Chernobyl 01:23:40. La storia vera del disastro nucleare che ha sconvolto il mondo - Andrew Leatherbarrow,Irene Annoni,Rachele Salerno,Carlotta Turrini - ebook

Chernobyl 01:23:40. La storia vera del disastro nucleare che ha sconvolto il mondo

Andrew Leatherbarrow

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Salani
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 6,3 MB
Pagine della versione a stampa: 272 p.
  • EAN: 9788831004336
Salvato in 28 liste dei desideri

€ 8,99

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

All’alba del 26 aprile 1986, all’01:23:40, Aleksandr Akimov preme l’interruttore per l’arresto di emergenza del quarto reattore nucleare di Chernobyl.
 
Quel gesto costringe alla permanente evacuazione di una città e sancisce l’inizio di un disastro nucleare che ha segnato la storia del mondo e il destino dell’Unione Sovietica. Seguiranno decenni di storie contraddittorie, esagerate e inesatte.
Questo libro, il risultato di cinque anni di ricerca, è un resoconto accessibile e completo su quel che accadde realmente. Dalla disperata lotta per evitare che il nucleo di un reattore in fiamme irradiasse l’Europa, al sacrificio e all’eroismo degli uomini che raggiunsero le zone colpite da un tale livello di radiazioni che gli strumenti non riuscivano nemmeno a registrarlo, fino alla verità sui leggendari ‘liquidatori di Chernobyl’, passando dal processo portato a termine dall’URSS e dalle relative bugie. La narrazione storica si alterna al racconto del viaggio dell’autore nella città ucraina di Pripyat, ancora abbandonata, e nell’estesa Zona di esclusione di Chernobyl. Un reportage completo che comprende fotografie dell’attuale paesaggio di Pripyat e che si legge come un romanzo.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,27
di 5
Totale 15
5
8
4
5
3
0
2
2
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    PaBi

    08/10/2020 07:58:28

    Un libro essenziale, nel vero senso della parola, perché racconta l’incidente nucleare più famoso della storia con attenzione e rigore, svelando dettagli e retroscena poco conosciuti (tutti rigorosamente documentati) in maniera chiara, concisa e alla portata anche di chi non capisce un tubo di energia atomica. Ottima anche la scelta dell’autore di esimersi da qualsiasi interpretazione personale, lasciando che siano solo i fatti nella loro sconvolgente, insensata, spietata crudezza a indurre il lettore a farsi la sua personale opinione in merito a questo delicatissimo argomento.

  • User Icon

    Leti

    16/05/2020 21:26:29

    Questo libro mi è piaciuto moltissimo, l'ho finito in un baleno! È un misto tra un diario di viaggio e un documentario storico di quello che è successo a Chernobyl in quella fatidica notte. Contiene anche foto, scattate dall'autore. Durante i punti del libro ambientati nel presente, si sente il peso dei fantasmi del passato. Il libro in certi capitoli spiega anche il funzionamento di una centrale nucleare e le differenze tra i vari tipi di centrale, in modo semplice e accessibile anche s chi non è del campo. Questo è stato essenziale per farmi capire meglio cos'è andato storto e come si sarebbe potuto prevenire tutto.

  • User Icon

    Annalisa

    15/05/2020 13:47:23

    Il libro è il risultato di 5 anni di ricerche sul disastro nucleare, compiute dall'autore che non è né uno scrittore né un giornalista, il che rende la narrazione sufficientemente dettagliata e attendibile, ma accessibile nonostante i dettagli tecnici che sono fondamentali per cercare di comprendere la dinamica dell'incidente e tutto quello che è successo dopo, fino al 2019 (anno di pubblicazione di questo libro). La narrazione storica si alterna al racconto del viaggio fatto dall'autore nella città ucraina di Pripyat (evacuata ed abbandonata subito dopo l'incidente nucleare) e nella Zona di esclusione di Chernobyl. Ho apprezzato il suo non indugiare su particolari raccapriccianti del disastro e il cercare di non esprimere troppo giudizi e condanne. Volevo approfondire la conoscenza di un fatto storico che anagraficamente parlando fa parte della mia adolescenza ma di cui non sapevo poi molto. Questo testo mi è sembrato un buon punto di partenza e mi ha fatto meglio comprendere le incredibili immagini della zona contaminata e dell'interno della centrale scattate dal fotografo Gerd Ludwig, viste di recente in una interessante mostra.

  • User Icon

    Marinella

    12/05/2020 16:10:53

    Dopo tanti anni dalla primavera in cui ricordo che non dovevamo uscire sotto la pioggia o non potevamo raccogliere gli asparagi selvatici, ho voluto rivivere l'incidente attraverso le pagine di questo libro. A volte un po' troppo lento, ma nel complesso non ne sono stata delusa.

  • User Icon

    Mich

    12/05/2020 09:21:17

    Dopo aver visto la recente serie HBO mi sono avvicinato a questo libro con grandi aspettative. Non sono stato deluso, il libro scorre bene e racconta la Chernobyl di oggi con vari rimandi alla storia passata.

  • User Icon

    Ceci

    11/05/2020 19:32:56

    Romanzo molto interessante: la tragedia di Chernobyl è sempre attuale e coinvolgente.

  • User Icon

    Ilenia

    11/05/2020 15:07:50

    Il libro è quello su cui si base la miniserie, per cui se l'avete vista vi troverete subito "a casa". E' un mix tra il racconto vero e proprio di cosa è successo e il viaggio fatto dall'autore a Prypriat nel 2011. Queste ultime parti sono state molto criticate, ma io le ho trovate piacevoli (certo, non essenziali, ma piacevoli). Si sarebbe potuto approfondire di più, ma trovo che in poche pagine ci sia tutto quello che si debba sapere sull'argomento (non è il primo libro a riguardo che leggo). Quindi a voi avviso consigliato senza ombra di dubbio.

  • User Icon

    Alberto

    11/05/2020 13:09:23

    La cronaca dettagliata di ciò che è successo, minuto dopo minuto, giorno dopo giorno, prima, durante e dopo il celeberrimo disastro nucleare. Un racconto sconvolgente in grado di far vivere emozioni profonde, traspare la realtà e l'umanità delle persone coinvolte in prima linea. Una nazione messa in ginocchio e le reazioni che essa ha messo in atto. Non si può non voler conoscere quello che è accaduto e questo libro è un ottimo mezzo per farlo.

  • User Icon

    JackJack

    30/03/2020 14:08:19

    Il libro, discreto nel complesso, mi sembra un insieme di obiettivi non compiutamente conseguiti. La molla dell’autore era fare un lavoro in .jpg; la pletora di foto professionali, già disponibili, ne ha stroncato, però, le velleità. Virata allora sull’aspetto tecnico-scientifico, un lavoro in .xls, ma anche qui, secondo me non è stato all’altezza del compito, dimostrando tutti i limiti delle sue competenze troppo naif: confondere potenza con energia, kW con kWh, dose oraria di radiazione con dose cumulata, metri quadrati con metri cubi e presentare una sezione dell’unità 4 e non utilizzarla per uno schema a blocchi di spiegazione della dinamica dell’incidente, non è il massimo. Un coinvolgimento maggiore di qualche esperto avrebbe aggiunto valore. Meglio la parte in .doc: buona quella tesa a rendere l’atmosfera cupa dell’unione sovietica di allora, meno buona quella tesa a rendere la desolazione attuale dei siti, perché fatta non in modo diretto ma mediato attraverso una precedente esperienza inglese nella cella 3 di Pyestock.

  • User Icon

    Fabio.

    22/03/2020 13:29:23

    La prima parte del libro l'ho trovata interessante, dato che spiega argomenti complicati come l'energia nucleare, i diversi tipi di centrali e gli incidenti successi in modo semplice ed accessibile anche a profani del settore. Anche il resoconto cronologico dei fatti mi sembra ben fatto. Nella seconda parte il libro diventa a mio parere scadente se non addirittura squallido dato che racconta un viaggio turistico fatto dallo scrittore nelle zone del disastro. Mi sembra proprio un turismo macabro e morboso dato che di sicuro non ha portato nulla di nuovo all'argomento ma solo foto uguali a tante altre ormai conosciute. Per questo do solo due stelle. Libro comunque scorrevole.

  • User Icon

    Rosa

    13/01/2020 11:34:58

    Finalmente un libro che spiega la verità. Scorrevole, sembra un romanzo, l' autore alterna la storia della tragedia con un resoconto dettagliato della sua visita in quei luoghi. Ti fa capire a parole semplici come funziona un reattore nucleare. Interessante e struggente allo stesso tempo, una tragedia che non va mai dimenticata.

  • User Icon

    Laura

    12/01/2020 16:13:53

    Lettura scorrevole che, oltre a fare chiarezza sul disastro di Cehrnobyl,descrive le condizioni attuali della città di Pripyat. Libro molto bello anche se ho preferito la serie tv.

  • User Icon

    Fabio Pascai

    28/12/2019 05:02:59

    Un libro che merita di essere letto,l'autore è stato molto bravo nel raccontare e spiegare cosa successe quella notte...Nella narrazione, si entra nel clima dell'epoca,fatta di oscuri silenzi, depistaggi e bugie, figlie di un regime in decadenza ...Buona lettura

  • User Icon

    monica

    30/11/2019 12:34:16

    Libro interessantissimo che ha soddisfatto pienamente la mia curiosita' su questo argomento a mio parere poco trattato, la versione dei fatti letta in altri articoli e' un attimo diversa da questa. Consigliatissimo

  • User Icon

    Claudio Rapetti

    08/10/2019 16:49:55

    In lingua italiana è il miglior testo su questi eventi. Lo Consiglio vivamente: ben scritto, documentato, interessante e veramente utile per riflettere su questo evento tragico

Vedi tutte le 15 recensioni cliente
  • Andrew Leatherbarrow Cover

    Chernobyl è per molti una città reale, un nonluogo che un giorno è rimasto improvvisamente deserto. Proprio in questo è racchiuso per Andrew Leatherbarrow il suo fascino fuori dal comune. Per molto tempo si è chiesto come sarebbe stato attraversare quelle zone fantasma, immaginare la vita prima che la tragedia la colpisse. Un giorno si imbatte nell’annuncio di un viaggio organizzato a Pripyat, nella Zona di esclusione, durante il quale avrebbe avuto libero accesso all’area. Nasce così la sua indagine sulle misteriose vicende che portarono a quel drammatico giorno. Il suo libro Chernobyl 01:23:40. La storia vera del disastro nucleare che ha sconvolto il mondo (Salani 2019) è il risultato di cinque anni di ricerca, e presenta... Approfondisci
Note legali