Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

CasaPound Italia. Fascisti del terzo millennio - Elia Rosati - ebook

CasaPound Italia. Fascisti del terzo millennio

Elia Rosati

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mimesis
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 889,97 KB
Pagine della versione a stampa: 238 p.
  • EAN: 9788857550213
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Quando nel 2003, a Roma, CasaPound Italia mise radici nel palazzo occupato di via Napoleone III, nessuno avrebbe potuto prevedere la sua rapidissima ascesa. Dalle piazze alle scuole, dai media ai consigli comunali, dalle periferie alle sottoculture musicali, fino ad arrivare alle elezioni politiche del marzo 2018. In quindici anni di attività, il movimento-partito di Iannone e Di Stefano è diventato l’organizzazione neofascista più solida nel frastagliato universo di estrema destra, guadagnando consensi in nuove fasce di popolazione. Un viaggio storico-politologico tra razzismo, apologia dello squadrismo mussoliniano, militanza di strada in stile Alba Dorata e uso spregiudicato della comunicazione. In parole povere: chi sono e cosa vogliono i fascisti del terzo millennio? Dopo il libro scritto a quattro mani con Aldo Giannuli su Ordine Nuovo, Elia Rosati analizza l’ascesa delle moderne camicie nere in marcia nell’Italia della crisi. In appendice al volume, un saggio di Valerio Renzi sulle relazioni di Casa- Pound con la criminalità organizzata e sulla vicenda del “lupo solitario” Gianluca Casseri, il simpatizzante che nel 2011 uccise in pieno giorno a Firenze i senegalesi Samb Modou e Diop Mor. Nel saggio vi è anche un’intervista all’analista web Giovanni Baldini su come CasaPound sta utilizzando i social network.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

2
di 5
Totale 3
5
0
4
1
3
0
2
0
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Sergio

    30/10/2018 16:57:55

    Seppure con alcuni limiti, si tratta di un'analisi interessante di un movimento la cui genesi e il cui sviluppo deve interessare tutti noi. Il taglio migliore per comprendere ogni fenomeno politico è proprio la critica, che ne mette in luce limiti e criticità. E in questo caso ce ne sono molti... Ottimo punto di partenza, semmai da compendiare con un paio di altri saggi che abbiano una visione differente del fenomeno.

  • User Icon

    Riccardo

    29/10/2018 14:06:07

    Ennesima opera faziosa di cui non si sentiva la mancanza. Sembra esserci una incapacità di fondo da parte di storici e analisti antifascisti nell'analizzare l'immenso e contraddittorio universo del Fascismo (intendendo con tale termine sia il Fascismo storico che il Neofascismo), incapacità che nella maggioranza dei casi è determinata dalla mancata comparazione critica tra ciò che viene enunciato dalla parrocchia politica di questi personaggi e quello che invece viene enunciato dalla parte avversa. Si vuole parlare, scrivere e fare analisi su un mondo nel quale non si pensa nemmeno lontanamente di calarsi per conoscere meglio, utilizzando come fonti solo e soltanto ciò che fa comodo e non ciò che fornisce un quadro d'insieme. Il volume di Elia Rosati si inserisce in questo copioso filone. Per sintetizzare: si tratta del solito libro antifascista scritto dal solito antifascista ad uso dei soliti ambienti antifascisti. Un loop eterno.

  • User Icon

    Lorenzo

    24/06/2018 08:36:48

    Pensavo si trattasse di un analisi giornalistica/sociologica su CasaPound invece, dall'inizio alla fine, sembrava di leggere un volantino di Rifondazione Comunista. Libro palesemente fazioso, con molti passaggi decisamente forzati e nel quale vengono raccolti i pareri unicamente di personalità legate alla sinistra più o meno estrema. Lo sconsiglio vivamente a chiunque non faccia parte di quell'area politica.

Note legali