La collezionista di libri proibiti - Cinzia Giorgio - ebook

La collezionista di libri proibiti

Cinzia Giorgio

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 760,42 KB
Pagine della versione a stampa: 281 p.
  • EAN: 9788854198340
Salvato in 42 liste dei desideri

€ 2,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Toccante come Storia di una ladra di libri
Un esordio sorprendente

Dalla bottega di un antiquario di Venezia a una famosa casa d’aste a Parigi...


Venezia, estate 1975. Olimpia ha solo quindici anni quando conosce Anselmo Calvani, proprietario di una storica bottega d’antiquariato. È un incontro decisivo, Anselmo intuisce subito l’intelligenza e la sensibilità della ragazza e la incoraggia a seguire la sua inclinazione. Giovanissima ma già appassionata lettrice, Olimpia comincia a frequentare il suo negozio, a lavorare lì e, con il suo aiuto, inizia a collezionare preziosi libri messi all’indice dalla Chiesa. Mentre cresce la sua passione per quei volumi antichi, anche quella per Davide, il nipote di Anselmo, segreta e non dichiarata, brucia l’animo della ragazza. E una notte, sospinti dalla lettura dei versi erotici di una cortigiana veneziana, i due cedono ai loro sentimenti.
Parigi, estate 1999. Olimpia vive ormai nella capitale francese. Ha aperto una casa d’aste, specializzata in libri e manoscritti antichi, tra le più quotate ed eleganti della città. Ogni anno riceve da Davide uno strano regalo: un pacchetto che contiene lettere un tempo censurate, insieme a un libro considerato in passato “proibito”, di cui Olimpia riconosce il grande valore. Sono l’eredità di Anselmo... Ma come poteva un modesto antiquario veneziano essernein possesso? E che legame c’è tra quelle lettere e la bottega da cui provengono?

Un esordio straordinario
Una scrittura magnifica
Un talento inaspettato

Un romanzo d’amore e di mistero, sul potere delle parole e dei libri, da un’autrice italiana il cui talento saprà conquistare i lettori.


Cinzia Giorgio

È dottore di ricerca in Culture e Letterature Comparate. Si è specializzata in Women’s Studies e in Storia Moderna, compiendo studi anche all’estero. Organizza i salotti letterari dell’Associazione di Studi Umanistici Leussô di Roma e insegna Storia delle Donne all’Uni.Spe.D. È autrice di saggi scientifici e romanzi. Per la Newton Compton ha pubblicato Storia erotica d’Italia e Storia pettegola d'Italia.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,59
di 5
Totale 17
5
7
4
2
3
4
2
2
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    francy

    11/05/2020 17:08:54

    Una trama ben articolata,rovita dalla ingombrante presenza di personaggi senza carattere, infantili e a volte inutili, mi aspettavo un grande romanzo, da leggere con interesse, invece, mi sono dovuta ricredere. Manca la capacità di dare risalto a particolari importanti e di far appassionare il lettore...

  • User Icon

    Gabriela Canale

    04/04/2019 05:37:02

    Storia infantile, quasi sciocca, ho finito il libro e mi sono domandata... “e quindi??”

  • User Icon

    vale

    19/03/2019 00:02:53

    Questo romanzo ha superato ogni aspettativa... Rispecchia la mia grande passione per i libri e per il genere classico che purtroppo non ho mai potuto soddisfare.... Voglio leggere anche io qualche lettera della Franco!!! Complimenti all'autrice.... Ora il secondo romanzo

  • User Icon

    Valentina

    09/03/2019 22:16:50

    Libro molto bello, una storia d'amore lineare ma che ti prende.

  • User Icon

    Antonio

    03/12/2018 07:37:52

    Onestamente mi aspettavo un tipo di romanzo molto diverso. L'inizio (così come il titolo) sembra promettere un'ampia panoramica sui libri proibiti ed un eventuale loro ruolo nel corso della storia (il romanzo) e della Storia (cronologica). Ma non è così. Il tutto si riduce ad una storia d'amore vissuta e non vissuta, alla vita di una ragazza ricca che tutto ottiene ed in tutto eccelle, tranne che (forse) in amore. Un pochino piatta come trama, e anche dal finale mi aspettavo qualcosa di più. Tuttavia bisogna riconoscere che è scritto veramente bene. Nonostante la linearità degli eventi la storia prende senza annoiare, la lettura scorre piacevolmente, grazie anche al sapiente uso di capitoli brevi. Stilisticamente nulla da dire. Ottimo esodio per l'autrice. Peccato per la trama un po' troppo piatta e per l'utilizzo di un titolo che poco ha a che vedere con la storia in questione, se non marginalmente. Ma essendo un'opera prima, direi che non è il caso di essere troppo puntigliosi. Non posso che augurare alla Giorgio di continuare in crescendo.

  • User Icon

    Marta

    17/05/2018 15:08:10

    Io questo libro lo consiglierei solo per il punto in cui Olivia molla in seduta stante il ragazzo che amava, perché si è presentata alla porta di lui (Davide), la sua ex che gli diceva che era incinta. E lei tronca tutto e sceglie se stessa, la sua vita, il suo lavoro e la sua carriera per andare avanti. Anche se... A parte questo è una storia che si legge molto facilmente e senza intoppi.

  • User Icon

    Inconcludente

    21/03/2018 16:37:15

    Ho acquistato questo libro aspettandomi un bel romanzo coinvolgente e ricco.. mi sono ritrovata a leggere un libro dalla trama totalmente priva di significato. Il libro inizia bene, non è scritto male ma dopo i primi capitoli inizia ad essere noioso.. la storia d'amore è ridicola, non trasmette emozioni ma sembra la classica storia finta e buttata lì giusto per infilare qualche momento di passione. L'argomento principale del libro (i testi antichi) sembrano anche loro un filo conduttore che porta a cosa? Il nulla. Purtroppo non sono riuscita a finirlo. Deludente, peccato.

  • User Icon

    Liz Matutteame

    20/02/2018 22:03:59

    Delizioso! Siamo a Venezia, Olimpia è una ragazza benestante ma che si vuole guadagnare da sola quello che ha. Ama i libri al punto di farne i suoi migliori amici, perdendosi tra le loro pagine. Un giorno per ripararsi dalla pioggia entra per caso nella libreria antiquaria del signor Anselmo e tra i due l'intesa è subito perfetta. Olimpia è sempre più interessata ai libri proibiti, quelli messi nell'Indice dalla chiesa, cioè i libri che a partire dal 1550 erano ritenuti proibiti perchè trattavano temi inaccettabili. Il signor Anselmo ha da sempre una passione sfrenata per le poesie di Veronica Franco, una prostituta del '500 le cui pubblicazioni erano state ovviamente messe al bando. Olimpia inizia ad imparare il mestiere nella bottega anche se i genitori non sono molto d'accordo, ma grazie all'intervento di una cara amica della ragazza, Peggie, una nobildonna che frequenta i salotti della madre, Olimpia inizia a lavorare nella bottega. Assieme a lei c'è anche un altro apprendista, Davide, il nipote del signor Anselmo, e tra i due c'è subito un rapporto particolare, dove Olimpia è da subito attratta da Davide ma lui sembra interessato a tutte le ragazze tranne che lei, probabilmente anche per via della differenza d'età. Le cose vanno avanti a questo modo per un po', fino a quando tra Olimpia e Davide scoppia la passione, ma si fidanzano solo per poco tempo perchè dal passato torna una ex di Davide e li dividerà. Olimpia soffre troppo per questa situazione e decide di andare a studiare i libri antichi a Parigi. Passano gli anni, ed il signor Anselmo lascia in eredità ad Olimpia alcune scritture inedite di Veronica Franco. Da questo momento Olimpia non può fare a meno di cercare di scoprire da dove provengono questi scritti e come il suo mentore ne era entrato in possesso, ma sembra che nessuno abbia risposta a questo quesito. Olimpia intanto si fa strada nel mondo dei libri antichi a Parigi e con lei ci sono due fidati amici..

  • User Icon

    Daniela

    25/09/2017 15:27:46

    Mi spiace ma questo libro pur avendomi molto incuriosito nella trama non mi è piaciuto! Ho fatto le corse per leggerlo perché non sapevo davvero dove volesse andare a parare . Alcune cose sembravano buttate per caso e in alcuni punti sembra che rimangano incompiute. Parti troppo lunghe e inutili, laddove ad esempio si spiegava la storia di un volume antico piuttosto che di un altro o di personaggi che sembrano messi a caso lí e non utili ai fini della storia . Gli incontri di "passione" tra i protagonisti narrati, sembra, "giusto per"... quasi fosse un obbligo dover descrivere il loro amore anche se in maniera breve e quasi en passaint! Alla fine non ho capito questo libro cosa lascia , cosa vorrebbe lasciare ? L'amore della protagonista per i libri antichi , l'amore per Davide ?? Un grande bah per questo libro che mi ha molto delusa

  • User Icon

    Barbara Quadri

    15/08/2017 17:23:28

    Molto bello, mi è piaciuto veramente tanto, unico no: è troppo corto

  • User Icon

    Debora

    26/06/2017 12:08:01

    "Perché leggere è amare e amare è vivere mille vite in una". Questa frase è appuntata sul mio quaderno, poiché esprime al meglio il mio pensiero verso i libri e verso questo in particolare. Mi è piaciuto molto lo stile di scrittura della Giorgio e l'evoluzione dei personaggi stessi. L'ambientazione a Venezia è stupenda. Si tratta sì di una storia d'amore, ma di quelle, purtroppo, dove il finale lo decide il destino e la nostra Olimpia imparerà ad accettarlo.

