Categorie

Concerto per violoncello op.2

(180 gr.)

Compositore: Dmitri Shostakovich
Direttore: Seiji Ozawa
Interpreti: Mstislav Rostropovich
Supporto: Vinile LP
Numero dischi: 1
Etichetta: Deutsche Grammophon
Data di pubblicazione: 13 luglio 2015
  • EAN: 4260019714725

€ 34,40

Venduto e spedito da IBS

34 punti Premium

Disponibile in 4/5 settimane

Quantità:
Aggiungi al carrello
Descrizione

Gli appassionati si aspettano sempre cose straordinarie dagli interpreti a cui vengono dedicate opere dai compositori più importanti, in particolare quando hanno la possibilità di eseguirle in concerto o di registrarle in prima assoluta. Tra di essi un posto di grande importanza spetta al leggendario violoncellista Mstislav Rostropovich, che prima studiò e poi collaborò assiduamente con Dmitri Shostakovich mentre era ancora iscritto al Conservatorio di Mosca e di cui diversi anni più tardi tenne a battesimo i due concerti per violoncello e orchestra. Portato a termine nel 1966, il Concerto n. 2 per violoncello e orchestra vide la luce più o meno nello stesso periodo in cui furono composte la Tredicesima e la Quattordicesima Sinfonia, due opere di ampio respiro per coro e orchestra, che condividono con questo concerto la medesima atmosfera cupa e profondamente drammatica. Il solista espone il tenebroso tema principale quasi emergendo dall’oscurità, per entrare poco dopo in una regione più luminosa ma dalle sonorità più aggressive e taglienti. A questa sezione segue una lotta serrata tra il violoncello e l’orchestra, nella quale si impone la forzata gaiezza dello strumento solista. Al contrario, il violoncello appare in perfetta armonia con il pianoforte nel Chant du ménestrel di Alexander Glazunov. Sostenuto da caldi accordi, Rostropovich trae dal suo strumento una canto di maliosa bellezza caratterizzato da uno stile al tempo stesso raffinato e pensoso, dimostrando per l’ennesima volta di essere uno degli interpreti più ispirati del repertorio russo del XX secolo.