Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La circonferenza delle arance. Le indagini di Lolita Lobosco. Vol. 1 - Gabriella Genisi - ebook

La circonferenza delle arance. Le indagini di Lolita Lobosco. Vol. 1

Gabriella Genisi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Marsilio
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,85 MB
Pagine della versione a stampa: 190 p.
  • EAN: 9788829705863

nella classifica Bestseller di IBS Ebook eBook - Narrativa italiana - Gialli - Narrativa gialla

Salvato in 13 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un commissario di polizia cosi` a Bari non se l’erano mai nemmeno immaginato: Lolita Lobosco detta Lolì, trentasei anni, occhi sempre accesi, lunghi capelli corvini e una quinta di reggiseno che negli uomini evoca la pienezza dei frutti mediterranei. Se avesse paura delle maldicenze dei colleghi e dei notabili, non avrebbe certo scelto di fare la poliziotta. E invece ha deciso di seguire con spavalderia la propria vocazione: combattere le prepotenze, riportare l’ordine nella vita degli altri, farsi rispettare dai maschi senza rinunciare a nessuna vanita`. Perché mai dovrebbe fare a meno della cura della bellezza e della cucina, doti di una vera donna del Sud? Ma in questa vigilia natalizia anche per lei le cose si fanno terribilmente complicate. E si` che tutto era cominciato alla grande: da anni non si ricordava un dicembre cosi` caldo, e lei se n’era andata in questura scoperchiando il tetto della sua Bianchina con un cd di Roberto Murolo a tutto volume. Al commissariato, pero`, l’attente una sorpresa. C’e` un arrestato, le dicono, uno stimato professionista, con il golfino di cachemire e le mani tanto curate, accusato di violenza sessuale. Ordinaria amministrazione. Almeno finche? Lolì non incrocia lo sguardo dell’incriminato. Quell’uomo lei lo conosce bene. E subito capisce che, oltre a far trionfare la giustizia, questa volta dovrà anche difendere se stessa.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,62
di 5
Totale 14
5
2
4
5
3
6
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    ele.bazz

    25/02/2021 19:53:51

    Adoro così tanto il commissario Lolita Lobosco e le sue vicende/indagini tragicomiche che ho deciso, a malincuore, di non guardare l'omonima serie tv che è iniziata domenica su Rai1... Proprio per non rovinarmi la sorpresa di tutti gli altri libri che non ho ancora letto.

  • User Icon

    La Bibliatra

    21/02/2021 13:17:21

    [estratto dal Blog] [...]Lolita, anzi Lolì, come spesso la chiamano, reiterando l’arcaica abitudine barese di troncare le finali dei sostantivi, è una seria commissaria di polizia, dedita al suo lavoro, costretta, perché donna e per di più avvenente, a lavorare il doppio per dimostrare le sue capacità, in un mondo ancora considerato dai più appannaggio maschile. E lei non ci sta![...]Rivendica fortemente il suo ruolo e contemporaneamente l’essere donna, incurante dei dileggi dei colleghi o dell’odioso questore che anziché commissario la chiama spesso “Lolita bella”, quasi a voler sminuire il suo ruolo. La scrittrice fra le righe sottolinea quanto è ancora impregnata la nostra cultura di bieco maschilismo, ma lo fa con leggerezza, qualche battuta buttata qui e là, senza mai appesantire il racconto, l’ho trovato un modo sottile e intelligente di richiamare l’attenzione su un argomento, ahimè, ancora tanto spinoso, senza calcare la mano. Lolita Lobosco, alla fine, è la dimostrazione di come spesso le donne riescono meglio degli uomini in attività che certa cultura vuole ancora prerogativa degli uomini.[...]Del resto il commissario Lobosco è “una tosta”, che non si fa piegare da nessuno, almeno all’apparenza. Dismessi i panni della seria investigatrice, Lolita è una donna come tutte le altre, con i suoi pesanti fardelli da affrontare.[...]Lolita Lobosco ha una passione per le arance, che possiamo considerare innegabili protagoniste del romanzo, elemento risolutivo del caso su cui sta indagando e base di alcuni dolci che la protagonista cucina.[...]Il commissario Lobosco, insomma, è un personaggio letterario che si fa amare e apprezzare, una donna dalle mille sfaccettature, solare ed estremamente ironica,[...]Accanto a lei troviamo una varietà di curiosi e simpatici personaggi,[...]La scrittura è incalzante e lineare, scorrevole e vivace, che attinge al registro del parlato e si avvale di molte contaminazioni dialettali[...]

  • User Icon

    laPaola

    08/02/2021 19:24:58

    Ormai sembra che si scrivano solo gialli, ma siamo sinceri: non tutti ne sono capaci. Gabriella Genisi per me è una di questi. Inchiesta senza capo né coda. La commissaria Lolita non convince per niente, è arrogante senza essere capace, piena di sé senza avere intuizioni investigative brillanti, tutta concentrata su se stessa e allupata cronica. Una figura poco reale e poco credibile. E mi ha irritato come viene rappresentato l'universo femminile, talmente affettato e farcito di stereotipi che sembra scritto da un uomo. Misogino per giunta. (Già visto e niente di speciale anche il tocco finale con l'elenco delle ricette)

  • User Icon

    Stefanogle

    18/10/2020 15:53:34

    Tre stelle in fiducia !!! MI è piaciuto senza dubbio, il voto è di sprono per i prossimi che leggerò di sicuro con la certezza di alzare il numero di stelle. Leggera lettura senza troppi pensieri, ironica al punto giusto , un leggero dejavù con qualcosa di già letto. ordinato il secondo volume per valutarne lo sviluppo. lettura consigliata

  • User Icon

    poeta 1962

    18/07/2020 17:16:36

    Carino, leggero, frizzante, scorrevole. Lo vedrei bene come serie televisiva.

