Un colpo all'italiana

The Italian Job

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Italian Job
Paese: Gran Bretagna
Anno: 1969
Supporto: DVD
Salvato in 10 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Charlie, appena uscito di prigione, incontra un amico che sta per mettere a segno un grosso colpo in Italia, sotto il naso della Mafia. Tra la Cina e la Fiat, infatti, è stato stipulato un accordo per quattro milioni di dollari in oro e Charlie vuole impossessarsene. Il suo piano è di paralizzare il traffico di Torino con tre Mini Cooper, un paio di Jaguar ed un autobus, per rubare l'oro e tentare la fuga. Impossessatosi del bottino, dopo rocamboleschi inseguimenti, dovrà scegliere se precipitare in un burrone o rinunciare al denaro.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,71
di 5
Totale 7
5
4
4
0
3
1
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Lorenzo

    01/09/2012 20:00:35

    Film affascinante con auto stupende e scene di stunt mozzafiato. Bella la Torino degli anni '60 e tanta ironia. A chi ha criticato il modo in cui vengono dipinti gli Italiani vorrei rispondere che se si fossero presi la libertà di guardare gli inserti speciali del DVD avrebbero visto che il film doveva essere così per assecondare il sentimento anti europeo che, tutt'ora, pervade buona parte della società inglese. Se si pensa al momento storico in cui il film fu girato (1969)si capisce che il dibattito sull'opportunità di entrare a far parte dell'europa unita dovesse essere già molto caldo in Inghilterra, la quale, infatti, si aggregherà alla CEE solo nel 1973. In pratica noi, già "europei", dovevamo fare la figura degli idioti, e loro dei ganzi.

  • User Icon

    fabrymod76

    03/10/2005 08:20:49

    ottimo film,divertente con vero humor inglese il remake una vera porcheria.caine per noi mods resta un mito specie quando interpreta palmer.

  • User Icon

    max

    04/05/2005 12:44:51

    Orrendo. Neanche Caine riesce a risollevare le sorti di una comedia incentrata sul'assioma "Quanto sono furbi gli inglesi, quanto sono scemi gli italiani". Anche le scene in auto ricordano le comiche anni 20' con gli sbirri appesi al predellino delle auto che agitano il manganello inseguendo improbabili ladri. Il remake di un paio di anni fa è molto più godibile.

  • User Icon

    swelzer

    22/04/2005 17:18:06

    Film frizzantissimo! Chi preferisce il remake non ama un cinema "antico" (eppur ancora attuale)..non ama il cinema che partoriva idee!

  • User Icon

    andrea

    25/02/2005 22:11:16

    veramente notevole,molto bello e scorrevole con grandi effetti per l"epoca,il remake ......bè non regge il confronto,molto ma molto meglio questo

  • User Icon

    Stefano

    11/02/2005 10:07:19

    Grande film! Una Torino bellissima negli anni 60, inseguimenti, ironia e macchine fantastiche. Chi dice che e' meglio il remake dovrebbe andare piu' spesso al cinema...

  • User Icon

    maurizio

    03/02/2005 20:59:49

    Una commediola abbastanza stantia basata su luoghi comuni sugli italiani. Come film d'azione è una tragedia, con le scene degli inseguimenti a livello delle comiche degli anni 20. Molto più riuscito il remake che, per quanto basato sulla stessa storia, sfrutta gli effetti cinematografici moderni, fornendo uno spettacolo dignitoso

Vedi tutte le 7 recensioni cliente
  • Produzione: Paramount Home Entertainment, 2012
  • Distribuzione: Videodelta
  • Durata: 101 min
  • Lingua audio: Inglese (Dolby Digital 5.1);Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono);Francese (Dolby Digital 1.0 - mono);Spagnolo (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Italiano; Serbo-croato; Ebraico
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: commenti tecnici; scene inedite in lingua originale; dietro le quinte (making of); trailers
  • Michael Caine Cover

    "Nome d'arte di Maurice Joseph Micklewhite, attore inglese. Dopo aver abbandonato gli studi a sedici anni, non avendo i mezzi per pagarsi una scuola di rango, frequenta il corso di arte drammatica del circolo ricreativo Clubland. Si mantiene con i mestieri più disparati, quali fattorino o impiegato ai mercati di Londra, lavora in un teatrino del Sussex e passa al Workshop Theatre di Londra, dove recita in piccole parti fino ad approdare al cinema con I fucilieri dei mari della Cina (1956) di J. Amyes. Dopo il suo primo film di una certa importanza, Zulù (1964) di C. Endfield, il produttore H. Saltzman gli affida il ruolo di protagonista in Ipcress (1965), in cui dà vita alla figura di Harry Palmer, un agente segreto ombroso, silenzioso e un po’ indolente, esatta antitesi del coevo James Bond.... Approfondisci
  • Noel Coward Cover

    Scrittore, attore e regista, compositore inglese. Esordì come ragazzo attore nel 1911 e all'uscita delle sue prime commedie, dopo il 1920, fu salutato come l'interprete ideale della nuova generazione inglese, rivelando un autentico talento di uomo di teatro e imboccando la strada della commedia brillante. Contemporaneamente sperimentò i generi della rivista e della commedia musicale, per cui compose egli stesso, con vena estemporanea, le musiche e i versi delle canzoni. Fra questi ultimi lavori ottennero particolare successo Bitter sweet (1929), Private lives (1930), la Cochrane's 1931 revue, Cavalcade (1931), Conversation piece (1934), Tonight at eight-thirty (del 1936; tre spettacoli costituiti da nove atti unici, uno dei quali fornì poi il soggetto al nostro film Breve incontro), Operette... Approfondisci
Note legali