Contro l'amore. Una polemica

Laura Kipnis

Traduttore: G. Cenciarelli
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2005
Pagine: VI-215 p., Brossura
  • EAN: 9788806171339
Usato su Libraccio.it - € 6,48

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    homais

    15/02/2011 12:56:18

    Ma insomma, questi americani arrivano sempre in ritardo! Bastava leggere (e meditare ben bene) gli scandinavi Ibsen, Strindberg e Bergman (che sono delle vere autorità in materia) per ricordare che il matrimonio è una "menzogna vitale" (Ibsen)..., un'illusione necessaria alla specie, e che è come la democrazia: la peggiore forma di governo, ma non ne abbiamo una migliore...

  • User Icon

    gabri

    27/07/2007 17:01:44

    L'ho letto più di due anni fa e in questi giorni mi è ricapitato tra le mani. E' davvero fantastico. Illuminante. Qualcuno ha finalmente dato forma a quella nebulosa di idee che mi frullano da anni nella testa. Ma cara/o Kryptonight (che non leggerai questa mia dato il tempo intercorso tra i nostri commenti) per quanto tu abbia scritto un commento azzeccatissimo e io l'abbia apprezzato molto: quante persone nel nostro paese, cattobigotto e ipocrita, potrebbero veramente raccogliere il tuo appello? Non puoi immaginare quanti miei amici, spesso distrutti da più di un'esperienza matrimoniale tragica, a cui ho regalato o consigliato questo libro, hanno commentato: ma che esagerata sta qui! ma come fa a scrivere queste cose. Io nel matrimonio ci credo, credo nella coppia, nella fedeltà, nella terapia di coppia. L'amore è lavoro, fatica e privazioni. Ah, l'amore...

  • User Icon

    kryptonight

    21/03/2005 09:13:24

    E' quasi aprile, il più crudele dei mesi. Tu, lettore/lettrice attorno ai 40!, trova il tempo di leggerlo, questo libro. Potresti scoprire che l'errore di sistema non era in te. E immaginare come questo tema potrebbe essere trattato in un analogo pamphlet italiano, attento alla società italiana (a quella statunitense, Kipnis dedica un capitolo intitolato La ricerca della felicità...) E dopo aver letto, aver scoperto, aver immaginato il tuo pamphlet contro l'amore italian-style... o coetaneo/coetanea, continua tu.

Scrivi una recensione