DISPONIBILITA' IMMEDIATA

-15%
Il commesso - Bernard Malamud - copertina

Il commesso

Bernard Malamud

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Giancarlo Buzzi
Editore: Minimum Fax
Collana: Minimum classics
Edizione: 2
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 11 maggio 2017
Pagine: 325 p., Brossura
  • EAN: 9788875218300
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 12,75

€ 15,00
(-15%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Il commesso

Bernard Malamud

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il commesso

Bernard Malamud

€ 15,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il commesso

Bernard Malamud

€ 15,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 15,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Pubblicato negli Stati Uniti nel 1957, "Il commesso" è considerato da molti il capolavoro di Bernard Malamud. La storia è quella di Morris Bober, umile commerciante ebreo che nel cuore di Manhattan conduce una vita misera e consumata dagli anni, e di Frank Alpine, un ladruncolo di origini italiane, deciso a riscattarsi e diventare un uomo onesto e degno di stima, aiutando Morris al negozio. Tuttavia il giovane Frank non resisterebbe dietro al bancone, sempre più assediato dalla concorrenza, se non si innamorasse di Helen, la figlia di Morris. La vicenda è intrecciata intorno alle emozioni, ai segreti, al destino di queste tre esistenze. Il ritmo quasi ipnotico della narrazione, la capacità di attenzione al dettaglio, lo stile limpido e ironico regalano al romanzo quell'atmosfera inconfondibile, a metà fra il tragico e il comico, che rende affascinante la narrativa di Malamud.
4,4
di 5
Totale 10
5
4
4
6
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    serafini lino pasqualino

    03/06/2019 13:53:22

    libro che parla della tormentata riabilatazione morale del personaggio.Attraverso queste pagine scritte con semplicità .Il risultano è una scorrevolezza magistrale,Buona la trama.Bellissima scoperta Malamud

  • User Icon

    Wayne

    17/04/2019 12:59:09

    E un romanzo di uomini e donne sfortunati che per vivere si arrabattano; metti poi che, come altri di Malamud, il racconto è intriso di “ebreitudine” - un solo esempio, per far capire come pensa il negoziante: sono ebreo, allora devo sgobbare e soffrire, e giustamente, e più degli altri - ed ecco fatto: hai un romanzo di persone che si sentono sopraffatte e che quando realizzano di essere sulla stessa barca si fanno forza l’un l’altro; il titolo glielo dà Frank Alpine, un “gentile” di origini italiane che arriva a Manhattan a fare il commesso in un negozietto di generi alimentari sopra il quale vive il proprietario Morris Bober assieme alla moglie e alla figlia ventenne, la giovane che fornisce lo spunto al romanziere per creare il cosiddetto finale “malamudiano”, e cioè dove tutte le opzioni sono possibili e il resto dipende unicamente dalla fantasia e dal mood del lettore. In questa edizione la traduzione di Giancarlo Buzzi (per Einaudi, 1962) è stata riveduta e corretta da Giovanni Garbellini; la prefazione è d’autore, di Marco Missiroli (che da anni consiglia la lettura di questo libro); il profilo bibliografico/biografico di Malamud e a cura di Andreina Lombardi Bom (che ha tradotto Richard Yates per Minimum Fax). Ogni tanto lo rileggo, ricavandone piacere crescente, tuttavia il massimo della goduria ce l’ho ascoltando la versione letta da Paolo Graziosi, quell’eccezionale attore che a sentirlo strillare “Mooorrizz” quando interpreta alla perfezione la moglie del negoziante mi fa vibrare qualcosa dentro e poi mi stende.

  • User Icon

    Carlo Allievi

    14/04/2019 21:26:54

    Romanzo delicato, commovente, scritto magistralmente. Morris Bober è un personaggio indimenticabile.

  • User Icon

    Simone

    03/04/2019 11:56:35

    Sono rimasto sorpreso da questo romanzo. Una storia di povertà e di riscatto, narrata in maniera magistrale. Malamud ha la capacità di tenerti incollato alle pagine.

  • User Icon

    Fri

    11/03/2019 17:33:29

    Bernard Malamud é entrato senza ombra di dubbio tra i miei autori preferiti, tra quegli autori di cui necessito recuperare tutto. E questo non perché abbia bisogno di inventare trame al limite del plausibile, o storie complesse. Malamud è “uno scrittore di storie”. Al centro delle sue opere ci sono le storie e la sua penna non ha bisogno di grandi paroloni o di uno stile ridondante. La bellezza nel leggere un suo libro, per quanto mi riguarda, é stato il magnetismo che le sue parole hanno avuto su di me, raccontando la vita semplice, il sacrificio quotidiano di una persona comune. Ne il commesso troviamo un protagonista ebreo, un uomo buono, onesto che dalla vita non ha mai preteso troppo, se non il minimo che gli spettava. Ed è in seguito a una rapina nel suo negozio che la vita gli cambia e anche il suo modo di guardare il mondo. Un libro che appena si inizia si desidera terminare tanto è la bravura dell’autore di catapultarti nella storia del suo personaggio.

  • User Icon

    Lalla

    10/03/2019 19:20:17

    Questo romanzo è stato il mio primo approccio con la penna di Malamud ed è stato amore fin dalla prima pagina. Una storia comune che grazie alla capacità dell’autore ti trovolge fino a condurti all’ultima parola. Ne il commesso troviamo il protagonista che è un ebreo, un uomo buono, onesto che dalla vita non ha mai preteso troppo, se non il minimo che gli spettava. Ed è in seguito a una rapina nel suo negozio che la vita gli cambia radicalmente. Un calo dei clienti, la necessità, la speranza e la voglia di mantenere vivo un negozio per il quale ha sacrificato tutta la sua esistenza. Ho amato questo libro perché nella semplicità della trama, si entra subito in empatia con il protagonista e con le vicende che ci vengono narrate. Si gioisce, ci si arrabbia, si prova tutta una gamma di sentimenti che sono in grado di farti provare solo i veri narratori, solo quegli autori che partendo da un semplice personaggio, sono in grado di farne un eroe.

  • User Icon

    Valentino

    10/03/2019 17:01:50

    Il primo romanzo che leggo di questo autore. Ne sentivo parlare da parecchio tempo. Davvero una bella storia, i personaggi creati da Malamud sembrano veri, sono caratterizzati bene e ci si affeziona molto a loro sin dall'inizio. Spesso, leggendo, non si ha bene idea di come possano svilupparsi le cose; dunque la storia non risulta mai banale o prevedibile. Si tratta di un libro che mi sento di consigliare a tutti i lettori, un caposaldo della letteratura del novecento. Bellissima edizione di Minimum fax, tra l'altro.

  • User Icon

    Antonella Iantomasi

    09/03/2019 21:10:38

    Questa è una storia di vite che stanno andando in pezzi e del percorso per ricostruire, di come si ricerchi il proprio posto nel mondo e di come il bisogno d'appartenenza, di riconoscimento del proprio valore possa durare per sempre.

  • User Icon

    Andrea

    23/10/2018 21:56:59

    Gli alti e bassi descritti nel romanzo secondo me sono dotati di un grande realismo. Dietro ogni potenziale punto di svolta, una delusione, dietro ogni minaccia incombente o crisi, una salvezza inattesa.

  • User Icon

    Sam

    17/09/2018 19:27:57

    Con il suo stile semplice e lineare, Bernard Malamud ci racconta la storia di Morris Bober, un commerciante ebreo immigrato in America, e delle persone che ruotano intorno a lui, tra cui Frank Alpine, un gentile di origini italiane che cerca la propria strada. La cosa che più mi ha colpita è la maestria di Malamud nel delineare i suoi personaggi, il loro carattere, i pensieri, le loro paure e le speranze. Morris è, secondo me, l’esatto contrario di ciò che indica il suo nome (Bober in yiddish vuol dire cosa o persona di poco conto): a un destino che per lui ha riservato solo miseria e avversità, egli risponde con la dignità e l’onestà, continuando a lavorare sempre con impegno, senza mai tradire i propri principi, nonostante la povertà e l’indigenza. Frank è, invece, un uomo che ha sempre fatto le scelte sbagliate e che ora cerca una qualche redenzione, e, nonostante la sua ambiguità e ambivalenza, vuole rimettere a posto la sua vita, darsi un’altra possibilità, facendo qualcosa di buono e diventando il commesso del negozio di Morris. Ed è proprio qui che nasce la sua passione e il suo amore per Helen Bober, che con la sua avidità insoddisfatta e i suoi rimpianti risulta più simile a Frank di quanto non pensi. Mi è piaciuto moltissimo anche perché in questo libro si ritrovano vari temi cari anche ad altri autori ebrei americani, quali il tradimento di un’America in cui si sono riposte tutte le proprie speranze, che si vede per esempio nei libri di Philip Roth (anche se le differenze sono notevoli, primo tra tutte lo stile di scrittura), e l'ineluttabile situazione degli Ebrei, che sembrano vivere come se tutto il dolore del mondo dovesse ricadere sulle loro spalle, cosa che invece mi ha ricordato moltissimo “Danny l’Eletto” di Chaim Potok.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente
  • Bernard Malamud Cover

    Bernard Malamud, figlio di due ebrei russi immigrati in America, frequenta il City College di New York, dove si laurea in lettere nel 1936; subito dopo frequenta la Columbia University conseguendo il Master of Art in lingua e letteratura inglese. In questi anni inizia a scrivere racconti, due dei quali saranno pubblicati nel 1943 sulla rivista «Threshold» e su «American Preface». Nel 1948 comincia a lavorare come insegnante in scuole serali.A questo periodo risale l'inizio della scrittura del romanzo The Light Sleeper che brucerà nel 1951 stanco dei rifiuti da parte degli editori.Nel 1952 viene pubblicato il suo primo romanzo, The Natural (Il migliore).Nel 1956 gli viene assegnata una borsa di studio dalla «Partisan Review»... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali