Cosa fare a Denver quando sei morto

Things to Do in Denver When You're Dead

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Things to Do in Denver When You're Dead
Regia: Gary Fleder
Paese: Stati Uniti
Anno: 1995
Supporto: DVD
Salvato in 8 liste dei desideri

€ 7,00

Venduto e spedito da OCCHIO AL FILM

Solo 1 prodotto disponibile

+ 4,90 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Rimessosi sulla retta via, un ex gangster non può negare l'ultimo aiuto al suo vecchio capo. Organizza quindi un grosso colpo, ma dalle conseguenze impreviste e sanguinose.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,5
di 5
Totale 2
5
1
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Pamato99

    12/05/2020 20:52:48

    Il cinema degli anni '90, grazie a Tarantino e altri grandi autori, ha portato a delle opere veramente ottime, come questo film, opera prima di Gary Fleder. L'ispirazione al cinema pulp è palese, ma riesce ad essere inusuale nell'alternare momenti di dolcezza e poesia, a momenti con dialoghi sopra le righe e veramente ironici. Andy Garcia interpreta un personaggio ambiguo, serioso e sul pezzo, che sarà costretto a compiere delle azioni per dei conti in sospeso. Oltre al protagonista c'è tutto un gruppo di personaggi interessanti che orbitano intorno alla storia; grazie alle loro azioni il regista riesce a imprimere una notevole profondità, riflessioni sulla vita vissuta e futura e implementare tutto senza dare assolutamente fastidio. Il reparto tecnico poi vola altissimo, la narrazione all'interno del bar è geniale e la regia è già maturissima. Dunque non si può fare altro se non spendere buone parole per questo film semi sconosciuto di metà anni '90, sicuramente una delle migliori opere prime degli ultimi decenni.

  • User Icon

    ILSanto

    12/04/2017 14:58:52

    Film bello ma ingiustamente sottovalutato.

  • Produzione: Miramax Home Entertaiment, 2012
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 111 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Christopher Walken Cover

    Nome d'arte di Ronald W. Attore statunitense. Interprete istrionico e glaciale, spesso chiamato a incarnare personaggi malvagi o comunque attraversati da una scintilla di pericolosa follia, inizia la carriera con alcune piccole apparizioni prima di recitare in Rapina record a New York (1972) di S. Lumet. Ha un ruolo secondario in Io e Annie (1977) di W. Allen, ma la svolta della sua carriera arriva nel 1978 con il delirante personaggio di Nikanor in Il cacciatore di M. Cimino, film per il quale ottiene un premio Oscar. Ancora con Cimino in I cancelli del cielo (1980), nel 1983 è trattenuto e misurato nel raccontare la malinconia di un uomo devastato dai propri poteri medianici in La zona morta di D. Cronenberg. Ancora personaggi sopra le righe in A distanza ravvicinata (1986) di J. Foley e... Approfondisci
  • Christopher Lloyd Cover

    Attore statunitense. Quando esordisce nel cinema interpretando uno dei malati di mente di Qualcuno volò sul nido del cuculo (1975) di M. Forman, destina la sua maschera d'attore a una tipologia di ruoli ben precisa: il personaggio sull'orlo della follia, incapace di relazionarsi con la società e condannato alla marginalità. Benché non manchino nella sua carriera i villains (uno per tutti: il giudice Doom in Chi ha incastrato Roger Rabbit, 1988, di R. Zemeckis), raggiunge il successo con le versioni positive dei suoi outsider, come lo sgangherato scienziato Doc di Ritorno al futuro (1985) di R. Zemeckis e il tenero Fester di La famiglia Addams (1991) di B. Sonnenfeld. Approfondisci
Note legali