Concerti per viola da gamba e orchestra

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Data di pubblicazione: 6 novembre 2012
  • EAN: 0886978240026
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 21,90

Punti Premium: 22

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
I. Grave
2
II. Allegro
3
III. Dolce
4
IV. Allegro
5
Adagio and Allegro in D minor
10
Interludium in D major
14
Arpeggiata-Fantasie in D minor
Disco 2
6
I. A tempo giusto
7
II. Allegro
8
III. Largo
9
IV. Allegro
Disco 3
11
I. Allegro
12
II. Adagio ma non tanto
13
III. Allegro
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Georg Philipp Telemann Cover

    Compositore tedesco. Figlio di un pastore evangelico, in campo musicale fu prevalentemente un autodidatta, ma ebbe modo di verificare le proprie cognizioni musicali e di prendere diretta cognizione di tutti gli stili (in particolare di quello italiano) a Hildesheim (dove trovò un protettore nel rettore del ginnasio), a Braunschweig e ad Hannover. Trasferitosi a Lipsia nel 1701 come studente in giurisprudenza, l'anno seguente fondò un Collegium musicum che contribuì notevolmente allo sviluppo culturale della città, collaborando attivamente con Johann Kuhnau, Cantor della Thomaskirche. Organista della Neue Kirche nel 1704, l'anno dopo si stabilì a Sorau, maestro di cappella in quella corte, poi (1708) ad Eisenach, patria di Johann Sebastian Bach col quale fu in rapporti di amicizia (gli tenne... Approfondisci
  • Carl Heinrich Graun Cover

    Compositore tedesco. Fratello di Johann Gottlieb G. Attivo inizialmente come cantante, dal 1735 fu al servizio di Federico il Grande di Prussia come compositore. G. è, insieme a Hasse, il principale rappresentante in Germania dell'opera seria italiana, da cui riprese soprattutto l'aria riccamente ornata. Compose 35 opere, fra le quali si ricordano Lo specchio della fedeltà (1733), Cesare e Cleopatra (che inaugurò, nel 1742 il teatro dell'Opera di Berlino voluto da Federico ii) e Montezuma (1755, su libretto suggerito dallo stesso sovrano). Sempre in uno stile di gusto italianeggiante, scrisse inoltre messe, mottetti, cantate, passioni e altre musiche sacre, tra cui furono popolari un Te Deum (1757) e l'oratorio Der Tod Jesu (La morte di Gesù, 1760), ancora eseguito a Berlino durante la settimana... Approfondisci
Note legali