  • User Icon

    Gianc

    15/07/2020 06:39:55

    Libro scorrevole, una lettura davvero piacevole.

  • User Icon

    Lemire

    20/05/2020 09:18:35

    Non è il genere di romanzo che ti tiene attaccato alle sue pagine dall'inizio alla fine ma è divertente, piacevole come come lo sono le letture di svago che in questa quarantena hanno reso più sopportabili "i domiciliari".

  • User Icon

    assunta

    17/05/2020 19:33:36

    Non mi ha colpito più di tanto ma carino

  • User Icon

    Sara

    17/05/2020 14:28:11

    Primo capitolo di questa serie di gialli con protagonista Lolita Lobosco. Libro scorrevole semplice per trama e caratteristiche dei personaggi. Una lettura rilassante e poco impegnativa.

  • User Icon

    Bruno Izzo

    16/05/2020 19:52:05

    Protagonista seriale di questo e molti romanzi a seguire della Genisi è Lolita Lobosco, per gli intimi Lolì, commissario di Polizia in quel di Bari, a cui la circonferenza delle arance però mal si adatta, in verità, trattasi di quel che si dice una bella ragazza prosperosa, avendo un seno di misura ben superiore, e con il frutto citato ha in comune solo la passione smodata con cui lo gusta in tutte le varianti, in spicchi come in preparazione culinarie varie, di cui è maestra appassionata. Una delle donne moderne vanto del nostro Sud, fedele ai valori antichi e genuini e alle tradizioni, specialmente culinarie, della sua terra; e però una ragazza moderna, liberamente e femminilmente calata nel suo ruolo, che le calza a pennello proprio perché lei stessa la adatta a misura di donna. Tosta e dalle idee chiare, ben decisa a farsi largo nel retaggio simil medievale del suo ambiente di lavoro, incurante dei lazzi, dei commenti maschilisti e fastidiosi, delle pressioni e considerazioni inopportune e talora affatto gradevoli cui è sottoposta. Attraverso il suo personaggio, Gabriella Genisi ci immerge nella cultura, nei luoghi, nelle usanze e nelle tradizioni di un territorio, il suo, quello di Bari, e della Puglia, usando pure sfiziosissimi modi dialettali d’intendersi, Descrive il sud attraverso quello che potremmo definire il suo alter ego Lolita Lobosco, il sud dell’Italia splendido e splendente, esecrabile e sgradevole, tutto e il contrario di tutto, che poi è quello che rende unico e affascinante, quantunque le pecche, il nostro Sud. Lolita Lobosco non risolve gialli e misteri, non solo almeno: essenzialmente, i romanzi di Gabriella Genisi ci mostrano, con semplicità, quanto meglio le donne sanno fare le cose che certa cultura vuole siano prerogativa solo maschile. Non è questione di competizione, ma è che a loro riesce meglio, facile, come sbucciare un’arancia.

  • User Icon

    Serena

    16/05/2020 08:48:34

    Una lettura fresca e leggera! Mi piace tantissimo il personaggio di Lolita, l'avevo incontrato per caso in " spaghetti all'assassina" e ho deciso di leggere tutte le sue avventure; la trama del giallo è intrigante, ma quello che apprezzo di più nella "serie" è il mondo di Lolita, il suo carattere, le sue vicissitudini, l'ambientazione ed i dialoghi spesso molto divertenti!

  • User Icon

    mattia

    14/05/2020 17:47:14

    forse avevo aspettative diverse...carino, ma non lo rileggerei

  • User Icon

    Marco

    12/05/2020 20:57:11

    In quanto amante di romanzi gialli, questo è stato bello, ma migliorabile... tutto sommato, però, molto carino

  • User Icon

    catia

    12/04/2020 19:17:05

    È il mio primo libro di quest autore; interessante il personaggio, la trama un po’ debole, ma si lascia leggere

Vedi tutte le 14 recensioni cliente
  • Gabriella Genisi Cover

    Gabriella Genisi è nata nel 1965. Ha scritto numerosi libri e ha inventato il personaggio del commissario Lolita Lobosco, la poliziotta più sexy del Mediterraneo, protagonista di alcuni romanzi pubblicati da Sonzogno: La circonferenza delle arance (2010), Giallo ciliegia (2011), Uva noir (2012), Gioco pericoloso (2014), Spaghetti all'assassina (2015), Mare nero (2016) e Dopo tanta nebbia (2017). Ha inoltre scritto: La teoria di Camila. Una nuova geografia familiare (Perrone, 2018) e Pizzica amara (Rizzoli, 2019). Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali