Traduttore: L. Chiarelli
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
In commercio dal: 21 marzo 2008
Pagine: 316 p., Brossura
  • EAN: 9788807821974
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
«Casa Howard» è ormai considerato il capolavoro di Edward M. Forster, ed è certamente uno dei "classici" della letteratura del ventesimo secolo. La ricchezza del romanzo sta nella pregnanza di una narrazione piena di tensioni, in parte irrisolte perché lo stesso Forster è partecipe di esse e il "solo connettere" del sottotitolo del romanzo gli è impossibile solo in parte, come egli ben sa. Ma forse il fascino di «Casa Howard» sta proprio in questa difficoltà a risolvere contraddizioni ancora irrisolvibili. Ciò nonostante, dice Virginia Woolf (ed è noto che Forster s'ispirò inizialmente per le due eroine del romanzo, Margaret e Helen, alla giovinezza di Virginia e della sorella Vanessa), «la pianificazione della storia è magistrale. Quella cosa indefinibile ma tanto importante, l'atmosfera del libro, riluce di intelligenza; non a un barlume di fandonia, non a un atomo di falsità è consentito di depositarsi. E di nuovo, ma su di un campo di battaglia più ampio, continua il conflitto che ha luogo in tutti i romanzi di Mr. Forster: il conflitto fra le cose che importano e le cose che non importano, fra la realtà e la falsità, fra la verità e la menzogna».

€ 6,80

€ 8,00

Risparmi € 1,20 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Libro inedito Chiara Gamberale
OMAGGIO ESCLUSIVO PER TE
Con soli 19€ di libri del Gruppo Feltrinelli fino al 15/01/2019

Scopri di più

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessandro

    20/09/2018 16:35:06

    Libro molto delicato a cui bisogna accostarsi con cura così come gli stessi personaggi della storia vorrebbero che si facesse in uno dei loro salotti da tè. Ha i tratti del romanzo alla Jane Austen (dove tutto sembra architettato ad arte affinché la storia si sviluppi e vada avanti da sé) ma ha certamente dei lineamenti letterari del tutto eccezionali. Da leggere in primavera.

  • User Icon

    Valentina

    03/07/2010 16:07:35

    ho faticato a leggere questo libro. non capivo che cosa provassero e che cosa volessero dirsi i vari personaggi.

  • User Icon

    Paolo

    24/11/2008 07:30:46

    Le prime pagine possono far presumere un libro basato su astrusi discorsi difficilmente comprensibili; poi, a poco a poco ci si affeziona ai personaggi, agli ambienti ed infine anche alla vicenda, dove non mancano i colpi di scena.

Scrivi una recensione