Come scrivere un romanzo giallo o di altro colore - Hans Tuzzi - ebook

Come scrivere un romanzo giallo o di altro colore

Hans Tuzzi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,95 MB
Pagine della versione a stampa: 166 p.
  • EAN: 9788833975429

nella classifica Bestseller di IBS Ebook eBook - Classici, poesia, teatro e critica - Storia e critica - Narrativa, romanzieri e scrittori di prosa

Salvato in 6 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

«Tuzzi è il miglior autore di gialli di qualità attualmente al lavoro. »
il Venerdì - la Repubblica - Corrado Augias

«L’abilità quasi da prestigiatore di chi tratta come esseri più veri del vero i personaggi d’invenzione. »
Corriere della Sera - Ranieri Polese

«La cultura in un’oasi facile da raggiungere, senza altezzosità o snobismi vari. »
il Fatto Quotidiano - Fabrizio D’Esposito

«Tuzzi è un pokerista della narrazione e vale il biglietto già solo il suo mobilissimo gioco. »
la Repubblica - Giuliano Aluffi

«Tuzzi è un giallista classico che conosce le regole senza eccessive rigidità. »
ttL, La Stampa - Mario Baudino

«In letteratura è come in teologia: valgono le sole domande. O meglio: è l’intelligenza delle domande che costringe a elaborare risposte alla loro altezza. Se chi si appresta a leggere questo libro spera di trovare enunciati regole e precetti più o meno ovvii su come scrivere cosa, allora forse è meglio che abbandoni il libro e l’idea di diventare scrittore. Il talento, l’istinto sono necessari. Vanno educati, certo, ma sono necessari. Uno scrittore autentico i fondamentali li avverte ben prima ancora di elaborarli in concetti. Chi, non pago di affidarsi al tacito insegnamento dei Maestri, sente il bisogno di un prontuario cui attenersi, è meglio che lasci perdere: la letteratura non è un compitino. Men che meno un suo compitino. Per vari aspetti, il processo di creazione letteraria è come il tempo per sant’Agostino: “Se nessuno mi chiede cos’è, lo so; se devo spiegarlo a chi lo chiede, non lo so più”».
Così esordisce Tuzzi, in questa conversazione che – articolata in dieci capitoli: Prima di scrivere; Stile, struttura, scrittura; Come agganciare il lettore; Dire, non dire, da chi farlo dire; Come caratterizzare i personaggi; Finali chiusi, finali aperti; Buona e cattiva letteratura; Tutti i colori del genere: giallo nero rosa; Due o tre cose sul giallo perfetto? e Due o tre cose sul perfetto lettore di gialli – propone a un più vasto pubblico di lettori il ciclo di lezioni tenuto per Radio Popolare. Non banali ricette di tecnica espressiva o di forma narrativa, non fabula, intreccio, narratore interno esterno o ambiguo, ma più fertili considerazioni su limiti e potenzialità della parola, sulla potente irrealtà della letteratura.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

2,33
di 5
Totale 3
5
1
4
0
3
0
2
0
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Mario

    30/10/2019 17:19:00

    Pessimo. Pieno di citazioni e di una prosa arzigogolata che rende la lettura fastidiosa e stancante. Non c'è nulla da recuperare in questo libro. Peccato.

  • User Icon

    Riccardo

    22/07/2017 13:39:07

    E' difficile seguire i ragionamenti dell'autore attraverso continue citazioni, riferimenti ad autori e personaggi di cui si presuppone a priori la conoscenza, compiaciute e inutili "acutezze". Un testo autoreferenziale e narcisistico ai limiti dell'illeggibile.

  • User Icon

    Vale

    06/07/2017 15:23:09

    Non è assolutamente un semplice manuale di scrittura, ma un insieme di riflessioni che portano il lettore ad una maggiore consapevolezza di ciò che si legge; se ne esce inevitabilmente arricchiti. Godibilissimo.

  • Hans Tuzzi Cover

    Hans Tuzzi, pseudonimo di Adriano Bon, è l’apprezzato autore – oltre che di saggi sulla storia del libro e sul suo mercato antiquario – dei celebri gialli ambientati a Milano che hanno come protagonista il commissario Melis: Il Maestro della Testa sfondata (2002), Perché Yellow non correrà (2003), Tre delitti un’estate (2005), La morte segue i magi (2009), L’ora incerta fra il cane e il lupo (2010), Un posto sbagliato per morire (2011), La notte, di là dai vetri (2019) sono pubblicati da Bollati Boringhieri. Con Vanagloria (2012) Tuzzi ci regala una nuova, sorprendente prova narrativa fuori dal genere giallo e con Morte di un magnate americano (2013) arriva finalista al Premio Commisso. Altri suoi libri pubblicati... Approfondisci
Note legali