Cogliere l'occasione? La storia del Black Panther Party e di Huey P. Newton

Bobby Seale

Traduttore: A. Demicheli, R. Long
Editore: Einaudi
Collana: Saggi
Anno edizione: 1971
Pagine: 334 p.
  • EAN: 9788806325084
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 6,59

€ 7,75

Risparmi € 1,16 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

«Ci sono un sacco di idee sbagliate sul Black Panther Party. Ho deciso di scrivere questo libro perché la gente possa comprendere meglio il funzionamento interno del partito, perché la gente possa avere una conoscenza piu corretta del BPP: cosa fa in realtà, che razza di gente ci sta dentro e qual è la loro vita quotidiana, quello che è successo al partito».Cosí Bobby Seale nel presentare questo suo libro, nato come una lunga conversazione affidata ai nastri registratori tra l'autunno 1968 e l'inverno '69-'70 prima e dopo il famoso processo in cui il leader nero fu incatenato e imbavagliato durante il dibattimento per decisione del tribunale, diventando cosí un emblema vivente della repressione durissima che da anni colpisce l'opposizione radicale delle Pantere.Nato a Dallas nel 1936, Seale fondò il partito nell'ottobre 1966, insieme a Newton, a un anno di distanza dall' assassinio di Malcolm X, svolta cruciale per la presa di coscienza dei neri d'America. Ma il suo non è un libro autobiografico: in primo piano restano sempre il partito e il ruolo di Newton, e poi gli altri protagonisti, tra cui spiccano Eldridge Cleaver e l'avvocato Garry, e i tanti esponenti di primo piano, assassinati, carcerati o costretti all'esilio.«L'esistenza e la vita del BPP, l'ideologia del partito in movimento è la biografia dell'America oppressa, bianca e nera, che nessun articolo di giornale, nessun documentario televisivo, nessun libro o rivista ha ancora espresso, - aggiunge Seale. - Per poterlo fare, questi organi d'informazione dovrebbero far conoscere alla gente cosa sta succedendo, realmente, come sono andate le cose e in che modo stiamo lottando per la nostra libertà. Cosí ho scritto la vera storia del BPP, prima che questo sistema di potere tenti, con i suoi "porci", di uccidere altri di noi, o di fare altri prigionieri politici, nel suo prolungato sforzo di tenere noi niggers "al nostro posto", come loro dicono».L'assassinio di George Jackson a San Quentin, la strage nel carcere di Attica, il ferimento di Rap Brown, l'inasprirsi delle violenze contro le Pantere conferiscono alla testimonianza di Bobby Seale un'attualità ancora piu drammatica e bruciante: «I giovani devono sapere che dobbiamo usare delle tecniche organizzate e pratiche. Non possiamo permetterci il lusso di essere oppressi a livello di massa. Non cerchiamo di fare i supermen, perché non lo siamo: combattiamo per la conservazione della vita, rifiutiamo di farci sottoporre al lavaggio del cervello dai concetti fumettistici che falsano la situazione reale.Il mondo sarà libero, e per sempre, solo quando i giovani di questo paese agiranno con i principi del rispetto umano e la sensibilità per la vita umana».