Categorie

I complici. Tutti gli uomini di Bernardo Provenzano da Corleone al Parlamento

Lirio Abbate,Peter Gomez

Editore: Fazi
Collana: Tascabili
Anno edizione: 2009
Formato: Tascabile
Pagine: 357 p., Brossura
  • EAN: 9788881129133
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 8,08

€ 9,50

Risparmi € 1,42 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Stefano Facci

    15/10/2009 10.21.29

    Un'epopea dilaniante qui riproposta come un tranquillo romanzo d'intrecci e d'avventura. Una valanga di nomi "veri" anche e soprattutto di alcuni massimi protagonisti delle istituzioni. E un unico, il solito, partito di riferimento. Un libro che avrebbe dovuto scardinare le porte del Parlamento per far fuoriuscire a calci nel culo gli inetti, gli indegni, i "complici". Ma che invece, purtroppo, affonda nelle acque torbide che circondano e inghiottono a poco a poco la parte buona della nostra penisola. Nel silente frastuono dell'indifferenza, della contiguità, della complicità.

  • User Icon

    Alberto

    18/06/2009 17.27.43

    Per utilizzare il titolo di un film, questo libro è un urlo nel silenzio. Le verità processuali sui casi di mafia e complicità mafiosa in terra siciliana, con nomi e cognomi di personaggi eccellenti. Da leggere e diffondere, e da regalare soprattutto ai giovani.

  • User Icon

    Diego

    01/05/2009 22.58.49

    Un libro coraggioso che fa nomi e cognomi di picciotti, boss e politici. Un racconto appassionato e appassionante di quello che realmente succede in Sicilia e che pochi hanno l'ardore di raccontare e di portare alla luce del sole. mafia-politica-mafia, dove la mafia non è l'anti Stato ma è lo stato di un isola in mezzo al Medieterraneo. Da leggere.

  • User Icon

    Andrea

    11/11/2008 23.05.05

    L'ho letto d'un fiato, una sorta di trance letteraria, in un crescendo di turbamento e orrore, come credo sia normale per chi ha ancora la forza di indignarsi e cerca di tenere disperatamente accesa ogni giorno la scintilla del vivere civile. Il libro di Lirio Abbate è splendido, nonostante il retrogusto di profonda amarezza e devastante sconforto che lascia. Amplificato dalla dimostrazione che nomi, cognomi, crimini, prepotenze e violenza tout court non hanno subìto alcuna condanna al regime carcerario duro ma sono ancora tutti qua, intatti, più vivi e operativi che mai, a condizionare, anche nel piccolo e nel quotidiano, l'esistenza nostra e dei nostri figli. I fatti di Sicilia sono davvero il paradigma di quello che è diventato questo disgraziato paese, fintamente democratico, in realtà ostaggio del delirio di gente immorale e spietata, sprezzante di ogni senso di legalità, priva di etica e pudore, certa di vedere la propria condotta sempre impunita e, in taluni spaventosi contesti, perfino ammirata ed emulata. Solo una domanda finale: in Sicilia, e nel Sud in generale, esistono uomini liberi? Liberi di dire "no", di scegliere persone oneste, di ripudiare chi esercita violenza e oppressione? Possibile che personaggi come i politici malavitosi (o, più spesso, i malavitosi che diventano politici!) menzionati godano di tutto questo consenso popolare e finiscano così agevolmente, in maniera quasi scientifica, fra i banchi del Parlamento nazionale o regionale, per gestire nel modo peggiore le esigenze della collettività, impegnati piuttosto a prepararsi leggi e leggine su misura per i loro loschi affari e per consolidare i loro privilegi, retribuiti dal lavoro onesto di chi paga le tasse? Oppure occorre ancora una volta attualizzare drammaticamente Longanesi quando amava chiosare che in Italia "non è la libertà che manca. Mancano gli uomini liberi"? E la nostra è e rimarrà per sempre una democrazia inespressa?

  • User Icon

    michele68

    21/10/2008 13.49.50

    Non ricordo dove l'ho letto, forse è tra i commenti anteriori al mio o me lo ha detto qualcuno: se avete letto "Gomorra", non potete non leggere "I complici"! e sono pienamente d'accordo, è un ottimo libro nel suo genere.

  • User Icon

    Erika

    11/10/2008 16.41.02

    Necessario. Un libro che mette in ordine le tante notizie e mezze notizie che la mala informazione fa trapelare ogni tanto sulla mafia e soprattutto sul rapporto mafia-politica. Nessuna inutile nota di colore, ma informazioni precise, chiare, documentate e soprattutto ben spiegate. Collegamenti finalmente ben tracciati. Nessuna classe politica si salva anche se, come sappiamo, nei rapporti con Cosa Nostra ci sono delle 'eccellenze'. La parte in cui si parla del 'nuovo' 41bis che non fa più paura ai mafiosi, fa gelare il sangue nelle vene.

  • User Icon

    Marty

    28/07/2008 16.35.31

    Da non perdere, offre la possibilità di comprendere la storia recente di Sicilia e non solo. Ottima lettura, meglio di un romanzo! Grandi e documentati gli autori. Complimenti a loro.

  • User Icon

    Luca

    20/05/2008 15.54.51

    Grande rispetto ed ammirazione per gli autori che, come vorremmo facessero molti altri loro colleghi giornalisti,denunciano gli annosi legami politico-istituzionali con la mafia, svelando, in maniera precisa e documentata, fatti e nomi sottraendoli all'oblio. Per una nazione poco attenta e con poca memoria, un libro che meriterebbe una capillare diffusione. Agli autori, per questo minacciati di morte, i miei complimenti.

  • User Icon

    freed

    16/11/2007 08.39.25

    ricostruzione capillare del rapporto mafia/politica in sicilia, (che non è molto distante dal resto d'italia). ancora oggi è chiaro che l'una non esiste senza l'altra ed a leggere questo libro si capisce perchè in italia non si VUOLE trovare una soluzione alla malavita. consigliatissimo

  • User Icon

    Sophia De Angelis

    03/11/2007 04.54.06

    Un pò sopravvalutato..e non capisco perchè il giornalista sia stato ingiustamente minacciato. Ha detto quello che in Sicilia sappiamo tutti.

  • User Icon

    Riccardo

    29/10/2007 16.00.30

    E' un libro bellissimo che apre occhi e orecchie...L'unico rischio, alla fine della lettura e di nn credere più nella politica e in questa nostra povera e piccola Italia! Abbiamo bisogno di informazioni non filtrate: grazie per il vostro lavoro...

  • User Icon

    Luigi

    30/09/2007 09.28.09

    Ottimo libro d'inchiesta! Finalmente si fanno un po' di nomi di politici collusi con la mafia ed ancora presenti in parlamento (ma quando ce ne libereremo...?). Da qui la prova che l'Italia è purtroppo spaccata in due parti.

  • User Icon

    valerio

    28/09/2007 11.14.50

    un best seller, da leggere

  • User Icon

    manudimo

    27/09/2007 17.27.29

    assolutamente da non perdere, un racconto avvincente e minuziosamente dettagliato che lascia senza parole, per l'assurdità e la crudeltà degli eventi sembra quasi che non possa essere vero, purtroppo lo è. Un plauso agli autori per il coraggio di fare nomi e cognomi. Mi chiedo soltanto se certi "personaggi" citati più volte conoscano parole come "morale" "etica"..........

  • User Icon

    Giovanni

    27/09/2007 13.41.25

    Libro grandioso. Bibbia sulla criminalità organizzata di Binnu U'Tratturi. Allucinante e da allucinare.

  • User Icon

    Marika Castelli

    02/08/2007 13.27.29

    Gomorra è un libro di grande letteratura questo credo voglia essere solo d'inchiesta. Ma li reputo due gioielli imperdibili. Saviano del resto è stato l'unico a parlare pubblicamente di Abbate..gli altri dov'erano?

  • User Icon

    marco

    08/07/2007 17.07.09

    Importante libro di un autore coraggioso. Straordinario come e più di Gomorra. DA NON PERDERE.

  • User Icon

    anto

    06/07/2007 16.40.32

    Un libro imperdibile, un'inchiesta giornalistica superba e appassionante come una gangster story, se non fosse che ogni tanto uno si ricorda che sono fatti realmente accaduti e lo sconcerto prende il sopravvento. Dovrebbe essere promosso a libro di testo nelle scuole, altro che promessi sposi...

  • User Icon

    mik

    27/06/2007 23.47.17

    grande libro. grandi giornalisti. grande giornalismo di (VERA) inchiesta. complimenti, da leggere e rileggere... consigliare e raccontare!

  • User Icon

    alessandro

    12/06/2007 22.36.41

    concordo pienamente con gli altri commenti qui sotto riportati. libro un po impegnativo e non sempre scorrevole ma da leggere. consigliato vivamente a chi cerca un poco di verita' tra la palude informativa che offre la tv. ne approfitto per esprimere anche la mia piena solidarieta' al signor Abbate in merito alle minacce da lui subite dopo la pubblicazione di questo libro. onore al coraggio di essere uomini.

Vedi tutte le 23 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione