La casa in riva al lago - Ilaria Ghisletti,Ella Carey - ebook

La casa in riva al lago

Ella Carey

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Ilaria Ghisletti
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 815,05 KB
Pagine della versione a stampa: 252 p.
  • EAN: 9788822708649
Salvato in 17 liste dei desideri

€ 2,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

I segreti di famiglia sono custoditi dal tempo

Un destino così incredibile da non sembrare vero


Anna vive a San Francisco e si è costruita un’esistenza tranquilla e ordinata, fatta di giornate costellate di abitudini in cui gli imprevisti sono ridotti al minimo. Il suo mondo viene completamente sconvolto quando suo nonno Max, di novantaquattro anni, la mette a parte di un sorprendente segreto: la loro era una famiglia aristocratica che ha perso tutto durante la seconda guerra mondiale. All’epoca Max era stato costretto a fuggire dalla Prussia, abbandonando un oggetto prezioso. Adesso, dopo oltre settanta anni, vorrebbe ardentemente che la nipote lo andasse a recuperare. Nonostante si senta confusa per quelle rivelazioni, Anna parte per la Germania. Sono tante le domande che affollano la sua testa: cosa ha mai lasciato di così importante, suo nonno? E perché le ha nascosto la verità per così tanto tempo? Sarà Wil, un uomo che Anna incontra durante il suo viaggio, ad aiutarla a far luce sul mistero che ha di fronte. Insieme,
scoprono che i segreti della sua famiglia sono collegati a un appartamento abbandonato a Parigi.
Con una narrazione che alterna vicende degli anni Trenta a quelle dei nostri giorni, La casa in riva al lago è un romanzo che racconta come si possa lottare per raggiungere la felicità, senza sacrificare l’amore verso la propria famiglia e il proprio Paese.

Ai primi posti nelle classifiche della narrativa romantica
Una storia familiare ed emozionante che ha fatto il giro del mondo


«Una bellissima e misteriosa storia d’amore ambientata tra la seconda guerra mondiale e i giorni nostri. È stato favoloso immergersi nelle vicende di questa famiglia che ha avuto un destino così incredibile.»

«Che magnifica scrittura, e che passione dentro questa che è una delle storie d’amore più sofferte e ricche di speranza tra tutte quelle che ho letto.»

«Romantico, appassionante e ricco di intriganti storie dentro la Storia. L’unica cosa che non mi è piaciuta in questo romanzo è il fatto di averlo già finito!»


Ella Carey

Vive in Australia, ma ha una passione sconfinata per la terra e la cultura francese. Il suo primo libro, Paris Time Capsule, l’ha fatta conoscere al grande pubblico internazionale. La casa in riva al lago è stato molto apprezzato dai lettori di lingua inglese, prima di essere tradotto in numerose altre lingue.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

2,67
di 5
Totale 3
5
0
4
1
3
1
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    franca

    05/02/2020 15:45:52

    Non mi è piaciuto.. Mi aspettavo molto di più.. Sarà perché ultimamente ho letto libri stupendi sullo sfondo della seconda guerra mondiale... Ma questo mi ha delusa.. Un pò perché non amo le storie ambientate in 2 epoche.. Poi la descrizione della guerra è quasi inesistente, e la storia del nonno della protagonista, Anne, non è poi così eccezionale.. Peccato..

  • User Icon

    lucrezia

    21/09/2018 10:06:52

    Come ha già scritto qualcuno - "Questo romanzo di Ella Carey porta con se quella vena nostalgica dell’Europa aristocratica a cavallo tra le due guerre, oltre a un sapore amaro che la fine della seconda guerra mondiale ha lasciato e che ha condizionato la vita di tante persone". Il romanzo è scritto in terza persona alternando presente e passato, questa alternanza porta il lettore a scoprire cos'è realmente accaduto, e quali sono i motivi che hanno spinto Max a chiudere il proprio passato in un cassetto della memoria e a non parlarne per tanti anni. Il finale mi è parso un po' affrettato, ma nel complesso lo reputo un libro da consigliare per una lettura sotto l'ombrellone.

  • Alla base della trama inventata ci sono due storie reali, quella legata all'appartamento di Parigi e quella dello Schloss Siegel. E' vero, infatti, che un appartamento a Parigi è stato riaperto dopo più di mezzo secolo e che la proprietaria era Marthe de Florian, una cortigiana molto conosciuta all'epoca, amante di uomini importanti. Anche il castello tedesco è reale, anche se non il fatto che è appartenuto alla famiglia di un uomo di nome Max. Quasi tutti i personaggi del libro sono difatti inventati. Anna e la sua incapacità di lasciarsi andare, Max e il suo rammarico, Wil e la sua generosità. Poi ancora Isabelle e il peso della carriera della nonna sulle spalle, la schietta e disinibita Virginia e la conservatrice famiglia di Max. Il fatto di cronaca che sta alla base del libro è la parte più curiosa e intrigante di tutta la trama.

Note legali