l'ho trovato più introspettivo. Merita davvero!!!!

  • User Icon

    Sari

    01/01/2020 12:53:24

    Non delude come gli altri libri di Carrisi. Lettura magnetica, ti cattura fino alla fine, l'autore in questo è bravo. Trama intricata che non ti lascia andare un attimo. Molto appassionante. Consigliatissimo!

  • User Icon

    Elena

    31/12/2019 16:02:31

    Di Carrisi ho letto di meglio. Non è un thriller, non si può definire tale, ma un'altra storia di psicologia e ipnosi. E direi che tra ipnosi e suggestione Carrisi ne ha già scritto a sufficienza... sarebbe ora di cambiare sfondo.

  • User Icon

    andrea

    31/12/2019 14:54:05

    Buon libro, lettura molto scorrevole, invita a leggerlo sino alla fine.

Vedi tutte le 80 recensioni cliente
  • Donato Carrisi Cover

    Donato Carrisi è nato nel 1973 a Martina Franca e vive a Roma. Dopo aver studiato giurisprudenza, si è specializzato in criminologia e scienza del comportamento. È regista oltre che sceneggiatore di serie televisive e per il cinema. È una firma del Corriere della Sera ed è l’autore dei romanzi bestseller internazionali (tutti pubblicati da Longanesi) Il suggeritore, Il tribunale delle anime, La donna dei fiori di carta, L’ipotesi del male, Il cacciatore del buio, La ragazza nella nebbia – dal quale ha tratto il film omonimo con cui ha vinto il David di Donatello per il miglior regista esordiente –, Il maestro delle ombre, L’uomo del labirinto – da cui ha tratto il film omonimo –, Il gioco del suggeritore e La casa... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali