Il concerto dei destini fragili - Maurizio De Giovanni - copertina

Il concerto dei destini fragili

Maurizio De Giovanni

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Solferino
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 6 agosto 2020
  • EAN: 9788828205197
Salvato in 59 liste dei desideri

€ 12,35

€ 13,00
(-5%)

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Il concerto dei destini fragili

Maurizio De Giovanni

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il concerto dei destini fragili

Maurizio De Giovanni

€ 13,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il concerto dei destini fragili

Maurizio De Giovanni

€ 13,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (14 offerte da 12,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il dottorino, l'avvocato, la donna dell'Est che fa la domestica. Tre persone che potrebbero non incontrarsi mai, non hanno nulla in comune. L'avvocato è immerso in una vita da privilegiato e nel rimpianto di un unico amore perduto. La donna lotta per la sopravvivenza e per offrire un futuro migliore a sua figlia. Il dottorino vive per il lavoro, una vocazione che gli è costata il sogno di una famiglia. Fino a che la realtà non si capovolge e queste tre persone qualcosa in comune ce l'hanno. Una cosa piccolissima, invisibile. Che cambia le carte in tavola per ciascuno in modo diverso, portando in superficie la trasgressione, la disperazione, il coraggio. Questa è la storia dell'intreccio dei loro destini ma è anche molto di più: è una profonda ricognizione nel mistero della mente messa a confronto con l'amore e la paura, con la responsabilità e la morte. Le vite di questi tre personaggi sono le nostre e questa storia parla di noi. Dei dilemmi che segnano ciò che siamo, dei fantasmi che abbiamo dentro, della forza di cui siamo capaci quando decidiamo di affrontarli.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,86
di 5
Totale 7
5
6
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Bartek

    02/10/2020 20:13:23

    Un libro meraviglioso e spettacolare. Da leggere assolutamente!

  • User Icon

    archipic

    29/09/2020 12:53:49

    Solo Maurizio poteva scrivere un gioiello puro che esplora da dentro il tempo buio che stiamo vivendo. Ispiratissima, la sua narrazione ti accompagna dentro l'angoscia della malattia e la lega alle storie quotidiane che vanno, comunque, avanti incuranti delle possibili conseguenze del loro divenire. Credo che si possa inserire tra i migliori libri pubblicati da De Giovanni, senza ombra di dubbio.

  • User Icon

    Stefania B.

    24/09/2020 09:57:58

    Un libro prezioso come un diamante. Penso che De Giovanni sia riuscito a definire mirabilmente questo momento della nostra vita.

  • User Icon

    Laura

    19/09/2020 18:15:35

    Forse il migliore tra i romanzi più recenti di De Giovanni.

  • User Icon

    carezzedicarta blog

    30/08/2020 14:57:15

    Tre vite, tre esistenze con le loro normalità che prima della pandemia vivevano come tutti in equilibrio tra sprazzi di felicità provvisoria e inquietudini. Ma ora "niente sarà più come prima". L'avvocato, la sua solitudine è dilatata dalla quarantena, ora non sente più gli amici che servivano solo a riempire serate inutili, ora il tempo è vuoto, senza lavoro, senza di lei. Il dottore, la dedizione alla sua professione è amplificata e distorta dall 'epidemia, il suo giuramento e la sua coscienza sono in bilico perché non basta più essere un buon medico, uno che ha studiato che rispetta l'uomo e la sua sofferenza, che sa scorgere l'ultima scintilla di dignità in uno sguardo che si sta spegnendo. No, ora gli si chiede altro e lui non sa se è ingrado di darlo. Gli si chiede di spegnere la coscienza, di scegliere lì dove è impossibile la scelta. Svetlana, giovane donna con un passato di fame e sofferenza, annientata dall'assenza del lavoro, unica ancora di salvezza verso un sogno di libertà, si muove all'interno di una polveriera familiare, pronta all 'esplosione causata dalla miccia della coabitazione forzata. Tre destini che si incrociano in una sinfonia dolente e silenziosa. Con la penna di de Giovanni anche un argomento già discusso può diventare un romanzo, anzi diventa un poetico racconto che entra nel cuore.

  • User Icon

    Nadia Morelli

    26/08/2020 07:30:32

    Tre storie, quelle raccontate con grande umanità da Maurizio de Giovanni. Un dottore, un avvocato e una donna dell'Est cui la pandemia impone forme di stanchezza mai conosciute prima d'ora, forme di solitudine in cui mai si sarebbe pensato di cadere e forma di lotta quotidiana e silente. Dapprima il coraggio di resistere, poi il coraggio di affrontare quel buco nero per la sopravvivenza al dolore, al ricordo, alla minaccia e alla fame. de Giovanni affronta tre storie, tre vite che rispecchiano profondamente un momento in cui lo spettacolo della resilienza umana non si svolgeva solo fuori dalla porta di casa ma reprimeva e i respiri e l'aria anche dal di dentro. Forte...commovente.

  • User Icon

    massimo r.

    14/08/2020 17:26:31

    De Giovanni si conferma scrittore sopraffino anche quando si spinge in territori insoliti. Decisamente bello e originale l’intreccio delle tre vicende esistenziali . Nel proliferare di spunti narrativi tratti dal Covid-19 mi sembra uno dei più riusciti.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente

Facile, troppo facile dire che questo è un gran bel libro. Troppo facile definire bello un libro di Maurizio de Giovanni, che nei suoi gialli, dal commissario Ricciardi ai Bastardi di Pizzofalcone, da Sara Morozzi a Mina Settembre, ci ha coinvolto sempre in storie di emozioni e sentimenti, di tensione e paura, di morte e di dolore, di amore e tenerezza.

È stato lo stesso scrittore napoletano a spiegare, qualche settimana fa attraverso i social, perché, alla fine, aveva deciso di scrivere qualcosa che in qualche modo raccontasse i giorni del lockdown. A raccontare di quell’anziana bassa con il cappellino di lana e le calze elastiche che spingeva un cartello fuori dal supermercato e che gli aveva chiesto se avrebbe scritto “di questa cosa”. E alla sua risposta che no, non credeva di scrivere niente perché a lui piace raccontare “deviazioni lievi della realtà” e questa cosa “non ha niente di normale”, lei, l’anziana, gli aveva chiesto se la solitudine e la paura non fossero normali, se il pensiero di chi si ama ed è lontano non fosse normale.

Da quell’incontro in Maurizio de Giovanni ha preso corpo “Il concerto dei destini fragili”, uscito il 6 agosto per Solferino Libri e Il Corriere della Sera, ma nato, come dice lui, “in un giorno di vento del mese di aprile in cui la primavera non venne”.

Un libro che racconta vite durante il virus, ma senza mai citarla neppure una volta la parola virus. Un libro che non è un giallo. E che, perdonami Maurizio, non è un bel libro. O meglio, non è solo un bel libro: è molto, ma molto di più. È la vita che c’è e che se ne va. È la vita che c’è e che resta e che deve affrontare il buio perenne di una situazione che non ti aspetti, un killer silenzioso e bastardo tanto se non più di quelli di cui i romanzi noir di de Giovanni sono pieni. È la solitudine. È la paura. È l’amore.

Destini che si incrociano senza conoscersi. Concerto suonato da tre strumenti principali, il dottorino, l’avvocato, la donna straniera Svetlana, che si passano la nota pur senza conoscersi. Tre strumenti attorno ai quali il concerto si arricchisce da quelli suonati da chi fa parte della loro vita quotidiana, di quella quotidianità che cambia repentinamente, inaspettatamente, che ti fa credere di poter decidere e invece decide per te. Ci sono i problemi, le gioie e le preoccupazioni di ogni giorno che non possono più essere viste come erano prima che tutto chiudesse. C’è la propria storia, il proprio lavoro che impone corse contro il tempo o che si interrompe bruscamente, c’è una figlia da proteggere, una donna che si vorrebbe riavere al proprio fianco, un uomo che vive con te e dal quale devi difendere non solo te stessa ma anche chi ami.

C’è una città, no, non c’è una città. Così come, alla fine non ci sono solo tre strumenti. Perché quella città è qualunque città, e quei tre strumenti sono la sintesi di tutti gli strumenti che siamo noi, i nostri destini fragili davanti all’ignoto.

Siamo noi, tutti noi, a suonare in questo concerto, dove Maurizio de Giovanni racconta senza mai cedere alla retorica, in punta di penna. E quei personaggi sono chiunque, sono tutti, sono i problemi, le paure, l’amore, anche il menefreghismo, l’angoscia di non farcela, la voglia di salvare tutti o di salvare solo se stessi, di proteggersi e di proteggere chi ami. Sono il bisogno di non restare soli. Unendosi in un concerto anche se si è fragili.

Maurizio de Giovanni ci dona un nuovo gioiello. Forte, doloroso, duro. Ma come sempre così ricco di sentimenti e di passione.

 

  • Maurizio De Giovanni Cover

    Nato nel 1958 a Napoli, è autore della fortunata serie di romanzi con protagonista il commissario Ricciardi, attivo nella Napoli degli anni Trenta, su cui è incentrato un ciclo di romanzi, tutti pubblicati da Einaudi, che comprende finora: Il senso del dolore (2007), La condanna del sangue (2008), Il posto di ognuno (2009), Il giorno dei morti (2010), Per mano mia (Einaudi, 2011), Vipera (2012, Premio Viareggio, Premio Camaiore), Anime di vetro (2015) Serenata senza nome (2016), Rondini d'inverno (2017) e Il purgatorio dell'angelo (2018). Insieme a Sergio Brancato ha pubblicato due graphic novel sulle inagini del commissario Ricciardi: Il senso del dolore. Le stagioni del commissario Ricciardi (Sergio Bonelli 2017) e La condanna del sangue. Le stagioni del commissario... Approfondisci
Note legali