  • User Icon

    Roberta

    22/06/2017 15:45:07

    "Leggere è amare. E amare è vivere mille vite in una." Ecco la frase che racchiude in sè tutto lo spirito del romanzo, la storia d'amore tenera e profonda tra Olimpia e Davide e la loro passione per i libri, per Venezia e per gli scritti della poetessa Veronica Franco. Bella l'evoluzione della protagonista Olimpia, da ragazzina timida e riservata, apprendista nella bottega veneziana dell'antiquario Anselmo, a donna di successo tra le case d'aste più prestigiose di Parigi. Ampio spazio è riservato ai preziosi e antichi libri messi all’Indice dalla Chiesa e alle rivelazioni scandalose e proibite degli scritti appartenenti alla poetessa cinquecentesca. Avrei solo preferito un finale diverso per la storia d'amore tra i due protagonisti, troppo sfortunata e sofferta...

  • User Icon

    JeS

    08/05/2017 18:58:17

    Una storia che appassiona ed è ben scritta; è scorrevole e si legge velocemente. La vita della protagonista si svolge principalmente a Venezia per proseguire poi a Parigi. Senza svelare tutto ai lettori, consiglio vivamente di leggere La Collezionista dei libri proibiti e il segreto che si cela nel seguire i libri messi all'Indice. Il mio voto: un bel 4!

  • User Icon

    Margherita

    13/01/2017 14:01:50

    Mi è piaciuto moltissimo questo romanzo della Giorgio: una storia avvincente che si svolge in due contesti stupendi come Venezia e Parigi. Le vicende dei personaggi si dipanano in un ricco scenario pieno di colpi di scena e di libri, che sono a mio avviso i veri protagonisti della narrazione. Bellissimo.

  • User Icon

    furetto60

    11/01/2017 13:26:48

    Il mondo che ci propone l’esordiente Giorgio è un universo edulcorato, immune dalla maggior parte delle brutture della vita, lo spirito di Jane Austen (anche citata) che aleggia nell’aria. Una ragazza ricca, anzi ricchissima “con tanti zeri”, è la protagonista che si muove nel mondo elitario dei venditori, cercatori e collezionisti di libri antichi e preziosi. La vicenda è del tipo sentimentale con accelerate di interesse quando si scende, appunto, nel mondo dei libri rari e nella palpitante vicenda amorosa. Purtroppo le aderenze al reale sono il tallone d’Achille dell’opera che si legge d’un fiato e abbastanza piacevolmente, ma che non scende nella reale, spietata, scorretta competizione che caratterizza il pianeta del collezionismo d’elite, così come appare poco realistica l’ambientazione anni 70/80 della parte iniziale, una sensazione di bidimensionalità che svilisce altri momenti meglio riusciti.

  • User Icon

    Giusy Spinelli

    18/10/2016 13:04:30

    Letto tutto d'un fiato, divorato in un giorno. Bellissimo, ne consiglio la lettura!!!

  • User Icon

    Cristina

    06/10/2016 22:06:37

    L'ho letto in una giornata, non riuscivo a staccarmi, mi è piaciuto moltissimo. La storia è ben costruita, con personaggi credibili e per niente scontati, a partire dalla protagonista Olimpia. Anche l'ambientazione fra Venezia e Parigi in periodi diversi è resa con abilità. Lo consiglio senz'altro.

Vedi tutte le 17 recensioni cliente
  • Cinzia Giorgio Cover

    Cinzia Giorgio (Venosa, 1975) vive a Roma. È laureata in Lettere Moderne e in Lingue, si è specializzata in Women’s Studies e Storia ed è dottore di ricerca in Culture e Letterature Comparate. Collabora con riviste specializzate di storia e arte e organizza i salotti letterari dell’Associazione Leussô di Roma. È Art Director della rivista Pink Magazine Italia e direttore editoriale della collana LOVE per la Compagnia editoriale Aliberti. È autrice di saggi, romanzi, pièce teatrali.  Tra i suoi libri ricordiamo: L'enigma Botticelli (Melino Nerella Edizioni 2013), Il bello della diretta (Rizzoli), Storia erotica d'Italia (Newton Compton 2014), Storia pettegola d'Italia (Newton Compton 2015), La collezionista... Approfondisci
Note legali