La costruzione della realtà sociale

John R. Searle

Traduttore: A. Bosco
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 2 maggio 2006
Pagine: 261 p., Brossura
  • EAN: 9788806183653
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
In questo libro Searle volge la sua attenzione ad alcuni aspetti fondamentali della cultura umana tradizionalmente poco considerati dalla letteratura filosofica, ma che svolgono un ruolo decisivo nella nostra esistenza quotidiana. L'autore esamina la struttura di quelle porzioni del mondo che sono fatti solo per accordo umano - poderose creazioni dell'uomo come la moneta, il matrimonio, la proprietà e il governo. Fatti di questo genere hanno un'esistenza oggettiva solo perché noi crediamo nella loro esistenza, e costituiscono il mondo della realtà culturale e sociale di cui tanto si discute. Questo libro mette in luce le caratteristiche di queste istituzioni e la disarmante semplicità della loro logica di fondo.

€ 17,00

€ 20,00

Risparmi € 3,00 (15%)

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Emiliano Borello

    13/05/2006 11:13:34

    In poche parole - le altre sono superflue - "La Costruzione della Realtà Sociale" è una teoria generale dei fatti istituzionali; un libro in cui si mostra con una lucidità ed una stringenza disarmanti (ma l'"Aporia nella Costruzione della Realtà Sociale di J. Searle" di Barry Smith è imperdibile) la genesi dei fatti istituzionali a partire dai fatti bruti - come le molecole, le montagne o la legna di cui è fatta la sedia su cui siedo - con il concorso di tre semplici strumenti: l'intenzionalità collettiva, l'assegnazione di funzione e le regole costitutive. Insomma un'opera la cui portata è pari solo all'"enorme onere metafisico" della realtà costruita socialmente, il cui peso non sentiamo, abituati come siamo ad esperire un mondo in cui questa si chiama "recensione" del "libro" il cui "prezzo" è di "€" x. Istruttivo è dire nulla, fondamentale è poco.

Scrivi una recensione